Che inizio azzurro ad Enoshima!

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Che inizio azzurro ad Enoshima!

By Sailingsardinia   /     set 11, 2018  /     Varie  /  

41505216_951060038416801_4407623570914541568_nRuggero e Caterina, Mattia Camboni, Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini partono alla grande rispettivamente nelle classi Nacra, RSX e 470 femminile, nella tappa giapponese di Coppa del Mondo ad Enoshima. E’ solo la prima giornata ma, che inizio!

Prima giornata di regate per il primo evento ufficiale nelle acque olimpiche di Tokyo 2020, l’Enoshima World Cup Series.

Degli oltre 400 velisti presenti, i neo incoronati Campioni del Mondo hanno confermato il loro stato di forma conquistando i primi posti in classifica, e anche tra i nostri atleti molti si sono da subito messi in evidenza, con tre in testa alle loro classifiche ed altri nei primi dieci posti.

41513649_10156959470961807_6661683362031206400_nNella classe Nacra 17 i primi ed i secondi provvisori sono entrambi equipaggi italiani: Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) sono i leader con tre primi posti e Vittorio Bissaro e Maelle Frascari (GS Fiamme Azzurre/CC Aniene) sono secondi con un 11esimo posto, che scartano, e due secondi. “Abbiamo avuto una splendida giornata – dichiara Caterina Banti – ma sappiamo di avere altri 4 giorni di regata davanti a noi e faremo sempre del nostro meglio”.

41545954_1707856852673474_7803406345004122112_nUn altro primo in classifica si trova nella classe RS:X maschile, Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre), neo Campione Europeo, conduce con due primi ed un secondo posto. “Ci sono qui i migliori del mondo – dichiara Mattia Camboni a fine giornata – io sono l’unico per l’Italia e anche le altre Nazioni non sono qui con molti velisti, ma tutti i migliori. Il livello è alto ed equivalente a quello di una Gold Fleet di un Campionato del Mondo”.

41516651_10156959470476807_2587569318820577280_nAnche nel 470 femminile abbiamo due equipaggi italiani nelle prime posizioni, Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano) sono in testa alla classifica con un quinto ed un secondo posto, ed Elena Berta e Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/YC Italiano) sono terze con un sesto ed un terzo posto. “Dopo una brutta partenza nella prima prova – dichiara Alessandra Dubbini – abbiamo recuperato grazie ad una bella poppa, la seconda regata è stata tra noi e le Campionesse del Mondo in carica, con noi sempre in testa fino alla fine quando poi ci hanno superato conquistando loro la vittoria”.

Nei 470 maschile, Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) sono 26esimi e registrano un 16esimo ed un 31esimo posto.

Parte bene anche Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) nel Laser Radial, decima con un 17esimo ed un sesto posto; la giovane Francesca Frazza (FV Peschiera del Garda) è in 52esima posizione con un 51 ed un 52.

Flavia Tartagliani (SV Guardia di Finanza) negli RS:X femminili è 16esima con 10, 16 e 17.

Nei Laser Standard Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) è 32esimo con 34 e 30, e Nicolò Villa (CV Tivano) è 46esimo con 48 e 39 come risultati odierni.
Le regate continuano domani, mercoledì 12, alle 11,40 ora locale (in Italia le 4,40 di questa notte) e così fino alle prime Medal Race di sabato 15 settembre dedicate alle classi 49er, 49er FX, Nacra 17, RS:X maschile e femminile, mentre domenica sarà la volta delle regate a punteggio doppio per Laser, Radial, Finn, e 470 maschile e femminile.

CLASSIFICHE

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami