Il primo raduno 2016

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Il primo raduno 2016

By Sailingsardinia   /     gen 26, 2016  /     Varie  /  

imagePrimo raduno tecnico del 2016 in Terza Zona FIV è stato dedicato ai piccoli velisti dell’Associazione Italiana Classe Optimist. Sabato e domenica 23 e 24 gennaio, nella splendida cornice di Cannigione (OT), in quarantadue tra cadetti e juniores provenienti da tutta la Sardegna, sono stati ospiti del Club Nautico Arzachena in due bellissime giornate che la fortuna ha voluto con temperature miti e venti leggeri dai quadranti settentrionali.

A dirigere i lavori il coach nazionale Marcello Meringolo, coadiuvato dai tecnici dei club d’appartenenza (CN Arzachena, YC Olbia, LNI Olbia, YC Alghero, CN Arbatax, YC Porto Rotondo, YC Cagliari e CN La Caletta Siniscola) e dal CTZ di zona Piero “Pipi” Sacchetto.
È stato portato a termine con profitto il programma previsto, per l’occasione incentrato su alcuni aspetti tecnici e rifiniture che saranno preziosi in vista dell’evento clou di stagione – la selezione interzonale Optimist che si svolgerà tra circa due mesi a Porto Rotondo.
In particolare, sono stati curati gli aspetti legati alle partenze con vento leggero, con attenzione all’uso del timone in partenza e alle tecniche per guadagnare spazio evitando di incorrere nelle penalizzazioni derivanti dalla regola 42.image

Chiamati al banco di prova gli juniores del gruppo, che hanno beneficiato dell’osservazione dello staff tecnico lontano dalla tensione delle regate per curare alcuni importanti dettagli, per i cadetti è invece stata un’occasione per osservare e stare nel gruppo dei più esperti (anche se alcuni di loro, nelle regate di prova, hanno dato del filo da torcere ai colleghi più grandi!).
Un riassunto delle varie situazioni è stato fatto in chiusura di giornata, tutti assieme, grazie alla proiezione delle riprese video effettuate da Marcello nel corso dell’uscita a mare.
L’ aspetto della preparazione atletica è stato curato da Francesca Alvisa: a inizio e fine giornata i ragazzi hanno effettuato sia il riscaldamento, con una serie di esercizi a circuito semplici e divertenti per ottenere un risveglio motorio in vista dell’uscita in mare, che il defaticamento, con lo stretching a chiudere i lavori del giorno.
Ultimo ma non ultimo, è stato trattato l’argomento “sicurezza”. A campione, i partecipanti hanno dovuto subire una scherzosa – ma reale – ispezione su fischietti, derive e attrezzature. D’ora in avanti, ne siamo certi, nessuno di loro dimenticherà più di assicurarli alla barca o al giubbino rischiando così inutili penalizzazioni in regata.image

In chiusura dei lavori, Tonino Chessa (nella doppia veste di consigliere di Zona, e di rappresentante del circolo ospitante) ha espresso la soddisfazione del Comitato Terza Zona nelle persone del Presidente Pietro Sanna e del Direttore sportivo giovanile Massimo Cortese per l’ottima riuscita del raduno. Massimo Roppolo (Delegato zonale AICO) ha portato infine ai ragazzi e a tutti i tecnici presenti i saluti del Presidente AICO Cav.Foletti, espresso un vivo ringraziamento al CN Arzachena per l’ospitalità, e ha dato a tutti appuntamento a Porto Rotondo per l’interzonale dell’11-13 marzo 2016.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami