Europei IQFoil: work still in progress

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Europei IQFoil: work still in progress

By Sailingsardinia   /     nov 01, 2021  /     Varie  /  

249254898_422628825937297_4192092022232118876_nCome già visto nei precedenti campionati internazionali, la nuova classe olimpica per le tavole a vela, l’IQFoil sembra stia ancora cercando la sua identità olimpica. Si continuano a sperimentare format che evitino problematiche nella gestione delle regate.

All’Europeo di Marsiglia, concluso da qualche giorno, si è continuato a sperimentare e la novità del format questa volta consiste nella Medal Race fatta al meglio 3 prove con solo otto partecipanti.

Attualmente sono previsti due tipi di percorsi: lo Slalom e il Course che si differenziano per il fatto che il primo non ha bolina, il secondo è il classico bastone bolina poppa. Lo Slalom si disputa sotto i 10 nodi, mentre sopra i 15 si opta per il Course.Il limite di vento minimo è sempre 7 nodi

Cosa comporta tutto ciò?
Limite di vento: Quando si correranno regate al limite minimo, ci saranno i più pesanti che faticheranno a volare con conseguenti proteste e discussioni (Film già visto in passato nelle regate funboard). Attualmente sembra si stia adottando la linea prudente, cioè quella di regatare solo quando si è palesemente sopra il limite minimo ma questo ha comportato delle giornate senza regate. Insomma, aumenteranno i giorni in cui non si potrà regatare.

Course e Slalom: il comitato di regata, in condizioni tra i 10-15 nodi, potrà influenzare la classifica scegliendo un percorso. Già da ora ci sono gli specialisti di una disciplina o dell’altra ma, soprattutto, scegliendo lo slalom si agevolano gli atleti che hanno più difficoltà a prendere il volo, i più pesanti, che invece sarebbero svantaggiati nel course in condizioni leggere.

Batterie: otto batterie da venti per fare una sola prova comportano una grandissima perdita di tempo e una classifica che potrebbe essere non troppo veritiera. Possono capitare batterie con alta concentrazione di surfisti top e altre molto più facili. Sicuramente è una cosa da rivedere

Insomma, c’è ancora tanto da lavorare sul format della nuova disciplina olimpica, soprattutto in direzione di una semplificazione che non può che far bene alla classe per renderla più appetibile anche ai non addetti ai lavori. Mentre  agli appassionati già piace molto!

Le classifiche dell’Europeo di Marsiglia vanno ancora prese con beneficio d’inventario, soprattutto per noi italiani che siamo ancora un po’ indietro rispetto alle altre nazioni. 249832672_10158077777032397_4647841403919842301_nUnico che può vantare una buona esperienza nella classe  è Nicolò Renna che ci si sta dedicando con costanza dal 2020 e, soprattutto in course, non teme i confronti con i migliori: “Il format delle regate a me sta piacendo molto. Dal punto di vista dei limiti di vento forse si può essere un po’ più flessibili sia sul bolina poppa sia sullo slalom che vanno fatte continuare anche se cala il vento, se no si perde troppo tempo e si rischia di fare poche regate. La medal  mi sembra un po’ più fair in questo modo, meglio di quella vecchia, anche il ridurre il numero dei partecipanti da 12 a 8.”

249776637_10226668844177956_6199592774103980247_nAnche Marta Maggetti, nonostante abbia passato pochissime ore su questa tavola, sembra avere già una buona predisposizione. Ha ancora tanto da lavorare ma parte già da una buona base. Giorgia Speciale è ancora in rodaggio ma è sicuramente una delle due importanti pedine azzurre

247535012_4254391184686682_2269362184880350414_nTornando ai maschietti, all’Europeo si è visto che c’è tanto da lavorare. Le due teste di serie delle scorse campagne olimpiche, Mattia Camboni e Daniele Benedetti, stanno facendo la gavetta insieme agli altri ragazzi della ex nazionale RSX. Assenti  i rappresentanti del mondo PWA, Matteo Iachino e Bruno Martini che hanno tutte le carte in regola per essere nei top 5 delle classifiche internazionali ma, al momento,  si stanno dedicando intensamente all’attività professionistica con lo Slalom.

La FIV inizia a brevissimo i raduni sull’IQ Foil e, anche se in ritardo rispetto alle altre nazioni, vanta una ampia rosa di giovani atleti su cui puntare

Comunicato FIV

Marsiglia 28 ottobre 2021 – Si sono conclusi oggi i Campionati Europei iQFOiL con i padroni di casa che raccolgono i titoli continentali. Italiani fuori dalle medal race ma ottimo titolo U21 per Nicolò Renna (overall 14°); tra le donne Marta Maggetti 15°.

Osservare per valutare – La spedizione italiana aveva un obiettivo principale: verificare il livello delle altre nazioni per poter avere una base sulla quale lavorare. La tavola volante che farà il suo esordio ai Giochi di Parigi – e nello specifico proprio a Marsiglia – necessita di profonde valutazioni da parte dello staff tecnico che come per le altre nuove classi foil necessita di dati e parametri su cui porre le basi per un lavoro tecnico profondo. Questo il maggior significato da attribuire a questo Campionato Europeo d’oltralpe che ha potuto dare elementi utili su cui riflettere e lavorare.

Bene la prestazione di Nicolò Renna (allenato da Dario Pasta) che coglie il primo posto in classifica tra gli U21.

Erano presenti a Marsiglia i Tecnici Federali Riccardo Belli dell’Isca e Adriano Stella.

“Per noi era una ripartenza – sottolinea Riccardo Belli dell’Isca – contava, ora come ora, valutare da vicino i nostri atleti in una gara ufficiale di livello internazionale rispetto alle altre nazioni. Faremo a questo punto delle valutazioni tecniche per impostare in maniera strutturata il lavoro nei prossimi mesi. Non ha senso dare una valutazione sulle singole prestazioni perché alcuni atleti avevano ancora poca esperienza sul foil e c’erano pochi riferimenti. Siamo proprio venuti qui per prenderli.”

“Questo per noi è l’anno zero, dobbiamo costruire un modello prestativo per lavorare su questa tavola – conferma Adriano Stella – non ci preoccupa lavorare, ci sono tutti gli ingredienti per farlo bene. Sono contento per Nicolò per il titolo U21, addirittura avrebbe potuto concludere ancora meglio in classifica ma due BFD lo hanno un po’ frenato. Io credo molto nel gruppo e torno a casa con tante cose da studiare. Il prossimo Europeo sarà in casa sul Garda e vogliamo arrivare decisamente più preparati. Diciamo che la spesa per comprare tutti gli ingredienti l’abbiamo fatta, ora ci serve solo cucinare tutto. Sono fiducioso che prepareremo un buon piatto.”

 

La classifica finale per gli Italiani è la seguente:

Donne

15° Marta Maggetti (3,15,5,9,13,17,3,9,(20),20,6,11,8,(24),(28)) netto 119

27° Giorgia Speciale (1,15,11,5,15,9,15,31,(38),(37),23,28,26,33,(47)) netto 212

42° Sofia Renna (11,11,27,23,23,17,40,40 RDG,(69 BFD),30,(55),(46),31,23,29) netto 305

61° Linda Oprandi (19,31,35 BFDs,19,23,25,(64),56,(60),57,(58),55,55,52,53) netto 480

Uomini

Gold

14° Nicolò Renna (1,(37 BFDs),3,37 BFDs,10,1,7,6,18,(29),(48),6,15) netto 104

22° Luca Di Tomassi ((15),13,5,9,25,16,31,20,(45),(38),34,5,5) netto 163

42° Daniele Benedetti (1,15,13,(21),31,13,41,25,(55),42,45,20,(47)) netto 291

57° Jacopo Renna ((31),11,5,5,46,49,(70),(60),49,52,51,51,27) netto 346

63° Antonio Cangemi (15,(37 DNCs),11,17,37,(62),(59),54,47,57,42,53,49) netto 382

Silver

84° Riccardo Onali (19,21,(27),15,6,11,16,15,8,(23),20) netto 131

85° Mattia Camboni (17,(37 DNCs),11,23,13,10,8,11,19,19,(23)) netto 131

91° Manolo Modena (11,19,(23),19,(25),25,21,13,7,21,16) netto 152

101° Jacopo Gavioli (17,19,19,(23),19,(44),44,37,23,18,22) netto 218

120° Francesco Simeoni ((27),27,25,20 SCP,24,41,43,(51),43,47,45) netto 315

 

Gli italiani impegnati:

Marta Maggetti (Fiamme Gialle)

Linda Oprandi (Kalterer Sportverein Windsurfing)

Sofia Renna (Circolo Surf Torbole)

Giorgia Speciale (Fiamme Oro)

Daniele Benedetti (Fiamme Gialle)

Mattia Camboni (Fiamme Azzurre)

Antonio Cangemi (Canottieri Roggero di Lauria)

Luca Di Tomassi (Marina Militare)

Jacopo Gavioli (Circolo Surf Torbole)

Manolo Modena (Circolo Surf Torbole)

Riccardo Onali (Windsurfing Club Cagliari)

Jacopo Renna (Circolo Surf Torbole)

Nicolò Renna (Circolo Surf Torbole)

Francesco Simeoni (Club Nautico Castelfusano)

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami