In 60 al Raduno Optimist di Portorotondo

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

In 60 al Raduno Optimist di Portorotondo

By Sailingsardinia   /     ott 05, 2021  /     Varie  /  

RADUNO ZONALE OPTIMIST    Ph. Nanni Ono (94)Circa  60 ragazzi, provenienti da tutta la Sardegna, hanno popolato le acque del Golfo di Congianus con una moltitudine di  piccole vele bianche.

Il raduno è stato ospitato e organizzato dallo Yacht Club Porto Rotondo, in collaborazione e con il patrocinio della Federazione Italiana Vela III Zona e con quello della Classe Nazionale Optimist.RADUNO ZONALE OPTIMIST    Ph. Nanni Ono (7)

I 60 timonieri, provenienti da: Club Nautico Arzachena, Lega Navale Olbia, Yacht Club Alghero, Yacht Club Cannigione, yacht Club Cagliari, Yacht Club Olbia e Yacht Club Porto Rotondo, venerdì mattina hanno occupato il piazzale antistante il Circolo, per preparare tutte le loro attrezzature.

Dopo che a tutti i partecipanti è stato offerto il pranzo dal ristorante del Sodalizio, si è svolta la prima delle tre uscite programmate per il fine settimana, favorita da un vento da Est-Nord-Est sui 7/8 nodi e da una giornata calda e soleggiata.

RADUNO ZONALE OPTIMIST    Ph. Nanni Ono (17)Ha coordinato il raduno Marcello Meringolo, Tecnico Nazionale della Classe Optimist; si tratta di  un professionista dalle notevoli capacità tecniche,   con una vasta esperienza di  insegnamento. Il Direttore Sportivo del Circolo, Nanni Ono, in collaborazione con Marcello Meringolo e con il nuovo Delegato Zonale della Classe, Daniele Murru, ha predisposto un piano di lavoro adeguato alla migliore riuscita dell’organizzazione, sia a terra che in mare.

Tutto il fine settimana è stato caratterizzato da venti deboli da Est-Sud-Est, salvo la domenica, in cui l’intensità del vento è arrivata a 20 nodi. Il Tecnico Nazionale ha diviso i campi di regata in due settori: nel primo ha lavorato personalmente, insieme ai ragazzi, che durante l’anno si sono selezionati come migliori atleti dell’Isola; mentre l’altro campo è stato gestito dal Delegato Zonale e dagli istruttori, con l’organizzazione di una serie di regate, per i Cadetti e gli Juniores.
244084012_4179713332126502_3293936491070112259_nAll’ esordio della manifestazione è intervenuto il Presidente della III Zona FIV, Corrado Fara, che si è detto molto felice per la numerosa partecipazione di timonieri e per il lavoro che gli istruttori e i tecnici del settore stanno portando avanti con successo. Ha inoltre ringraziato lo Yacht Club Porto Rotondo per aver accettato l’invito di ospitare l’evento, sottolineando la convinzione che tutto sarebbe stato organizzato nel modo migliore. Il Presidente e Commodoro del Club, Sandro Onofaro, ha ringraziato il Presidente Fara per le sue parole di apprezzamento e si è impegnato ad ospitare anche nei prossimi anni a Porto Rotondo i velisti più giovani, sottolineando come possano rappresentare per ogni Circolo il nucleo vitale su cui si articola la speranza per il futuro dell’attività velica.

Dopo questa vivace parentesi giovanile, il 31 ottobre si concluderà la stagione velica dello Yacht Club Porto Rotondo, con la storica Regata dei Legionari. Inoltre, il 7 novembre ci sarà lo start del “Trofeo de Due Golfi – Memorial Bepi Carlini”, regata costiera tra Porto Rotondo e Olbia organizzata dal Circolo Nautico Olbia, in collaborazione con lo Yacht Club Porto Rotondo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami