Il successo della Vela Virtuale

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Il successo della Vela Virtuale

By Sailingsardinia   /     apr 26, 2020  /     Varie  /  

screen-11860 partecipanti partecipanti per una regata che ha visto tanti velisti, veri e virtuali, darsele di santa ragione a suon di penalità, virate,  strambate e coperture. “Trofeo Internazionale Mille per una Vela,” un giochino, sia ben chiaro, ma è stato veramente appassionante seguire la telecronaca di questa mattina, in diretta sulla pagina facebook della FIV.

Ma perchè tanto successo per un giochino elettronico?

Lockdown. Il fatto di stare tutti in casa ha sicuramente agevolato questa originale iniziativa. Gli “smanettoni” del pc non se la sono lasciata sfuggire ma a loro si sono aggiunti tanti velisti veri, che si sono affacciati per la prima volta in questo mondo virtuale, che vanta numeri importanti.

Tutti insieme. Ok, ci sono le varie classi virtuali (49er, Nacra, Offshore, J70, ecc…) ma alla fine tutti hanno partecipato per un’unica classifica. Selezioni Zonali, fase nazionale e gran finale con i migliori venti arrivati da selezioni e da wild card dei ragazzi di Luna Rossa e della squadra olimpica. In quale altro evento abbiamo così tanti rappresentanti di tutte le classi del variegato mondo della vela agonistica? Qui, nel virtual, abbiamo laseristi, windsurfisti, catamaranisti, crocieristi ecc, tutti insieme che si confrontano per la prima volta tutti insieme appassionatamente

Unica classifica. Nel virtual non esistono tante classifiche: esiste un solo primo, un solo secondo, un solo terzo…Non c’è la coppa per il primo amatore, il primo professionista, il primo corinthian, il primo owner driver, il primo Under… e non ci sono i compensi! E tutti sono ammessi senza dover passare giudizio che alcune associazioni di classe fanno.

Diretta online. Il supporto della telecronaca online è stato di fondamentale importanza per il successo di questa singolare manifestazione. Bravi gli speaker, dinamici con dei supporti esterni, hanno reso appassionante questa regata. Sembrerebbe meglio di tante regate reali che si svolgono fuori dalle acque territoriali il cui spettacolo è esclusivo per i soli posaboe.

Costi bassi. Senza comprare barca, senza fare trasferte, senza costi di allenatore/allenamenti, in virtual puoi arrivare a fare regate di altissimo livello. Con le campagne olimpiche che costano più di un appartamento e regate d’altura riservate ai proprietari di mega yacht, la vela virtuale riporta a dimensione umana l’attività agonistica e tutti quanti possono accedervi con una spesa risibile.

Ma il concetto più giusto lo ha espresso uno dei finalisti, precisamente il laserista Alberto Tezza:

14021636_1150322585039573_7550037312689444860_n“Anni di campionati, squadre nazionali raduni ecc e nessuno mi ha mai cagato; passo di culo ad una e-regata della FIV e la gente mi chiama fenomeno! Comunque se posso aggiungere: preferisco arrivare ultimo alla zonale e vedere i miei amici che vincere le e-regate”

se non vedi il video CLICCA QUI

Comunicato FIV

Quella organizzata dalla FIV è finora la prima al mondo per l’e-sailing per numero di iscritti 

Luca Coslovich vince il primo trofeo interzonale di e-sailing FIV

Gli altri due posti del podio a Filippo Lanfranchi e Peppe D’AmatoUnici big in top-10 Gianmarco Togni (8) e Umberto Molineris (10)
Oltre i 1700 partecipanti, successo anche per i numeri social e LIVE

Con uno spettacolare rush conclusivo tra Finale (tra 19 concorrenti) e Medal Race tra i top-10, va in archivio la regata di vela virtuale MILLE PER UNA VELA, promossa e organizzata dalla Federazione Italiana Vela nei giorni del lockdown. Un successo che è il caso di definire senza precedenti: i numeri infatti dicono che questa è stata la regata e-sailing più affollata al mondo.

Oltre ai 1700 partecipanti da tutte le 15 Zone FIV, ai quali si sono aggiunti i 9 campioni azzurri e di Luna Rossa nel giorno conclusivo, l’evento è stato un successo di pubblico, con migliaia di persone raggiunte, interazioni e visualizzazioni delle dirette commentate delle regate.

IL PODIO
Dopo la Medal il vincitore di MILLE PER UNA VELA è risultato Luca Coslovich (nickname SNPJ Luca56124), appena 16 anni e decisamente nativo digitale, bronzo Mondiale e-sailing in carica, che ha battuto proprio Filippo Lanfranchi (Velista71) che è il campione mondiale in carica. Al terzo posto uno strepitoso Giuseppe D’Amato (Peppe D’Amato 470 ITA9), giovane del Circolo Vela Bari.

LA FINALE
La finale si è disputata domenica 26 aprile alle 10. Ai 10 finalisti qualificati dopo Batterie, Ripescaggi e Semifinali, si sono aggiunti nove campioni della vela aggiunti alla Finale. Nascosti sotto uno pseudonimo di un grande navigatore della storia, sono entrati in gara quattro atleti della Squadra Nazionale di vela olimpica e cinque componenti dell’equipaggio di Luna Rossa Prada Pirelli Team.

Le regate sullo schermo hanno confermato che sui campi di Virtual Regatta gli equilibri possono cambiare. I vari big come Ruggero Tita, Max Sirena, Francesco Bruni, velisti che in acque reali nessuno vorrebbe avere come rivali, hanno sofferto contro gli esperti della vela elettronica, nonostante molti degli aspetti tra i due sport siano assai simili (l’importanza della partenza, la capacità di leggere il vento, la tattica, le manovre, le regole).

Dei nove campioni solo due sono riusciti a conquistare la Medal Race: Gianmarco Togni (prodiere della classe olimpica 49er) e Umberto Molineris (ex 49er a sua volta, e oggi nel team Luna Rossa), che hanno poi chiuso rispettivamente all’8° e al 10° posto, mentre gli atti otto sono tutti specialisti del software di simulazione adottato da World Sailing e FIV fin come piattaforma ufficiale per questo e-sport.

La classifica della finale:
https://sailranks.com/v/regattas/1372

DOVE RIVEDERE LE DIRETTE DELLA FINALE E DELLA MEDAL RACE
Per rivedere la finale integrale ecco il link della pagina FIV ufficiale: https://www.facebook.com/federvela/videos/3055125731199720/

 

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami