Entra il kite maschile e femminile ed esce il Finn

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Entra il kite maschile e femminile ed esce il Finn

By Sailingsardinia   /     giu 11, 2021  /     Varie  /  

unnamedE’ definitivo: arriva la doppia medaglia (maschile/femminile) per il Kite ed esce il Finn. Sono queste le ultime decisioni del CIO riguardo a Parigi 2024.

Bocciato totalmente il doppio a chiglia mentre il Kite passa da una sola medaglia, ipotizzata per una staffetta maschio/femmina, a due medaglie per ogni singolo sesso 

Quindi si va verso la vela spettacolo, la vela volante (sarà kitefoil) e la vela su tavola a discapito di una delle più tradizionali classi veliche di sempre

Abbiamo sentito le persone direttamente interessate: Sofia Tomasoni, la nostra kiter più rappresentativa e Federico Colaninno, il finnista emergente più quotato del momento

118139287_3228050923947980_8239145768346359325_nSofia. “Per me è stata una notizia stupenda perchè trovare la persona giusta con cui fare la coppia per allenarsi insieme, sarebbe stato abbastanza complicato. Poi il format sarebbe stato molto particolare, con la staffetta…Quindi io sono molto contenta perchè dipende tutto da un’atleta: se non raggiungi il risultato è solo colpa tua e se lo raggiungi è merito tuo. Per me è stata la scelta migliore e sono contenta che abbiano dato questa importanza al kite, anche se non me lo aspettavo, perchè siamo gli ultimi arrivati. Una vera bella notizia per me!

29339955_766656303528217_3622437776076570624_nFederico. Come potete immaginare noi finnisti siamo molto delusi da questa scelta perchè esclude tutti quelli sopra i 90 kg da un percorso olimpico. Al momento quindi mi concentrerò sul progetto Young Azzurra, un bellissimo progetto che avvicina i giovani al mondo dei foil, anche ad alti livelli perchè il livello della classe 69F si sta alzando sempre di più con equipaggi stranieri molto forti. Non nego che spero che questo percorso sia di avvicinamento ad una possibile Coppa America che rimane un obbiettivo di tutti. Poi sto facendo esperienze in diverse altre barche d’altura: penso sia molto importante fare tutti i tipi di esperienze. Comunque il chiodo fisso rimane sempre quello delle Olimpiadi. In casa ho una lotta interna, una lotta in famiglia: papà (Nando Colaninno) aveva fatto Sydney e per arrivare a batterlo devo fare almeno un’Olimpiadi.  Quindi sto continuando ad allenarmi intensamente, ho perso un bel pò di kg nel frattempo, per poter avere una porta aperta in Laser o 49er…adesso vedremo. L’obbiettivo rimane sempre quello Olimpico!

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami