Fenomeno Dragoon…

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Fenomeno Dragoon…

By Sailingsardinia   /     gen 03, 2021  /     Varie  /  

125871066_10222351916979302_2979297723725459944_nLa classe esiste già da qualche anno ma, in quest’ultimo anno, ha avuto un boom niente male, soprattutto a Cagliari,

Ok, Cagliari è ormai diventata la capitale del famoso Hobie Cat 16 con una flotta e una attività da fare invidia in tutto il mondo, quindi il terreno è fertile per attirare i giovani velisti al multiscafo. Però nell’ultimo anno c’è stato quel qualcosa in più che ha spinto i giovanissimi a lanciarsi in questa dinamica barca. E lo stesso fenomeno sta capitando in diverse località italiane come Bracciano e Pescara…

127174564_10222351919219358_6013680441578986096_nDoppio trapezio e gennaker rendono la barca un vero e proprio banco di prova per i giovanissimi che vogliono cimentarsi nell’arte di regatare su un multiscafo, tanto da essere una classe osservata speciale dalla FIV da cui attingere nuove leve da instradare nella filiera olimpica che porta al Nacra17.

10943115_10205903643456397_4489198392297578551_nIl tecnico. Gigi Picciau è il responsabile nazionale dell’attività giovanile doppi e da qualche tempo sta seguendo l’attività della classe con particolare attenzione.  “Personalmente credo possa essere la barca giusta per la filiera dei catamarani che in Italia hanno dato tante soddisfazioni nell’ultimo quadriennio.

La classe hobiecat ha fatto un lavoro incredibile sul dragoon, i numeri sono in crescita in tutta Italia e gli equipaggi, vista appunto questa progressione, saranno via via sempre più preparati e competitivi. Credo che si stia seguendo, in maniera ottimale quanto già accade in altre nazioni europee dove ora iniziamo a vedere i primi campioncini del dragoon navigare sui nacra 17 dopo essere stati per qualche stagione sul Nacra15. Avremo l’esempio anche a Cagliari dove verrà ad allenarsi Laura Farese (austriaca), titolata col dragoon, buona timoniera del Nacra15 (col quale si é già allenata a Cagliari), che ora naviga con Nacra17. Anche la FIV crede molto nel progetto Dragoon che seguirà molta da vicino grazie anche al grande entusiasmo e alla grande spinta del presidente della classe Hobie Cat Domenico De Toro.
Insomma…forza Dragoon, forza ragazzi, dateci dentro…abbiamo bisogno di tanti catamaranisti che vogliano seguire la scia dei nostri TITA-BANTI e BISSARO-FRASCARI.”

654cf428-972c-4252-80a7-b3fdd77387adEnrica Morelli Campionessa Italiana Dragoon: Ho scelto Hobie Cat Dragoon perché mi piacciono molto i catamarani. I miei genitori hanno un hobie cat 16 e già da piccola navigavo con loro e mi divertivo tanto! Inoltre questa barca la preferisco perché è molto veloce e soprattutto c’è un lavoro di squadra perché l’equipaggio è a due persone! È bello condividere vittorie e sconfitte con il proprio compagno di barca.


Purtroppo questa stagione 2021 sarà un po’ condizionata dal covid; spero però che si possano svolgere tutte le regate e mi piacerebbe partecipare soprattutto alle regate internazionali!
Io vorrei tanto navigare in futuro con una barca ancora più veloce e divertente come il Nacra 15!

469ae346-e137-4a40-b1cb-c1d62bcfb438Edoardo Truglia Argento al campionato Italiano. Dopo il terzo corso di Optimist che feci, l’allenatore, decise di farmi provare il laser 4.7.
A quel punto assaggiai il piacere di scalare un gradino, era una grandissima cosa per me in quanto era scoppiata una vera passione per questo sport.
Arrivavo quindi all’estate del 2019 e un mio amico d’infanzia mi propone di fare una settimana con lui in un circolo che conosceva. In questo circolo, cioè la Compagnia Vela Roma, ci mettono entrambe su un Dragoon, un altro gradino era sotto i miei piedi e in piú avevo scoperto il mondo dei catamarani che mi affascinava molto.
A quanto pare l’allenatore di quella settimana, Flavio Salatino, mi notò e mi propose di fare un anno di agonistica per migliorare molto quello che giá sapevo.


Quindi in sintesi ho preferito il dragoon solo perché, oltre ad essere una cosa nuova, avevo qualcuno che mi avrebbe seguito. La mia stagione 2021 sará a bordo dell’Hobie 16, e come quella precedente sará piena di nuove esperienze e molta formazione, in quanto il livello di competizione cambia molto.
Ovviamente spero anche di partecipare al numero maggiore di regate possibili. In futuro, dopo aver preso la massima confidenza con l’HC 16, spero di passare a una classe di rilevanza e di interesse federale come quella del Nacra 15.
Anche se per una questione economica dovrò per forza dare il massimo questi anni per farmi notare dalla FIV stessa e ottenere la barca che affidano in comodato d’uso. In caso contrario, continuerò con l’HC 16 fin quando non potrò piú.

 

8522bf52-6780-46e4-8c49-735df5e84cc8Alessandro Vargiu Bronzo al Campionato Italiano: “Io ho scelto di navigare in dragoon e non in altre barche come per esempio open skiff o optimist per molti motivi: un motivo che mi ha portato a scegliere il dragoon è che in questa barca si va in due mentre in altre derive ad uno scafo si sta in singolo e credo che stare da soli in barca non sia bello quanto stare in due perché nel dragoon ci deve essere collaborazione tra timoniere e prodiere, un ruolo molto importante che altre persone considerano quasi inutile .

Un altro motivo è che nel dragoon, come nell’ hobie cat, ci sono i trapezi che servono a contrastare lo sbandamento della barca e la conduzione della barca al trapezio regala grandi emozioni. Il dragoon ha una velocità elevata soprattutto di lasco o al traverso perché ha il gennaker. Credo e spero di fare tutte le regate previste nel calendario ufficiale fiv 2021, covid permettendo.
Quando finirò di veleggiare in dragoon, credo che passerò al hobie cat anche se mi piacerebbe prima o poi veleggiare in nacra.”

 

In collaborazione con 03 Logotipo Orizzontale 2 Riga - Bianco

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami