La prima medaglia arriva dalle ragazze dell’FX

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

La prima medaglia arriva dalle ragazze dell’FX

By Sailingsardinia   /     apr 20, 2019  /     Varie  /  

57382301_10157493822086807_3963562340925833216_oLe Medal Race di 49er e Nacra sono state corse nelle stesse condizioni trovate in tutta la settimana genovese di Coppa del Mondo: vento leggero sotto i 7 nodi.

Carlotta Omari e Matilda Distefano non riescono a mantenere la stessa prima piazza con cui si sono presentate in Medal, ma sono ottime seconde, risultato che è una gran bella sorpresa per tutta la vela italiana.

57583169_10157493826476807_5244522468508434432_oNei Nacra, Bressani-Zorzi vengono beffati, nell’ultima poppa, dagli argentini Lange-Carranza (si, è proprio il mitico team che ha vinto l’oro a Rio) e perdono la medaglia di bronzo, che sarebbe stata il giusto riconoscimento per una settimana condotta sempre al top. Tita-Banti ricevono una penalizzazione per OOCHING (!!!) in partenza. Insomma, secondo l’umpire, Caterina Banti avrebbe “spinto” in avanti il Nacra con il movimento del corpo. Regata quindi compromessa per loro e il decimo posto in Medal, li trascina in ottava posizione della classifica generale.57484750_10157493822831807_726444776966062080_o

 

Comunicato FIV

Le azzurre Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela) conquistano la loro prima medaglia nelle World Cup Series: un argento nella classe 49er FX. Si erano presentate sulla linea di partenza della prima Medal Race delle tre in programma per oggi all’Hempel World Cup Series di Genova, da prime in classifica dopo una bella settimana di regate molto consistenti.

“E’ stata una Medal Race dura, difficile e con davvero poco vento – raccontano subito dopo aver tagliato il traguardo Omari e Distefano – fortunatamente delle nostre dirette avversarie siamo riuscite a tenerne dietro una, mentre le altre sono state brave e hanno vinto. Siamo felicissime del secondo posto è la nostra prima medaglia in World Cup Series.”

Davanti alle ragazze italiane ci sono le olandesi Odile van Aanholt e Marieke Jongens e dietro, in terza posizione, Stephanie Roble e Margaret Shea, allenate dall’olimpionica azzurra Giulia Conti.

Meno bene l’altra Medal Race in cui erano impegnati ben due equipaggi italiani, Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) e Ruggero Tita con Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene). Il vento molto leggero e piuttosto ballerino ha costretto il Comitato ad annullare il primo tentativo di partenza, e appena dopo la seconda partenza il giudice in acqua ha dato una penalità a Tita/Banti per ‘ooching’, quando il prodiere cerca di far accelerare la barca con il peso del proprio corpo, costringendoli ad un giro su stessi. Ma non è stato questo il solo ‘360°’ della squadra italiana, al cancello di poppa, Bressani/Zorzi sono stati chiamati a svolgere una penalità per non aver lasciato spazio ad un equipaggio che stava terminando un giro di penalità a sua volta. Il campione olimpico Santiago Lange (ARG) ha poi svolto un eccellente ultimo lato di poppa letteralmente volando sulla linea dell’arrivo e verso il terzo gradino del podio, fino a quel momento occupato da Bressani/Zorzi, che invece chiudono in quarta posizione. Ruggero Tita e Caterina Banti chiudono la settimana genovese ottavi, dopo una difficile Medal Race. Salgono sul podio con Lange e Cecilia Carranza Saroli, terzi, i britannici Ben Saxton e Nicola Boniface, secondi, e i vincitori, gli spagnoli Iker Martinez e Olga Maslivets.

Mentre sul campo a ovest si assegnavano le medaglie, su quelli più a est continuavano le regate di qualifica per le Medal Race di domani e la squadra italiana potrà contare domani su ben quattro equipaggi nei top 10: Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare/SV Guardia di Finanza) e Elena Berta e Bianca Caruso (CS Aeronautica Militare/Marina Militare) sono rispettivamente seconde e terze nei 470 femminili; Marco Gallo (SV Guardia di Finanza) è quinto dopo il terzo nella prova odierna nei Laser Standard, a breve distanza dal podio; e Federico Colaninno (YC Gaeta) vince l’ultima prova della serie che sommata al quarto di oggi lo porta in quinta posizione.

Chiudono 13esimi nei 470 maschili e non entrano in Medal Race per un solo punto, i genovesi Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano); anche Carolina Albano (Real YCC Savoia) e Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) non riescono ad entrare nelle dieci migliori atlete del Laser Radial, sono rispettivamente 15esima e 26esima.

La prima partenza di domani sarà, come oggi, alle 10, con i 470 femminili, seguirà il doppio olimpico maschile, quindi i Finn e poi Laser e Laser Radial.

Oggi è andata in onda su RaiSport+HD la prima delle due dirette dedicate all’Hempel World Cup Series di Genova, in studio con Giulio Guazzini il presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre e si sono alternati il laserista delle Fiamme Gialle Francesco Marrai, il campione brasiliano Torben Grael, il presidente dello Yacht Club Italiano Nicolò Reggio, le medaglie d’argento Carlotta Omari e Matilda Distefano e Lorenzo Bressani con la prodiera Cecilia Zorzi. Domani la seconda diretta andrà in onda dalle 17,30 alle 18,30 sempre su RaiSport+HD.

Ogni giorno SAP Sailing Analythics offre il tracking, il meteo e le informazioni tecniche live sul loro sito http://sapsailing.com/

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami