Ha vinto il migliore

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Ha vinto il migliore

By Sailingsardinia   /     ott 30, 2017  /     Varie  /  

22814254_1477340872303400_164107868872536811_nHa vinto il migliore, senza se e senza ma. Sono state corse poche regate, solo sei voli su quindici previsti, eppure le regate della LIV di Crotone hanno sentenziato che i migliori di tutti sono stati i ragazzi del CC Aniene, capitanati da Rufo Bressani, indiscutibilmente!

È fondamentale sottolineare la parola indiscutibilmente, perché nello sport della vela sta diventando sempre più raro che ci sia un unico vincitore e, soprattutto, che sia veramente il più forte. Qui Rufo & C. Sono stati veramente i più forti perché hanno corso contro avversari con barche uguali (che venivano scambiate ad ogni regata), perché non c’erano bulbi truccati, perché non c’erano rating agevolati, perché non c’erano budget fantascientifici che potevano influenzare il risultato, non c’erano armatori che portavano via la barra ai professionisti… C’erano solo sette barche uguali, per ventun equipaggi che hanno regatato realmente ad armi pari. Ventuno equipaggi che rappresentavano il meglio dello sport della vela, che provenivano dalle classi olimpiche, dall’altura, dalla vela giovanile, dai monotipi….C’erano tutti, e forse si fa prima ad elencare gli assenti. Ecco sarebbe stato il massimo vedere a Crotone anche Favini, Vascotto, Bruni, Sibello, Celon, Montefusco, Benamati… per raggiungere un contenuto agonistico stellare! 22815556_1477351382302349_1050177949354001424_nMa sembra che la LIV stia andando in questa direzione e non si esclude che, nella finale del 2018, si arrivi ad avere veramente tutti i migliori e che i dilettanti dovranno sudare parecchio per conquistarsi un posto nella serie A della vela. Perché qui si parla di serie A e non delle solite regate a cui siamo abituati in cui la coppetta c’è per tutti. No, qui vince solo il club che manda  l’equipaggio migliore. Prendono il premio solo i primi tre, non il primo IRC, ORC, ILC, IMS, Crociera, Crociera-regata, Line of Honour, Corinthian, Master, Granmaster, Youth, Woman, Esordienti, Winch elettrici…Qui ci sono solo i primi tre! Ok, c’è stata qualche coppa folkloristica (il team piú glamour, il team piú fair…) ma sul podio a Crotone abbiamo visto solo i migliori e, nella giungla dello sport della vela, questo é l’unico esempio di chiarezza e limpidezza agonistica. Un bell’aiuto a chi deve fare comunicazione nel mondo della vela, mondo i cui “campioni” sono più numerosi di qualsiasi altro sport. Ecco la LIV potrebbe servire a redare una VERA ranking dei velisti nazionali, ma anche europei e mondiali.

22852197_1477004929003661_2850997526311764833_nQuindi, a Crotone, tutto bellissimo e meraviglioso, se non fosse stato per il meteo che ha rovinato parzialmente il successo di questo evento. Nella prima giornata il vento è arrivato con più di due ore di ritardo, nella seconda é stato fortissimo tenendo tutti a terra, e nella terza si è fatto attendere per altre ulteriori due ore. Risultato? Si sono corse solo diciotto regate (sei voli) su quarantacinque previste. Molto probabilmente, con la disputa di tutte le regate, la classifica sarebbe stata diversa, o forse no. Sicuramente Aniene, visto lo score su sei prove, sarebbe stata li, nella stessa posizione, anche se, (giusto per evidenziare anche qualche lacuna) non si è mai scontrata in mare con YCAdriaco secondi in classifica. Roberto De Felice e c. della Lega Italiana Vela, hanno messo su un’organizzazione pazzescamente perfetta, ma devono migliorare nel portare condizioni meteo ottimali (ma sembra che nelle regate del 2018 abbiano garantito sole, caldo e vento tra i 10 e 18 nodi sempre). Scherzi a parte, l’organizzazione di questi eventi non è per niente facile ma, anche questa volta, tutto è filato liscio.logo-freesail-1

Aniene vincitrice, quindi, davanti a Yacht Club Adriaco con a bordo l’eterno secondo della vela italiana Gianfranco Noè “Mah, io ci metterei la firma per rimanere secondo ” ha commentato, vista l agguerrita concorrenza, prima di andare in mare nell’ultima giornata.

Al terzo posto Circolo Vela Bari con il giovane Simone Ferrarese al timone, autore di alcune splendide regate.

Fuori da podio ma dentro la qualificazione per la fase europea della LIV, Saló con a bordo la premiata ditta Fracassoli/Fonda.

22853448_1477350625635758_249183050773996520_nPer l’unica barca sarda presente, quella dello Yacht Club Portorotondo, una trasferta iniziata con un ocs, tre penalità e una boa toccata. Il secondo ed il terzo nell’ultima giornata hanno influito ben poco in una classifica troppo compromessa dall’inizio. Presente anche lo Yacht Club Costa Smeralda ma con un team non sardo capitanato da Federico Michetti

Comunicato Stampa

Il Circolo Canottieri Aniene è il Campione nazionale per Club, vincitore della stagione 2017 della Lega Italiana Vela. Con una impeccabile serie, costruita con quattro primi, un secondo e un terzo posto nei sei flight disputati, Lorenzo Bressani con Luca Tubaro, Matteo Mason e Umberto Molineris ha dominato la finale della Legavela, magistralmente organizzata dal Club Velico Crotone. Una prima giornata estremamente tattica, con vento oscillante, una seconda con vento troppo forte per regatare e – oggi – un final day impegnativo, con vento tra gli 11 e i 15 nodi, che ha visto grande competizione in acqua: il Circolo Canottieri Aniene ha saputo regatare al meglio sui salti di vento, tenendo a giusta distanza i più temibili avversari e vincendo gli scontri decisivi per la classifica.

“In questa stagione – ha commentato Lorenzo Bressani – abbiamo regatato più volte con questa formula e abbiamo avuto modo di ragionare sulle migliori strategie e tattiche: abbiamo modificato il ruolo di Matteo Mason, che a quello di tailer ha aggiunto quello di tattico, una scelta assolutamente vincente visto l’elevato livello di questa finale, ben superiore allo scorso anno”.

E come sempre succede nelle regate monotipo, il training e l’affiatamento dell’equipaggio fanno la differenza: il secondo posto va infatti allo Yacht Club Adriaco, che per questa finale ha schierato l’equipaggio vincitore del mondiale J70 Corinthian: Gianfranco Noè, con Emanuele Noè, Andrea Micalli e Samuele Maria Semi salgono sul secondo gradino del podio grazie a tre primi, un terzo e un quarto e distanziano di un punto il terzo classificato, il Circolo della Vela Bari con Simone Ferrarese, Michele Lecce, Corrado Capece Minutolo e Gianmaria Foglia.

Valida anche come selezione per le regate internazionali della Sailing Champions League, la finale vede in quarta posizione la Società Canottieri Salò (Carlo Fracassoli, Enrico Fonda, Fabio Gasparri e Pietro Corbucci), pari punti con Società Velica di Barcola e Grignano (Michele Paoletti, Alessandro Bonifacio, Mauro Parladori e Dean Bassi), quinta.

“Abbiamo scoperto un eccezionale campo di regata – ha commentato il Presidente della LegaVela Roberto Emanuele de Felice – è una location perfetta per regatare. Un ringraziamento al presidente Verri e al suo team: Crotone ha davvero dato il meglio. Complimenti al Circolo Canottieri Aniene, che in questa finale ha incarnato il miglior spirito e portato in acqua tutto l’impegno necessario ad eccellere. La Formula LIV si conferma eccezionale, ed è evidente che il livello dei Club è sempre più alto”.

22815160_1477350275635793_7949732831031629164_n“Ben 11 team hanno fatto almeno un primo posto – ha dichiarato il Vice Presidente Esecutivo della LIV Alessandro Maria Rinaldi – questo dimostra il livello top di tutti gli equipaggi! Ha vinto il Club che si è allenato di più quest’anno impegnandosi nelle selezioni a St. Petersburg della Sailing Champions League e alla finale di Porto Cervo. Sono felice per questi ragazzi che portano in alto il guidone dell’Aniene sia nella LIV che in campo olimpico. Il livello agonistico era molto alto anche per gli altri Club e per questo che la Legavela Servizi predisporrà  un’offerta speciale 2018 per i circoli associati che vorranno allenarsi partecipando ad altre competizioni. Un ringraziamento va a tutto lo staff di banchina che ha permesso lo svolgimento di questa finale. Grazie Crotone e arrivederci al prossimo anno!”

 Prossimamente su Sailing Sardinia i commenti dei partecipanti

22814027_1477139335656887_2882580808407623605_n

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>