Giorgia ancora più Speciale

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Giorgia ancora più Speciale

By Sailingsardinia   /     ago 02, 2015  /     Varie  /  

11828743_971863499543087_2796862608012581313_n

“Ancora non ci credo…campionessa Europea 2015 under17
Congratulations also to Katy a fantastic windsurfer and second in this championship!

La grandezza di Giorgia la si vede dal suo primo post su facebook dopo la conquista del suo secondo titolo Europeo in cui, oltre alla naturale gioia per la vittoria, c’è un pensiero per la seconda classificata, la ragazza israeliana leader della classifica per gran parte del Campionato.

11825836_971861172876653_4705485556566903407_n

Non abbiamo mai avuto dubbi, neanche quando, all’inizio, sembrava che Giorgia Speciale non fosse in grado di giocarsela per il podio. Eppure c’erano tutti i segnali di un crollo di Giorgia. A Torre Guaceto, nella Coppa Italia,  si era dovuta arrendere alla gran velocità di Enrica Schirru e, l’inizio degli Europei, indicavano che  non fosse in gran forma. Ma la svolta c’è stata quando, con vento forte, la surfista anconetana si è comodamente insediata in zona podio. “Adesso arriva il vento leggero e darai la zampata” le avevamo detto su fb e lei ha risposto con uno scaramantico “speriamo”. E’ arrivato il vento leggero e questa volta non ha sbagliato un colpo, senza replicare gli strafalcioni combinati nella prima giornata di regate in cui l’abbiamo vista incartarsi in una boa di bolina. Giorgia, questa volta, è stata ancora più Speciale del solito e, anche se ci chiamiamo Sailing SARDINIA, abbiamo seguito gli Europei di Giorgia, soffrendo con lei all’inizio ed esultando durante tutta la sua rimonta. Grande Giorgia! Ma, essendo Sailing Sardinia, non abbiamo trascurato la nostra Enrica Schirru. Enrica ha fatto un grandissimo risultcover66-600x250ato chiudendo all’ottavo posto. Enrica vola con il vento fresco e il suo risultato rispecchia il gran livello raggiunto. Ha regatato bene, con dei piazzamenti che fanno capire quanto sia stata concentrata in tutto il Campionato. Forse è arrivata un pò troppo carica di aspettative a questo Europeo, soprattutto dopo la bella vittoria a torre Guaceto, ed effettivamente tutti noi la volevamo molto in alto e forse le abbiamo trasmesso un pò troppo questa nostra aspettativa. Probabilmente con un approccio più sereno alla regata, la nostra Enrica avrebbe potuto raggiungere livelli ancora più alti

Immagine anteprima YouTube

 

IMG-20150802-WA0003

Giorgia ed Enrica impegnate in regata. Le loro dichiarazioni:

11822510_10204666821857039_8250043972064709646_n

Giorgia: ho iniziato male, non so…troppa corrente, non ci capivo tanto. Poi sono iniziate le regate con vento. Normalmente non vado forte con il ventone ma, questa volta mi sono convinta e sono andata proprio forte! Poi è ritornato il vento leggero e, ormai, ero entrata in regata e con due primi mi sono portata in testa alla classifica, Nell’ultima giornata ho solo dovuto controllare l’israeliana e la vittoria è arrivata, vittoria che voglio dedicare a mio nonno Arvedo, il mio tifoso numero uno!

enrica1663668310533894_8787075637719534296_n

Enrica: Regata difficile con le difficoltà che iniziavano dall’uscita in mare con i frangenti. Ho anche rotto un albero cercando di superare i frangenti. Poi capitava sempre che, quando andavamo noi in acqua, le condizioni peggioravano sempre, sembrava fatto apposta! Le mie prestazioni? Prima della regata tutti mi dicevano che sarei entrata facilmente nelle prime cinque…In realtà sono molto contenta del mio piazzamento anche perchè in una giornata ho anche avuto la febbre

 

 

image

 

 

Il bilancio degli Europei di Marco Rossi

Il trionfo di Giorgia Speciale è stata una chicca forse non inattesa, ma comunque paragonabile all’argento a dodici anni del 2012. Conquistare il titolo europeo nell’anno del passaggio di categoria è impresa difficile, essendo questo transito uno dei tempi più delicati nell’avventura di un regatante Techno 293. Liepaja tuttavia non è stata solo Giorgia. Ci piace segnalare qualche altro spunto. Anzitutto Enrica Schirru. Ottava assoluta (anche lei classe 2000), con la possibilità ai mondiali di Cagliari dove gioca in casa di mettere a segno prestazioni ancora più brliianti.
Aurora De Felici, sesta assoluta nell’under 15 femminile, ma soprattutto seconda tra le ragazze classe 2002 a ruota della prima. Il decimo posto di Gaia Busetta, il dodicesimo di Marta Monge,il sedicsimo di Ludovica Bucarelli. Una squadra, quella dell’under 15 femminile, composta quasi tutta da atlete del 2002 con anche una 2003, che lascia presagire un assai interessante 2016.
Federico Ferracane, nono nell’under 17 maschile, ma terzo tra i nati nel 2000. Giorgio Stancampiano e Simone Montanucci, rispettivamente settimo e ottavo nell’under 15 maschile. Per tutti Cagliari sarà l’occasione per trovare rinnovata luce. Portare atleti nei top ten in tutte e quattro le categorie non è scontato. Esserci riusciti è un legittimo motivo di vanto e una soddisfazione per tutti gli allenatori presenti.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami