Dal Nacra con furore

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Dal Nacra con furore

By Sailingsardinia   /     lug 30, 2015  /     Varie  /  

IMG-20150730-WA0003

Marcella Mamusa, abbandona il Nacra per dedicarsi al Criterium? Questo non si sa ma, per il momento, in attesa di capire il suo futuro velico si dedica ai Criteriun HC cagliaritani, guidando la classidica generale.

Apparentemente un criterium in tono un po’ dimesso, quello di San Lorenzo 2015, che ha avuto inizio sabato 18 luglio, ed ha dato corso alla sua seconda giornata sabato 25.

Il motivo sarebbe dato dalla concomitanza con il Campionato Europeo Hobie Cat multiclasse in corso di svolgimento su lago di Garda. Tuttavia i numeri dicono che pur trattandosi di un criterium “estivo” (stagione in cui gli hobie cattisti cagliaritani sono tradizionalmente distratti), la partecipazione è tutt’altro che esigua: ben 17 equipaggi, a dimostrazione che la flotta sarda, la 345, in controtendenza col dato nazionale, gode di ottima salute, e vitalità invidiabile.

La prima riflessione che emerge spontanea è che la continuità dell’attività è garanzia di crescita e di successo.

Quale altra flotta può permettersi di inviare 8 equipaggi a ben figurare in Europa, spaziando dal Dragoon, passando per il Youth -l’apice è il bronzo di Budroni-Beghetti-, Womens, Master e fino all’Open, e contemporaneamente gestire un criterium con l’equipaggio neo (e vecchio) campione nazionale, ed altre 16 barche, con ospiti d’eccezione, come la “timoniera”, per l’occasione, Marcella Mamusa (prodiera nazionale di Nacra 17), che si porta a passeggio a prua  niente po’po’ di meno che la pluricampionessa di windsurf Marta Maggetti, come è avvenuto sabato 18, per esempio?

Solo la 345!

E tutto ciò grazie anche a questo giocattolo meraviglioso dell’allenamento competitivo del sabato, il criterium, …tutti i sabati, …con tutti i venti, nato, cresciuto, e mantenuto dal Windsurfing Club Cagliari e dai suoi protagonisti.

Le prime due giornate si sono disputate con vento leggero da sud, ma forse è meglio dire, più genericamente, dai quadranti meridionali. Infatti, come consuetudine, il vento leggero da sud, è caratterizzato da variazioni di intensità e direzione.

In entrambi i casi è stato possibile disputare tre prove, belle lunghe, intorno ai 50 minuti ciascuna, e ciascuna giornata ha avuto i propri eroi.

A ben figurare nella prima, il 18 luglio, sono stati Aldo Marcis e Claudia Casu, mentre sabato 25 sono stati Giuseppe Marghinotti e Mattia Gessa i migliori della giornata.

La classifica generale, dopo 6 prove, con uno scarto, premia la continuità.

In testa alla classifica c’è Marcella Mamusa, che dopo le prime tre prove con Marta Maggetti, ha fatto le ultime tre con Silvia Mura, al secondo posto Domiziano Nenna-Marta Scanu, ed a seguire Antonio Cuccuru-Rebecca Argentero, nuova praticante della classe.

405489_404678909592852_1929085337_n

Le piace tanto, ha detto la giovanissima prodiera, la barca, e ancora di più, l’ambiente, …e non ha ancora volato al trapezio col ventone… le premesse sono più che positive.

 

Sabato 1/8 è in programma la terza giornata del criterium, lo spettacolo inizia alle 14.30 nelle acque davanti al Poetto.

Immagine

Buon vento.

Domiziano

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami