L’americano vince, la Marina è campione ma Aria stupisce!

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

L’americano vince, la Marina è campione ma Aria stupisce!

By Sailingsardinia   /     ott 04, 2021  /     Varie  /  

J24 La SuperbaMarina di Nettuno.  Il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare Ita 416 La Superba timonato da Ignazio Bonanno (in equipaggio con Simone Scontrino, Francesco Picaro, Francesco Linares, Alfredo Branciforte, e Vincenzo Vano sul gommone nel ruolo di coach), si è riconfermato campione italiano J24: i campioni uscenti, infatti, grazie a tre vittorie di giornata e a parziali regolari (M.M. 28 punti; 10,3,ocs,1,3,7,1,2,1), hanno conquistato per il quarto anno consecutivo (nel 2020 non è stato assegnato a causa della pandemia) il Trofeo Challenger J24 e il loro settimo tricolore nella Classe J24 dopo quelli vinti nel 2011, 2012, 2015, 2017, 2018 e 2019 (oltre ai due titoli europei vinti nel 2012 e nel 2019).

Vincitore della classifica Open, invece, il fuoriclasse americano campione del mondo Keith Whittemore al timone di USA 5399 Furio (in equipaggio con Brian Thomas alla tattica, Shelby Milne all’albero, Lance McDonough alle scotte e Marianne Schoke a prua) protagonista in ben sei delle nove regate disputate complessivamente nelle quattro impegnative giornate (Corinthian YC Seattle 10 punti; 1,1,1,2,1,1,3,1,2 i parziali).

“È stata la mia prima volta a Nettuno e sono felice di dire che sono rimasta molto sorpresa da quanto fosse bello il luogo e da quanto fosse ben organizzato l’evento.- ha commentato la Presidente della Denmark J24 Class Association Marianne Schoke -La RC è riuscita a portare a termine molte regate di qualità anche se le previsioni erano difficili. Come sempre è una vera gioia visitare l’Italia e rivedere vecchi amici velisti e incontrare volti nuovi della Classe J24. Quando visito il vostro bellissimo Paese mi sento sempre la benvenuta. Ho sentito parlare molto anche dell’attiva Flotta di Anzio e sono convinta che questo sia il posto dove portare il mio secondo J24 per l’allenamento invernale. Ancora una volta e a nome di tutto il mio Team, grazie per la vostra genuina ospitalità! Regato nella più grande Classe monotipo del mondo.”

Equipaggio Ita 443 AriaMedaglia d’argento del Campionato Italiano e terzo posto nella classifica Open per Ita 443 Aria timonato dal Capo Flotta Sardegna Marco Frulio (in equipaggio con Fabrizio Masu alle scotte, Roberto Carzedda centrale, Grazia Savona all’albero e Gianvito Distefano a prua, LNI Olbia, 40 punti; 20,5,8,9,5,5,2,3,3). “In questo Campionato siamo partiti un po’ in sordina, addirittura la prima regata siamo arrivati 20°- ha commentato soddisfatto Frulio -E poi piano, con costanza, abbiamo migliorato le nostre prestazioni, l’affiatamento a bordo e tutti i nostri risultati, sino ad arrivare a questo stupendo terzo posto, secondi degli italiani e, come dice la nostra due … primi dei “nonprofessionisti”.”

Ita 460 Botta Dritta Mariolino Di Fraia 2Quarta posizione nella classifica Open per Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore e timonato dall’ungherese pluricampione del mondo Soling Litkey Farkas (in equipaggio con Alberto Forti, Federica Federici e Marco Daloisio CVRoma, 42 punti; 5,14,3,3,7,8,4,5,7) mentre la medaglia di bronzo all’Italiano e il 5° posto nella Open è andato a Ita 460 Botta Dritta armato e timonato da Mariolino Di Fraia in equipaggio con il figlio Camillo, Ezio Diana, Katya Usala, Evero Niccolini (LNI la Maddalena 50 punti; 3,12,2,8,8,6,9,10,4) seguito da Ita 473 Magica Fata timonato da Giovanni Bonzio e co-armato da Viscardo Brusori all’albero e da Claudio Colombi a prua, con Franco Lombardi centrale e Fabrizio Bentini alle scotte (CVCerviaAdV 56 punti; 9,9,17,7,9,2,7,8,5, assente “giustificato” l’altro co-armatore, il Capo Flotta Romagna Massimo Frigerio).

Con la nona regata disputata nella giornata conclusiva, si è, infatti, concluso nelle acque di Nettuno il 40° Campionato Italiano Open J24 che, organizzato dal Nettuno Yacht Club e dal Circolo della Vela Anzio Tirrena, con la collaborazione tecnico logistica del Marina di Nettuno, del Circolo della Vela Roma, del Reale Canottieri Tevere Remo, della LNI sez. Anzio e della Classe Italiana J24, il supporto di Margutta che frutta, Bontà Verde Agroama, Mille Gomme di Nettuno, Life Soup e Op Agrinsieme e la fattiva assistenza della Capitaneria di Porto, del settore navale della Guardia di Finanza e dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio e della Finanza di Mare, ha visto confrontarsi una trentina di agguerriti e titolati equipaggi del monotipo a chiglia fissa più popolare al mondo.

Il Comitato Regata è stato presieduto da Mario De Grenet coadiuvato da Costanzo Villa mentre il Comitato di Proteste da Luciano Cosentino che si è avvalso della collaborazione di Maria Ragno e Alfredo Posillipo.

Per Ita 212 Jamaica armato e timonato dal Presidente della Classe Italiana J24 Pietro Diamanti (in equipaggio con Antonio Lupo, Fabrizio Ginesi, Paolo Governato e Matteo Tronfi), in testa nelle prime due giornate e penalizzato da una bandiera nera nella regata annullata il penultimo giorno, un 5° posto nella classifica dell’Italiano e un 7° nella Open (CNMCarrara, 2,6,ocs,6,2,4,bfd,6,11) ex aequo (66 punti) con Ita 501 Avoltore armato dal Capo Flotta Argentario Massimo Mariotti (due) e timonato da Francesco Cruciani con Fulvio Cruciani alle scotte, Gabriele Tonolo a prua e Goffredo Russo centrale (CNVA, 11,2,4,10,ocs,3,6,17,13). Seguono nell’ordine Ita 427 Jebedee armato dal Capo Flotta Puglia Tano Soriano con un equipaggio tutto Under 19 formato da Remo Soriano al timone, Giuseppe Capriati alle scotte, il 16enne Alessandro Favia centrale, Gabriele Allegretta all’albero e Nicola Saracino a prua (CNIl Maestrale, 69 punti; 4,7,6,20,6,17,8,15,6) e Ita 487 American Passage armato e timonato dal Capo Flotta Roma e primo portacolori del Nettuno YC, Paolo Rinaldi in equipaggio con il figlio Roberto alla tattica, Giovanni Raparelli alle scotte, Pietro Bianchi a prua e due Alfredo Rinaldi (NYC 75 punti; 25,20,7,11,4,9,12,4,8).

“Ventotto barche in un periodo come questo è sicuramente un grande successo- ha commentato il Presidente Diamanti -desidero ringraziare tutti coloro che hanno contribuito con il loro lavoro, a terra e in acqua, alla riuscita di questo Campionato, i Comitati di Regata e Proteste e gli equipaggi che lo hanno reso così combattuto e avvincente. A tutti loro diamo l’arrivederci al XLI Campionato Italiano che si svolgerà a Cala Galera nel maggio 2022 e ricordiamo i prossimi appuntamenti a Mandello del Lario il 16 e 17 ottobre con la Tappa Nazionale J24 e a Cervia dal 30 ottobre al 1 novembre quando verrà assegnata la Coppa Italia Trofeo challenger Fabio Apollonio.”

“Anche a nome del Presidente NYC, Mariano Manenti, ringraziamo anche i preziosi supporter, il Presidente della Classe J24 Pietro Diamanti, il Capo Flotta di Roma J24 Paolo Rinaldi e tutti gli amici della Classe J24 che sono arrivati a Nettuno.- ha aggiunto Valerio Taveri, l’attivo direttore sportivo del Nettuno Yacht Club -Fondamentale è stata anche la co-organizzazione con il gemellato C.V.Anzio Tirrena presieduto da Andrea Sanzone e il supporto logistico del Marina di Nettuno rappresentata dal Presidente e velista Ugo Lori.”

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami