Ancora Ciabatti-Mereu ma gli eroi sono i giovani Abimbola-Meschini

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Ancora Ciabatti-Mereu ma gli eroi sono i giovani Abimbola-Meschini

By Sailingsardinia   /     mar 19, 2019  /     Varie  /  

00DSC01912Si è svolta, lo scorso weekend al Windsurfing Club Cagliari, l’unica regata ufficiale della classe Hobie Cat cagliaritana: il Campionato Zonale.

In genere, la regata che assegna il titolo di Campione Sardo ha sempre un discreto appeal su tutti gli Hobie catters sardi invece, questa volta, si è riscontrato un piccolo calo di entusiasmo visto che le barche non hanno raggiunto quota trenta, come ci si aspettava.

Sabato il forte Maestrale non ha permesso lo svolgimento di nessuna regata, quindi quattro prove nella timida brezza di Domenica

53522460_10211185460790629_4352532557984694272_nVincono i soliti Ciabatti-Mereu ma, se le regate sono state caratterizzate da condizioni meteo un po’ noiose, la classifica, fino all’ultimo, non è stata per niente noiosa e scontata.

Ecco i punti salienti del Campionato Zonale Hobie Cat

53889946_10211185490111362_3063000861090250752_nAbimbola-Meschini. Consistenti. Pesano quasi dieci kg sopra la media e sono stati bravissimi con le ariette di Domenica. Senza scarto sono stati i migliori e solo la legge del pari merito li ha privati di una meritata vittoria. Con i parziali 4-4-3-3 sono stati i più costanti della flotta. Nicola e Benedetta sono accomunati da una passione fuori dal comune, difficilmente riscontrabile in altri equipaggi giovanili.

Nicola, la mattina prima delle regate, andava in giro a sfidare tutti “Guardami bene ora, perché in regata sarò talmente avanti che non riuscirai a vedermi!” Si divertiva ma, scherzando e ridendo, non stava dicendo una fesseria…E’ stato bellissimo vedere quanto, mentre dopo le regate si aspettava l’esito di una protesta che, pur non coinvolgendoli direttamente -a seconda dell’esito- avrebbe assegnato loro la vittoria, tutti i regatanti e non, avrebbero voluto vedere loro in testa alla classifica generale. Sì, sicuramente tutto il tifo è stato dalla loro parte. Anche se non hanno vinto, per loro è stata una gran bella soddisfazione che vale più di qualsiasi titolo !

54424711_10211185764078211_1467306148532060160_nIl Comitato. Perfetti. Irreggimentare la flotta 345 è sempre piuttosto difficile ma  un comitato con tante quote rosa  (Margherita, Betty, Nuccia e Gianfranco) ha gestito splendidamente i due giorni di regate. Sabato ha deciso, dopo aver aspettato un miglioramento delle condizioni, di annullare le regate, senza farsi influenzare troppo da i vari pro o contro l’uscita a mare; Domenica, senza perdere troppo tempo dietro il famigerato filetto di lana, ha portato a casa quattro prove, riducendo all’osso i tempi d’attesa.

54192486_10211185845680251_8680267138738421760_nIl Windsurfing Club Cagliari. Tanta passione da parte del circolo nell’organizzare una regata che non è niente di altisonante, ma rappresenta l’appuntamento clou della sezione sportiva/amatoriale più importante del sodalizio. Grazie anche all’impegno della Commodora Ornella, la regata è andata benissimo in un clima veramente allegro. E poi…tra Fulvio Fiorelli, il Presidente Andrea Caproni, Salvatore Paderi e la ormai onnipresente Claudia Lazzara, ci sono sul web centinaia e centinaia di foto sulla regata

54206260_2642413855774746_2612295531442995200_nLa Flotta 345. Ha risposto timidamente alla chiamata del Campionato Zonale. Forse Marzo è un po’ troppo presto, forse le brutte previsioni meteo, forse gli equipaggi un po’ viziati dal Criterium (perché stressarsi per partecipare allo Zonale, quando in modalità più easy, c’è il Criterium ogni Sabato?), fatto sta che in molti sono stati assenti. Si, le trenta barche si sarebbero potute raggiungere in scioltezza ma a questo giro non è andata tanto bene.

53857888_10211185642355168_6625836280783568896_nI giovani. Oltre ai già citati Nicola Abimbola e Benedetta Meschini, c’era solo un equipaggio giovanile, quello formato dal super entusiasta Diego Fischetti e Chiara Cavagnoli. Solo due youth teams non è un buon segnale. Ancora una volta si riscontra la difficoltà nel riuscire a trasmettere la passione per la regata ai più giovani che non sembrano farsi acchiappare dalla foga della competizione, competizione così tanto frequentata da essere invidiata in tutta Europa. Bisogna capire il perché…

53882749_10211185518232065_3203443744753844224_nGoritz-Goritz. Jens e Julie, direttamente dall’isola di Fohr nel Nord della Germania, si sono presentati con delle vele vecchio modello, convinti di riuscire ad essere competitivi come sempre. Invece non sono riusciti a realizzare niente e il loro 15esimo in classifica generale la dice lunga sulla differenza di prestazioni tra il nuovo e il vecchio taglio delle vele Hobie Cat. Alla fine sono anche riusciti a scuffiare in una prova per una distrazione in poppa. Sono ormai diventati un equipaggio local e il loro processo di sardizzazione è in fase avanzata

54518885_10211185882721177_801214780290367488_nGessa-Dessy.I favoriti. Hanno fallito l’appuntamento importante, confermando che chi vince il Criterium prima dello Zonale, non può andare bene allo Zonale stesso. Erano veloci ma se sbagli due regate su quattro, non hai nessuna possibilità di fare risultato. Chiudono comunque al quarto posto

54525381_10211185440870131_295093154070134784_nCiabatti-Trois. Un’ultima prova disastrosa li ha privati di un risultatone. i Prima dell’ultima prova, sembravano i più accreditati per la vittoria finale ma non sono riusciti ad essere costanti. Sono terzi

00DSC01964Vespa-Maccioni I migliori. Hanno chiuso sempre le prove in ultima posizione e non si sono mai ritirati (in una prova sono arrivati fuori tempo massimo). Altri, al posto loro, se ne sarebbero andati via, invece hanno mostrato una passione fuori dal comune concludendo le prove senza mai lasciarsi scoraggiare. Un bell’esempio per quelli che, appena sono un pochino indietro, si ritirano

54369249_10211185480511122_8100507761357357056_nValentina Gessa-Katia Pessola. Unico equipaggio interamente femminile, sempre presenti e autrici di una bella vittoria nella terza prova. Alla fine sono tredicesime ma la soddisfazione di vincere una prova rimarrà il loro ricordo migliore.

53862954_10211185463470696_2752055184594042880_nMarghinotti-Caponnetto. Giulia Caponnetto ha forse trovato in Giuseppe Marghinotti il giusto timoniere per essere presente con costanza all’attività degli Hobie Cat da cui sembra essere stata rapita. Domenica hanno regatato proprio bene, con una costanza che, senza lo svarione della prima prova, avrebbe potuto portarli a combattere per la vittoria finale. Speriamo di continuare a vederli insieme nei prossimi Criterium

50140882_2285501364807535_1782841908117110784_nChecco Bruni. Il timoniere di Luna Rossa non si è presentato allo Zonale. Dopo aver partecipato a tante giornate di Criterium, ci si aspettava di vederlo sulla linea di partenza, invece mancava. Ed è mancato. A terra serpeggiava la voce che, nelle condizioni leggere con cui si è regatato, avrebbe sicuramente detto la sua riscattando così le opache prestazioni dei vari Criterium con il vento forte,

TUTTE LE FOTO

 

CLASSIFICA

 

00DSC01901 00DSC01903 00DSC01905 00DSC01906 00DSC01907 00DSC01910 00DSC01911 00DSC01912 00DSC01914 00DSC01915 00DSC01917 00DSC01918 00DSC01919 00DSC01920 00DSC01921 00DSC01922 00DSC01924 00DSC01925 00DSC01926 00DSC01928 00DSC01929 00DSC01930 00DSC01931 00DSC01932 00DSC01933 00DSC01934 00DSC01935 00DSC01938 00DSC01939 00DSC01940 00DSC01941 00DSC01942 00DSC01943 00DSC01945 00DSC01948 00DSC01949 00DSC01950 00DSC01951 00DSC01952 00DSC01954 00DSC01956 00DSC01959 00DSC01960 00DSC01961 00DSC01963 00DSC01964 00DSC01965

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami