Campionato Mondiale 2.4. C’era anche una spedizione sarda

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Campionato Mondiale 2.4. C’era anche una spedizione sarda

By Sailingsardinia   /     ott 19, 2019  /     Varie  /  

73056622_10219299256345911_5082932024872796160_nConcluso a Genova il Mondiale 2.4 che ha visto la partecipazione di Vittorio Macciocco autore di un gran bel Campionato, condotto quasi sempre nei top ten e parzialmente rovinato da un finale non brillantissimo. “Nel partecipare a regata di 2.4 incontri persone di tanti tipi: dall’anziano regatante, anche con un bagaglio tecnico importante, ai disabili di tutti i generi; ci sono alcuni che hanno problemi, anche gravi, che riescono a fare cose pazzesche. Tra i primi tre ci sono due ragazze con disabilità…insomma due ragazze in mezzo a tanti uomini anche normodotati…bravissime! A questa regata sono andato con Evero Niccolini e Pasquale Lapera: Evero era alla sua prima esperienza, Pasquale ne aveva già fatto diverse. La barca è molto particolare e noi la conosciamo ancora poco nonostante noi, come Associazione Acque Libere organizziamo ogni anno una tappa nazionale; però, per conoscere meglio la barca dovremmo fare tante regate in più.”

72787912_2512964292091683_7417009637989285888_oComunicato FIV

Il mondiale dei 2.4 mR chiude oggi dopo una settimana molto ventosa e con 7 regate portate a casa dal Comitato di Regata in condizioni spesso difficili, soprattutto per il mare formato e il vento forte che ha costretto diversi concorrenti al ritiro anticipato. Mondiale comunque molto partecipato – 91 atleti da 15 nazioni – stanchezza e soddisfazione negli occhi degli atleti al rientro a terra.

La quarta è ultima giornata, decisiva per confermare le classifiche, è iniziata sotto un cielo gonfio di pioggia, onda sui due metri e uno scirocco deciso intorno ai 15/18 nodi con frequenti salti di intensità.
A loro agio in queste condizioni gli atleti nord europei che hanno presidiato le zone alte della classifica fin dalla prima prova, tra loro, consistente performance della velista inglese e super star della vela paralimpica Megan Pascoe, autrice di una serie di regate impeccabile (1,1,2,3,2,1) e che si laurea campionessa mondiale del 2.4.

Megan Pascoe:
Una settimana incredibile, ci aspettavamo condizioni leggere, e invece è stato il contrario. Sono al mio secondo titolo mondiale e vado sul 2.4 da 18 anni, ma vincere a Genova è stato speciale!”

Medaglia d’argento per il velista finlandese Marko Dahlberg, anch’egli protagonista di un ottimo campionato (2,2,1,1,7,4,5) e bronzo per Fia Fjelddahl (9,5,9,5,3,10,4) atleta portacolori del team svedese.

Ottimo il 4° posto del timoniere Antonio Squizzato che sconta un inizio difficile, ma che si riscatta con un campionato in crescita culminato con un primo posto nell’ultima regata di oggi.

Antonio Squizzato:
Vele nuove e qualche problema con la stazza della barca mi hanno un po’ penalizzato il primo giorno di regate da lì in avanti mi sono ‘messo in pari’ con la barca e a risalire posizioni in classifica. Genova mi ha nuovamente sorpreso con queste condizioni inaspettate, ma del resto, proprio l’imprevedibilità degli elementi è uno degli aspetti più belli di questo sport.”

Con la premiazione di oggi si è conclusa la 30ma edizione del Campionato Mondiale di una Classe che è open e quindi assegnabile senza distinzione alcuna di genere o abilità. Il tutto ha trasformato il mondiale in un bellissimo evento, con una straordinaria partecipazione di atleti di ogni età, genere o abilità fisica. Il  più giovane iscritto è stato un ragazzo del 2003, mentre il veterano del mondiale, è del 1940.

Oltre al titolo mondiale e ai vincitori delle singole prove di giornata, durante la cerimonia di premiazione sono stati consegnati i seguenti riconoscimenti:
74450537_10157983923511807_5470188683124539392_n

Guldmann Cup/Premio per il miglior timoniere del circuito Guldmann
Antonio Squizzato – ITA
Guldmann Cup/Premio per il miglior timoniere del circuito Guldmann
Giancarlo Mariani – ITA
Best Lady Competitor: Megan Pascoe – GBR
Best Disabled: Megan Pascoe – GBR
Best Master/over 55Julio Reguero – POR
Best Grand Master/over 65Harald Rolfsnes – NOR
The Youngest: Gianlorenzo Copertari – ITA
Oltre alla sinergia e all’impegno degli organizzatori: la Federazione Italiana Vela, lo Yacht Club Italiano e la International 2.4 mR Association, un fondamentale contributo è stato fornito dalle principali Istituzioni, Regione Liguria e Comune di Genova.

Title Sponsor di questa edizione del Campionato MondialeGuldmann, società danese attiva nella produzione e sviluppo di tecnologie applicate al benessere delle persone – e degli atleti – con capacità motorie ridotte.
Sito Ufficiale e classifica finale:
https://www.yachtclubitaliano.it/en/news-162/24-world-championships.html

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami