CICO day 2

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

CICO day 2

By Sailingsardinia   /     mar 23, 2018  /     Varie  /  

29541154_10156507347581807_7257739636831749075_nE’ arrivata la primavera a Genova dopo il colpo di coda dell’inverno di ieri: nella seconda giornata di CICO 2018 sole, temperature più miti ed un vento da Sud-Est meno intenso hanno permesso di disputare quasi tutte le prove in programma per ogni classe.

La partenza anticipata decisa ieri dal Comitato, per godere degli ultimi strascichi del forte vento da nord, ha subìto un ritardo con Intelligenza a terra per poco più di un’ora in attesa che il vento si stabilizzasse sui cinque campi di regata. Verso le 11 le 11 classi in regata sono scese in acqua e da lì ad un’ora sono iniziate le prove quotidiane con vento sui 6 – 9 nodi e intensa corrente da sud.

29511639_10156507348191807_7953597599379189519_nContinua la serie positiva della coppia Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni (CC Aniene/Marina Militare) che anche dopo le quattro prove odierne conducono la classifica 49er: tre primi posti ed un quarto che scartano. Dietro di loro per sei punti Simone Ferrarese e Valerio Galati (CdV Bari) con i parziali di oggi 3,4,3,2. Seste in generale e prime ragazze sono Francesca Bergamo e Alice Sinno (YC Adriaco/Marina Militare) che superano per tre punti le leader di ieri Maria Ottavia Raggio con Jana Germani (CV La Spezia/CN Sirena).

29571116_10156507347876807_1567576693652047268_nNon una giornata brillante quella di Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene) con i parziali 3,4,2, ma restano comunque in testa alla classifica dei Nacra 17, seguiti da Gianluigi Ugolini e Maria Giubilei (Compagnia della Vela di Roma/CV Ventotene) che oggi hanno vinto due prove, la seconda dopo una protesta vinta ai danni di Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare), quarti in generale.

29543230_10156507344471807_218223051784008249_nI Laser sono stati gli ultimi a rientrare, erano sul campo più a levante con meno vento rispetto agli altri. Negli Standard Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza) è incappato in un DNF nell’ultima prova e ha così ceduto la leadership a Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) che oggi registra un primo ed un quarto posto. La seconda prova è stata vinta da Amos Di Benedetto (SC Marsala) che si trova in 34esima posizione.

E’ accesa la competizione nei Laser Radial con la prima in classifica Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) che riceve una riparazione dopo la discussione della protesta. L’unica prova odierna è stata vinta da Valentina Balbi (YC Italiano), terza in generale, mentre Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza) è seconda. Domani si proveranno a chiudere tre prove per i Radial.

Due belle vittorie di Alessio Spadoni (CC Aniene) nei Finn, la prima con un discreto distacco sulla flotta, segue sempre Enrico Voltolini (SV Guardia di Finanza) ma con due quinti posti odierni, se pur uno scartato, il distacco si è fatto un po’ più ampio. Alessandro Vongher (YC Punta Ala) è terzo con i parziali 7,3.

Nei 470 una vittoria ai ‘maschi’ ed una alle ‘femmine’: Giacomo Ferrari con Giulio Calabrò (Marina Militare) vincono la prima e mantengono la testa della classifica, scartano il quarto posto nella seconda prova di oggi, e Benedetta Di Salle con Alessandra Dubbini (YC Italiano) vincono la seconda e sono terze in assoluto e prime tra le donne. Altri due equipaggi dello Yacht Club Italiano sono secondi assoluti Matteo Capurro e Matteo Puppo nei ragazzi e Ilaria Paternoster con Bianca Caruso nelle ragazze.

Nell’RS:X due vittorie per Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) allungando il distacco sul secondo Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia) che supera oggi grazie a due terzi posti Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia) che invece chiude la giornata con due quarti. Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza) è sempre la prima ragazza, settima in overall, che paga nei confronti dei colleghi maschi una superficie velica inferiore.

Antonio Squizzato (SC Garda Salò) vince altre due prove e si allontana ulteriormente dalla seconda in classifica Elena Polo D’Ambrosio (LNI Milano), nella classe paralimpica 2.4mR.

Domani si tenterà nuovamente di partire alle 10, con vento previsto leggero e da Sud.

 

I sardi:

29497633_10156507351101807_6340767193654850698_nTra gli RSX  Mattia Camboni ristabilisce le gerarchie, mettendo a segno due primi posti e consolida il suo primo posto in classifica, anche se gli inseguitori non sono lontanissimi. In primis Matteo Evangelisti che dopo i brillanti piazzamenti di ieri, porta a casa, oggi, due terzi posti e, grazie all’ingresso dello scarto, si sistema secondo a due punti dal compagno di club. Luca Di Tomassi si difende anche con il vento leggero ed è ottimo terzo. Il nostro Carlo Ciabatti, con i due secondi di oggi, conserva la quarta posizione e chiude un quartetto di testa molto ravvicinato come punteggio. A nove punti, primo degli inseguitori è il giovane Daniele Gallo

Nicola Capriglione, dello Yacht Club Cannigione, perde, tra i Finn, una posizione ed è nono con 15 e 14 come parziali giornalieri. Matteo Murru scivola, tra i Laser Standard, in 56esima posizione

CLASSIFICHE

Foto Martina Orsini

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami