Bonaccetta, per concludere

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Bonaccetta, per concludere

By Sailingsardinia   /     feb 23, 2017  /     Varie  /  

000000DSC07956Si conclude con la prova più difficile il criterium d’inverno, organizzato dal Windsurfing Club Cagliari e dalla Flotta Hobie Cat 345, la flotta sarda dell’acrobatico catamarano.

Beh, …veramente di acrobatico, sabato 18 febbraio, c’è stato ben poco, viste le condizioni del vento, che non ha mai superato i 5 nodi di velocità, con minimi prossimi allo zero assoluto.

Atletico si, qualcosa di atletico si è visto, ed è lo sforzo profuso dai diciotto equipaggi per portare le barche fino al mare: i trenta metri che separano il cancello del Windsurfing Club dal bagnasciuga, richiedevano almeno 5 minuti di sforzo di massima intensità per superare la spessa coltre di alghe che copriva la spiaggia, il tempo, naturalmente si dilatava per il rientro, un po’ perché il percorso in salita, ed un po’ perché le energie, a fine giornata, sono sempre di meno.000000DSC07965

Da subito, usciti dal cancello, si è aperta la competizione per chi metteva prima la barca in acqua, strategia,  tattica, ma anche bruta forza fisica, inganno (diamoci una mano a vicenda…, che poi ve la rendiamo), a fine giornata c’era chi chiedeva di considerare prova utile ai fini della classifica l’ordine di messa in acqua. E chi ha messo la barca in acqua per primo, non aveva dubbi sul fatto che l’unica prova da considerare valida fosse quella…

Una volta sulla linea di partenza, gli equipaggi si sono dimenticati il mal di schiena, ed hanno preparato ciascuno la loro partenza. Leggerissimo vento da terra, a salti. Partenza vantaggiosa in boa, ma le previsioni danno rotazione a destra, all’ultimo minuto, ulteriore salto da sinistra, con ulteriore vantaggio in boa, ma c’è chi parte mure a sinistra, ipotecando in un paio di minuti un consistente vantaggio in termini di avvicinamento alla boa di bolina. Antonello Ciabatti-Luisa Mereu girano così per primi la boa di bolina, e per loro non resta altro che amministrare il resto dell’allenamento, facile a dirsi, ma, per loro, …anche a farsi!

Non è stato così per tutti gli altri, con capovolgimenti di classifica, collegati ad una variazione di intensità o di direzione, in grado di gettare nello sconforto chi scende e di galvanizzare chi sale.

…ma in fondo, è alla ricerca di emozioni da condividere, che si scende tutti i sabati, ad esporre la delicatezza della propria essenza alle intemperie, al freddo e al gelo.

Nell’unica prova, vinta, come già detto da Ciabatti-Mereu, sono arrivati ottimi secondi Sandro Strazzera-Mirko Cianchi e terzi Piero Gessa, questo sabato con Roberta Masala.

La classifica finale, dopo quattro giornate di allenamento competitivo: primi Piero-Gessa-Roberto-Dessy, secondi Alberto Congiu-Giulia Clarkson, terzi Aldo Marcis-Michela Piu.

Buona la partecipazione, con 23 barche in classifca regolarmente iscritte, l’equipaggio “ospite” Rossi-Mazzoleni dignitosamente piazzato sopra la metà classifica, i giovani in continua crescita (questo sabato Abimbola-Cerciello secondi per lunga parte del percorso).

L’allenamento infrasettimanale …premia!

 

Buon vento!

 

CRITERIUM 28 GENNAIO 4 PROVA

CRITERIUM 28 GENNAIO U 18

Le foto sono relative alla penultima giornata del Criterium 000000DSC07953 000000DSC07954 000000DSC07955 000000DSC07956  000000DSC07964  000000DSC07966 000000DSC07967 000000DSC07968 000000DSC07969 000000DSC07970 000000DSC07971 000000DSC07972 000000DSC07973 000000DSC07974 000000DSC07975 000000DSC07976 000000DSC07977 000000DSC07978 000000DSC07979 000000DSC07980 000000DSC07981 000000DSC07982 000000DSC07983 000000DSC07984 000000DSC07985 000000DSC07986 000000DSC07987 000000DSC07988 000000DSC07995 000000DSC07996 000000DSC07997 000000DSC07998 000000DSC07999 000000DSC08000 000000DSC08001 000000DSC08002 000000DSC08003 000000DSC08004 000000DSC08005 000000DSC08006 000000DSC08007 000000DSC08008 000000DSC08009 000000DSC08010 000000DSC08011 000000DSC08012 000000DSC08013 000000DSC08014 000000DSC08015 000000DSC08016 000000DSC08017 000000DSC08018 000000DSC08019 000000DSC08023 000000DSC08024 000000DSC08025 000000DSC08026 000000DSC08027 000000DSC08028 000000DSC08029 000000DSC08030 000000DSC08031 000000DSC08032 000000DSC08033 000000DSC08034 000000DSC08036 000DSC07964 000DSC07965 000DSC07966 000DSC07967 000DSC07968 000DSC07969 000DSC07970 000DSC07971 000DSC07972 000DSC07973 000DSC07974 000DSC07975 000DSC07976 000DSC07977 000DSC07978 000DSC07979 000DSC07980 000DSC07981 000DSC07982 000DSC07983 000DSC07984 000DSC07985 000DSC07986 000DSC07987 000DSC07988 000DSC07989 000DSC07990 000DSC07991 000DSC07992 000DSC07993 000DSC07994 000DSC07995 000DSC07996 000DSC07997 000DSC07998 000DSC07999 000DSC08000 000DSC08001 000DSC08002 000DSC08003 000DSC08004 000DSC08005 000DSC08006 000DSC08007 000DSC08008 000DSC08009 000DSC08010 000DSC08011 000DSC08012 000DSC08013 000DSC08014 000DSC08015 000DSC08016 000DSC08017 000DSC08018 000DSC08019 000DSC08020 000DSC08021 000DSC08022 000DSC08023 000DSC08024 000DSC08025 000DSC08026 000DSC08027 000DSC08028 000DSC08029 000DSC08030 000DSC08031

 

 

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>