La vela latina a Stintino: segnali di ripresa?

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

La vela latina a Stintino: segnali di ripresa?

By Sailingsardinia   /     ago 29, 2016  /     Varie  /  

imageSTINTINO – Successo per la marineria di Porto Torres alla trentaquattresima edizione della Regata della Vela Latina. Due primi posti in tempo reale per la la lancia portotorrese Dafne di Salvatore Dal Ponte, timonata da Stefano Madeddu che si è aggiudicata il prestigioso Trofeo Presidente bissando il successo conseguito due anni fa. Dafne ha vinto anche nella categoria Lance-regata completando il poker di successi portotorresi.

A ruota delle Dafne, con la quale ha dato luogo ad un serrato duello, un’altra vela latina portotorrese, il gozzo Teresa di Gianfranco Rivieccio, timonata da Giuseppe Rivieccio che ha meritatamente vinto nella categoria gozzi di classe A. Ancora Porto Torres vincitrice nella categoria Lance con Auriga di Lorenzo Nuvoli, mentre nei gozzi di classe B (inferiori ai m. 6,50) il gozzo Anna di Eugenio Denegri ha tenuto alto l’onore della flotta di casa. Si è così conclusa, proprio questa mattina, la classica Regata a Vela Latina, riservata ad imbarcazioni tradizionali armate con l’antichissima velatura.
In una sola giornata sono stati assegnati il Trofeo Presidente della Repubblica e i trofei di categoria nell’ambito delle due prove in programma. L’evento si è svolto a cura dell’ associazione AVeLa Tradizionale nell’ambito dell’Univet con il patrocinio del Comune di Stintino : come al solito ottima l’organizzazione in mare curata dal Centro Nautico Isola d’Ercole. Diciassette le vele latine in acqua provenienti dai porti di Stintino, Bosa, Porto Torres, Alghero e Castelsardo con un leggero incremento di partecipazione rispetto all’anno passato. Entrambe le prove si sono svolte con condizioni meteo ottimali, vento da ovest .- nord ovest fra i 7 e i 10 nodi , mare calmo.
Oltre i gradini più alti del podio in grande evidenza la lancia bosana Luigi, restaurata da Tore Fenu e condotta da un equipaggio di giovanissimi ma già esperti marinai, da sottolineare vi è anche il grande rientro del veliero Machiavelli di Vincenzo Ginatempo che ha dato filo da torcere a tutti i gozzi di categoria A con spetacolari ingaggi. Nessun incidente particolare in mare grazie allo spirito sportivo ed all’abilità marinaresca di tutti gli equipaggi, qualche incrocio un po’ azzardato fra la piccola Lina ed il grande Machiavelli conclusosi senza danni.
Stasera festa conviviale presso gli stand di “Isola in Vetrina” la rassegna che fa da cornice alla Regata al Porto Mannu con un ricco programma di eventi e domani premiazione finale presso il piazzale Guardia Costiera. Durante la riunione mattutina degli equipaggi AVeLa Tradizionale ha illustrato il proprio progetto relativo a un centro di documentazione sul mare e il patrimonio marittimo, progetto che sta attraversando il proprio momento fondativo e per il quale si è chiesta la preziosa collaborazione della Conservatoria delle Coste e del Parco dell’Asinara.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami