A Botta Dritta il finale del 2016

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

A Botta Dritta il finale del 2016

By Sailingsardinia   /     nov 28, 2016  /     Varie  /  

000DSC06707Lo Yacht Club Portorotondo ha ospitato il finale dell’attività Zonale della classe J24, con un weekend all’insegna del vento leggero, leggerissimo, tanto da mettere in condizione il Comitato di Regata (splendidamente diretto da Giovanni Porcu) di portare a termine solo tre prove. Le regate del weekend sono state l’epilogo della tappa, di Portorotondo appunto,  finale del Circuito Zonale del 2016, anno che sarà il  preludio di un 2017 veramente importante per la Sardegna: infatti ci sarà il Campionato Italiano a La Maddalena.DSC06698

In mare, la bagarre è stata tra Vigne Surrau e Botta Dritta, i due J24 che da anni si gestiscono la leadership della flotta sarda. Nell’ultimo appuntamento, il Campionato Zonale/Coppa Italia c’era stata la netta vittoria di Vigne Surrau davanti a Botta Dritta, ora è l’imbarcazione di Mariolino Di Fraia a vincere grazie ad una regolarissima condotta, soprattutto nell’ultima prova, in cui ha saputo destreggiarsi nelle insidiosissime macchie di bonaccia sparse in tutto il campo di regata (non è che all’esterno delle macchie ci fosse tanto più vento).

logo (1)Quando si scrive di J24 si rischia di diventare ripetitivi ma, di fatto, la classe è proprio dominata dalle due imbarcazioni del Nord Sardegna su cui riponiamo tutte le nostre aspettative per la stagione 2017.

15171088_1064039493693917_8072808685395356494_nMa se Vigne e Botta ci fann0 sembrare monotoni, la novità arriva da una bella ventata di gioventù portata da Camillo Zucconi e Sandro Piredda, due quotati allenatori del Nord Sardegna, che sono scesi in mare con un J24 prestato da un amico, e hanno messo su un equipaggio formato tutto da giovanissimi velisti: Roberto Puddu, Vincenzo Morbiducci, Ferdinand Palomba, Danilo Difraia, Armando Cardola, Matteo Loddo e Niccolò Muzzu. si sono alternati su Chez Dago, il J24 che correva con il guidone dello YCPortorotondo. La cosa è già di per se una bella novità, ma fa ancora più piacere vederli al terzo posto della classifica della tappa  di Portorotondo, un terzo posto che vale, visto lo strapotere di Vigne e Botta, ad una vittoria. I due “anziani” del team hanno saputo gestire magistralmente il talento dei ragazzi, abbinandolo alla saggezza di due maturi regatanti. Si spera di rivederli ancora alle prossime tappe dello Zonale che saranno, visti i Campionati Italiani di Maddalena, disputate tutte nel nordest della Sardegna.

15202534_1064039097027290_7633995018220154285_nGli immancabili di Nordest chiudono la tappa al quarto posto, giusto davanti ad Aria di Marco Frulio, fresco di nomina nel Comitato di Zona.

15267643_1064038577027342_6487912318901389619_nE’ anche tempo di bilanci annuali che vedono ancora una volta in testa a tutto il Circuito Zonale Vigne Surrau davanti a LNI Carloforte e Libarium. Ora pausa natalizia e ci si prepara per un incredibile 2017 che partirà da Gennaio a Puntaldia

2016-11-27-PHOTO-00000288

Non perdetevi tutte le bellissime foto sul profilo facebook dello Yacht Club Porto Rotondo

in collaborazione con: logo (1)

000DSC06696 000DSC06697 000DSC06698 000DSC06699 000DSC06700 000DSC06701 000DSC06702 000DSC06703 000DSC06704 000DSC06705 000DSC06706 000DSC06707 000DSC06708 000DSC06710 000DSC06711 000DSC06713 000DSC06714 000DSC06715 000DSC06716 15179085_1064038653694001_6809643670161163421_n 15193666_1064039417027258_5512852350987037723_n

 

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami