Caro Gesù Bambino…

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Caro Gesù Bambino…

By Sailingsardinia   /     dic 25, 2015  /     Varie  /  

gdnya“It׳s ok my friend . I hope that will be the last competition that we can’t go because we are from Israel”

Yoav Omer

Caro Gesù Bambino

Abbiamo sempre creduto nello sport come filosofia di vita, come unico palcoscenico in cui si dovrebbero disputare tutte le battaglie del mondo, battaglie che terminano con una classifica e una premiazione che riunisce in una festa finale tutti quegli atleti che, fino a qualche momento prima, si stavano dando battaglia sul campo di gara.

Abbiamo fatto sport e lo abbiamo insegnato ai nostri figli per far capire loro che attraverso lo sport si arriva a conoscere, in maniera chiara e più diretta, quei valori di lealtà e rispetto dell’altro, sia avversario che compagno di squadra che, altrimenti nella vita reale, si conoscono solo con il passare degli anni e spesso non sono così evidenti.

Come faccio ora a spiegare ai miei figli che lo sport talvolta non rispetta questi valori? Come faccio a far capire lor che ci sono delle cose purtroppo al di fuori dello sport, che rovinano il concetto dello sport stesso. Come faccio a spiegare che ci sarà un Mondiale-non Mondiale, senza i due protagonisti principali, perché questioni politiche, al di fuori da tutte le logiche sportive, non lo permettono?

Caro Gesù Bambino

Perché non riesci tu, almeno nello sport, a far sì che i valori umani prevalgano sulle questioni politiche? Perché non fai sì, che sia proprio lo sport il mezzo con cui si arriva a risolvere i dissidi tra i popoli e non venga, al contrario, strumentalizzato per alimentarli? Perchè non riesci a far sì che, proprio in occasione di eventi sportivi, tutte le beghe internazionali vengano accantonate?

È successo di nuovo, dopo il Mondiale RSX in Oman, succede ora per il Mondiale Isaf che si terrà tra qualche giorno in Malesia. Mancheranno gli Israeliani a cui è stato negato l’uso della bandiera e del proprio inno. Non vogliono nessuna bandiera israeliana in Malesia e Yoav e  Noy Drihan non saranno in mare al Mondiale Isaf, la regata forse più importante della stagione, la regata per cui si sono preparati per un intero anno, la regata giovanile più importante, quasi quanto un olimpiade perché, come l’olimpiade, vede in gara solo il migliore di ogni nazione. Yoav campione mondiale Youth e argento all’Europeo, Noy campionessa mondiale ed Europea (sempre Youth) non saranno in Malesia. Ma che Mondiale sarà?

Immagine

Malaysian organizers told Israelis that they wouldn’t be allowed to compete with Israeli flags or play anthem

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami