Cesare Barabino sedicesimo al Mondiale 4.7

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Cesare Barabino sedicesimo al Mondiale 4.7

By Sailingsardinia   /     lug 20, 2018  /     Varie  /  

imageSuona strano scrivere di Cesare Barabino senza una vittoria importante, invece questa volta dobbiamo proprio parlare del sedicesimo posto che Cesare ha ottenuto al Mondiale 4.7 a Gdynia, in Polonia. Un sedicesimo posto nato dalla monotonia di regate sempre uguali, corse in condizioni in cui l’ormai grande Cesare, al suo ultimo anno di 4.7, non si è trovato bene dall’inizio. “Sono state regate tutte uguali sempre con le stesse condizioni, tutti i giorni: vento leggero sui 5-7 nodi in cui mai una volta abbiamo dovuto cinghiare”

E forse, oltre la poca variabilità del vento, proprio l’intensità, sempre leggera, troppo leggera, è stata il nemico di Cesare, che si trova ormai a regatare con ragazzi pesi piuma appena usciti dall’Optimist. Il ragazzo che ha vinto pesa circa dodici kg meno di Cesare… Insomma il nostro Cesare nazionale (della nazionale sarda, ovviamente) chiude la sua attività in 4.7 con questo risultato dal retrogusto amarognolo (solo perché fatto da Cesare: per qualunque altro velista un sedicesimo al Mondiale sarebbe stato un risultatone), che però non intacca minimamente lo strepitoso palmares ottenuto dal velista olbiese nella categoria 4.7, caratterizzato da due titoli europei e un Mondiale. “Ora sono pronto per farmi le ossa sul Radial e inizio subito dall’appuntamento più importante: il Mondiale!” Bravo Cesare, per nulla abbattuto da questo passo falso (che lo rende decisamente più umano), e pronto, con tanto entusiasmo, a rimettersi in gioco nella nuova categoria

CLASSIFICA

 

Dzien 19 - Mistrzostwa Świata Juniorów - kl. Laser 4.7 || Day 19 - 2018 Laser 4.7 Youth World ChampionshipsComunicato FIV

Chiara Benini Floriani (FV Riva) è Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7 giovanile grazie alla medaglia d’oro vinta stamane nelle acque della Baia di Danzica  alla sua prima uscita internazionale. Medaglia di bronzo per l’altra azzurra Giorgia Cingolani (CV Torbole).

I due prestigiosi piazzamenti sono frutto di una settimana fatta di grandi prestazioni per le due ragazze che hanno dominato fin dalle prime regate nelle acque di Gdynia. Secondo gradino del podio femminile e medaglia d’argento per la singaporiana Simone Chen.

Chiudono oggi la loro avventura in Polonia anche: Maria Giulia Cicchinè 12esima (CV Portocivitanova), Ginevra Rosà 13esima (FV Malcesine), Alessia Palanti 18esima e quinta delle U16 (CV Torbole), Sara Martina Arseni 27esima (RYC Savoia), Alina Iuorio 29esima e decima delle U16 (CV Portocivitanova), Sara Savelli 37esima e 14esima delle U16 (CV Bellano), Beatrice Inì 59esima e 23esima delle U16 (CV Bellano), Sofia Paradisi 62esima e 24esima delle U16 (CN Sambenedettese), Clara Finotello 65esimo (CV Mestre), Gaia Bolzonella 70esima e 29esima delle U16 (CV Torbole), Margherita Picarazzi 86esima e 37esima delle U16 (Tognazzi Marine Village), Isotta Bernardoni 89esima (CN Rimini), Nicol Guaragna 112esima e 50esima delle U16 (CV Bellano), Anna Sofia Privileggio 126esima (CV Bellano), Chiara Laurenzi147esima e 71esima delle U16 (CN Sambenedettese).

Le dichiarazioni di Chiara Benini Floriani:

“Innanzitutto ero curiosa di vedere il mio livello visto che questa è la mia prima partecipazione a un campionato internazionale e non avevo idea di come mi sarei potuta posizionare. Una volta fatta la prima prova ho visto che ero veloce e che riuscivo a stare nelle prime posizioni. La settimana non è stata semplice perché abbiamo quasi sempre dovuto regatare con vento da nord molto rafficato – 10/12 nodi di media con raffiche sui 18 – e di difficile interpretazione con molti salti a sinistra che si dovevano riuscire a prevedere. Però giorno dopo giorno ho sempre ottenuto dei bei piazzamenti che mi hanno portata – con la penultima prova – a vincere il titolo.”

Il commento di Giorgia Cingolani:

“È stata una settimana molto dura con il vento molto instabile, sono abbastanza soddisfatta di questo risultato, ora andiamo avanti cercando di fare sempre meglio.”

Per quanto riguarda la flotta maschile, la classifica finale vede il singaporiano Daniel Hung vincere la medaglia d’oro e laurearsi Campione del Mondo seguito dall’australiano Michael Compton medaglia d’argento e dal peruviano Stefano Viale medaglia di bronzo.

I ragazzi italiani che portano a termine oggi il Mondiale sono: Cesare Barabino 17esimo (YC Olbia), Antonio Persico 20esimo (RYC Savoia), Simone Scarpetta 23esimo (CN Sambenedettese), Valerio Palamara 34esimo (Compagnia dello Stretto), Alessandro Montefiori 43esimo e 12esimo degli U16 (GDV LNI Follonica), Martino Pettini Bonomo 53esimo (CV Bari), Francesco Novelli 57esimo e 17esimo degli U16 (FV Malcesine), Matteo Bedoni 71esimo (FV Riva), Niccolò Nordera 77esimo (RYC Savoia), Gregorio Moreschi 93esimo (FV Riva), Lorenzo Collo 97esimo (CN Andora), Edoardo Valletta 113esimo (CN Varazze), Matteo Saita 117esimo e 38esimo degli U16 (CN Bardolino), Riccardo Lister 129esimo (FV Desenzano), Pietro Delmastro 133esimo (CV Bellano), Alessandro Maravalle 137esimo e 46esimo degli U16 (CV Bari), Filippo Costa 141esimo (SV Barcola e Grignano), Filippo Guerra 143esimo (CN Bardolino), Alessandro Bartoli 167esimo e 61esimo degli U16 (CN Bardolino), Federico Costantini 168esimo (CN Sambenedettese), Andrej Sabadini 170esimo (CV Punta Marina), Valerio Cosentino 176esimo (RYC Savoia), Matteo Terenzi 180esimo (CN Sambenedettese), Davide Girolami 184esimo (CN Sambenedettese), Lapo Pulcini 189esimo e 70esimo degli U16 (CN Bardolino), Stefano Palamara 197esimo (Compagnia dello Stretto), Maximiliano Testa 209esimo e 83esimo degli U16 (FV Malcesine), Alessandro Fracassi 220esimo e 91esimo degli U16 (LNI Follonica), Federico Giuseppe Uricchio 221esimo e 92esimo degli U16 (FV Malcesine), Ferdinando Conte 224esimo (CV Bari),
Enrico Bracciani 239esimo (CN Sambenedettese), Lorenzo Cameli 268esimo (CN Sambenedettese) e Max Bernardini 274esimo (CN Sambenedettese).

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>