Cagliari, ahiahiai…

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Cagliari, ahiahiai…

By Sailingsardinia   /     feb 11, 2019  /     Varie  /  

51383492_2329911740366497_9214024508686467072_oUn weekend in cui Cagliari ha deluso tutti, compreso i 42 laseristi che si sono presentati allo Yacht Club Cagliari per il primo appuntamento zonale. Poco vento Sabato, zero Domenica, nonostante tutti gli sforzi fatti da un tenace Comitato di Regata.

Insomma, un bilancio mediocre quello che il Poetto ha offerto in mare. E pensare che solo Venerdì la giornata è stata mitica (vedi le foto dei Nacra...), con un gran bel Maestrale baciato da un sole quasi primaverile.

Quindi si prendono in considerazione solo le regate di Sabato, due sole regate di cui una ha avuto, nel finale, il cambio di vento da Maestrale a brezza di mare.

Due sole regate che danno una vaga idea dei valori in campo, anche perchè una delle due regate ha anche avuto un salto di vento importante nella parte finale

Standard: Salta all’occhio la bella prestazione in mare di Enrico Canu autore di due vittorie: purtroppo in una è stato squalificato per aver commesso un’autopenalizzazione un pò troppo in ritardo e non “alla prima ragionevole occasione”. Quindi, senza scarto il giovane laserista finisce dietro in classifica ma, ancora una volta, dimostra di essere un talentuoso velista che, con un minimo di costanza, potrebbe farci vedere grandi cose.

Squalificato Canu, quindi la vittoria va ad Alessandro Masala che è sembrato un pò al di sotto dei suoi standard: forse il vento troppo leggero non lo ha stimolato più di tanto. Matteo Murru, dello Yacht Club Olbia ma assiduo partecipante all’attività dei Laseristi cagliaritani, è ottimo secondo. Matteo è un altro esempio di giovane ben dotato fisicamente e molto appassionato che potrebbe fare molto bene. Enrico Lussu, non giovanissimo ma in quanto a passione non è secondo a nessuno, conclude al terzo posto

Poi le classi giovanili dei 4.7 e Radial che vedono lo strapotere della famiglia Crisi: Andrea vince tra i Radial, Laura tra i 4.7.

Andrea Crisi, ormai considerato uno dei più forti specialisti internazionali, alla sua prima apparizione del 2019 è sembrato molto ingrossato fisicamente, segnale di tanto lavoro in palestra proprio per compensare con i muscoli quel gap di altezza che lo frena in condizioni di vento fresco. Nel vento leggero di Cagliari non ha avuto problemi a portare a casa la vittoria. Esulta anche Davide Casula che riesce ad inserirsi al secondo posto, tra i due bigs della classe : Andrea, appunto, e Matteo Paulon

51828221_10216511497051582_6830116586217537536_nTra i 4.7 Laura Crisi, appunto, ha vita facile tra i 4.7 e tiene a bada, con due secche vittorie, l’esordiente Alberto Nieddu. Tobia Dal Cero è terzo con due regolarissimi quarti posti.

CLASSIFICHE

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami