Hobie Cat a Torvajanica

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Hobie Cat a Torvajanica

By Sailingsardinia   /     mar 20, 2018  /     Varie  /  

111DSC06438Si è conclusa a Torvajanica la seconda nazionale Hobie Cat: in mare HC 16 Spi e Dragoon. Solo due le prove portate a termine, a causa di condizioni meteo veramente inclementi, ma la classifica ha, ancora una volta, detto che i migliori sono Morelli-Giannetti e Cesarini-Tramutola. Ecco l’evento in dettaglio

111DSC06393Torvajanica. Già sede in passato di diverse regate Hobie Cat, questa volta è stata penalizzata dalle pessime condizioni meteo, che stanno colpendo tutta Italia in questo finale di Inverno. La location rimane sul litorale laziale a Sud di Ostia, una lunga spiaggia che arriva fino ad Anzio, quindi molto aperta alle mareggiate da Ovest. Ha il vantaggio di avere come base la spiaggia, ideale per gli HC, ma ha il problema che se soffia vento sostenuto dai quadranti occidentali, monta subito una bella onda, che complica non poco l’uscita in mare. Di contro c’è una bellissima struttura, il Tognazzi Marine Village, che ha una logistica perfetta e, soprattutto, una macchina organizzativa ampiamente rodata ed efficiente. Anche l’ospitalità è stata perfetta.

Comitato di Regata. Gentili. Hanno mostrato una grande disponibilità verso i ragazzi cagliaritani che sono arrivati tardi a causa dello storico problema traghetti. Un pò per mancanza di vento, un pò per loro volontà, sono riusciti a far si che anche i ritardatari fossero sulla linea di partenza. Poi la sfortuna non ha permesso loro di fare più di due prove. Ci hanno provato ma proprio non è stato possibile. Saggia poi la decisione, viste le terribili condizioni meteo, di anticipare l’orario del fine lavori nella giornata di Domenica

111DSC06432La classe. A Torvajanica è emerso, come non mai, la grande coesione tra i ragazzi che frequentano il mondo Hobie Cat. E lo si è visto in due occasioni. La prima quando tanti atleti locali si sono dati da fare per aiutare i ragazzi cagliaritani,  arrivati tardi a causa di un disguido con l’inevitabile viaggio in traghetto; la seconda è stato quando, in occasione del movimentato rientro in spiaggia (si era già formata una discreta onda frangente), una barca si è rovesciata e in tanti si sono buttati in acqua per aiutare l’equipaggio in difficoltà. Alla fine, grazie all’intervento di tutti,  si è riusciti a raddrizzare la barca senza nessun danno. Si, proprio un bello spirito di classe!

111DSC06369La classifica Come anticipato, i primi due teams hanno dimostrato di essere una spanna sopra gli altri. Sono i due equipaggi che lo scorso anno si sono giocati qualificazione al Mondiale Isaf e, nonostante non siano più U19, continuano a regatare con gli Hc16 senza avere degli obbiettivi particolari, se non quello di divertirsi e cercare di regatare bene. Questa volta Morelli-Giannetti sono sembrati piu attenti e si sono piazzati davanti. Al terzo posto troviamo Rossi-Rogge che si sono inseriti nella bagarre tra i due top teams. Seguono tre equipaggi tutti U19 e tutti di Cagliari: Abimbola-Baccara, Atzori-Cerciello e Serra-Meschini.  Ecco, forse, visto che le regate HC Spi hanno molta importanza per la categoria Youth (come da direttive federali) , sarebbe stato giusto valorizzare di più questa classifica.

La Federazione. La visita del Vice Presidente FIV Alessandro Mei testimonia che la classe Hobie Cat non è stata abbandonata, nonostante quest’anno, a causa delle Olimpiadi Giovanili, l’attenzione è tutta rivolta ai tre equipaggi (di cui uno proveniente dalla classe HC) impegnati sul Nacra 15. Sembra che, una volte concluso lo YOG (Youth Olimpic Games) si riprenda la solita attività federale (raduni, squadra, convocazioni, ecc) e finalmente riavremo la giusta attenzione per i nostri teams giovanili.

111DSC06400I sardi. Si sono presentati a Torvajanica con sette Hobie Cat e un Dragoon: il Windsurfing Club Cagliari  ancora una volta  ha mostrato i numeri della famosa flotta 345. Complice il vento fresco con cui si sono disputate le due prove valide, i nostri sono andati bene con  un terzo, quarto e quinto posto assoluti,  che valgono come primo, secondo e terzo U19. Abimbola-Baccara hanno confermato le loro doti velocistiche che permette loro di recuperare situazioni difficili maturate dopo una partenza spesso mediocre. Se, e quando, impareranno a partire  bene, saranno veramente temibili per tutti. Atzori-Cerciello, invece, sembrano avere una migliore visione della regata e hanno ancora con ampi margini di miglioramento per quanto riguarda velocità del mezzo. Il neo equipaggio Serra-Meschini è regolare, con una buona combinazione tra velocità e visione della regata;  sono stati un poco sfortunati e questo la dice lunga sulle loro potenzialità. È mancato all’appello  il team di Versace-Loy (ma comunque buon tredicesimo) probabilmente perché erano un po’ troppo carichi di desiderio di emergere, cosa che li ha portati ad una conduzione spesso al limite, pagata con ben due scuffie. Il resto della banda, un po’ per minor quantità di ore d’allenamento, un po’ perché appena all’inizio attività su HC16, non hanno brillato in particolar modo.

111DSC06367Dragoon. Per i più piccoli una sola prova: il crescere del moto ondoso ha spinto al CDR a mandare tutti i giovanissimi a casa. La classe sembra sempre più agguerrita e sforna ogni anno nuovi equipaggi per l’HC16. Vincono Tuma-D’Amico davanti a Tabuzzi-Matarazzo e Iacomelli-Cepparotti: podio tutto laziale

 

 

 

29313352_843070509232523_2459556542494071717_n 29314378_843070579232516_7834399458239728502_n

111DSC06371 111DSC06372 111DSC06374 111DSC06377 111DSC06379 111DSC06380 111DSC06381 111DSC06382 111DSC06383 111DSC06384 111DSC06385 111DSC06386 111DSC06387 111DSC06388 111DSC06389 111DSC06390 111DSC06391 111DSC06392 111DSC06393 111DSC06395 111DSC06400 111DSC06402 111DSC06411 111DSC06419 111DSC06423 111DSC06426

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>