L’Invernale finito anche in Gallura

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

L’Invernale finito anche in Gallura

By Sailingsardinia   /     mag 15, 2017  /     Varie  /  

IMG-20170514-WA006217 equipaggi hanno festeggiato la giornata conclusiva delle regate invernali della Gallura.

Il Circolo Nautico Olbia ha infatti organizzato la regata finale nei minimi particolari per trasformare la prova “vele in rosa” in una festa della vela. Perfetta l’organizzazione in mare, aiutata anche da una bella giornata con vento da levante, e impeccabile il presidente del CdR Gino Muzzoni che ha dato la partenza in perfetto orario in maniera tale da permettere alle due classi di percorrere nel più breve tempo possibile il percorso di 15 miglia.

La regata aveva come caratteristica l’obbligatorietà di avere a bordo almeno un componente femminile e, a parte la goliardia di qualche equipaggio, tante sono state le donne salite a bordo delle imbarcazioni per questa festa della vela.

IMG-20170514-WA0049Nella classe Gran Crociera la vittoria è andata ad Apache di Alberto Ferracin. Questa volta il comet 910 plus dell’armatore piemontese non è stato attardato da problemi nelle manovre e ha potuto esprimere tutte le sue potenzialità. Al secondo posto la sempre veloce Annamaria I di Giancarlo Campus al quale è andato anche il trofeo challenger per la vittoria in tempo reale. Terza calssificata Monique di Gianbattista Giagheddu tornata alle regate dove un periodo di assenza.

Tra i crociera/regata vince Robeljo di Edordo Vivarelli che dimostra di saper vincere anche senza Aurelio Bini al timone. Anche per loro una condotta di gara prudente ma senza errori che ha permesso di controllare da lontano le prestazioni del sendo classificato I Vezzi Miei. Infatti all’imbarcazione dei fratelli Spano non è bastato il distacco di 12 minuti inflitto al diretto avversario per permettergli di vincere anche in tempo compensato.

Al terzo posto Bogarì di Francesco Cecconi con al timone Roberto Carzedda. Per loro, già matematici vincitori della classifica ganerale, è stata una regata in tranquillità. Con la loro presenza hanno comunque reso onore agli avversari e contribuito alla riuscita della manifestazione.

Sempre tra i crociera/regata il secondo posto in classifica generale va a Robeljò che ultimamente vie timonata da Roberta Vivarelli e condotta da un team familiare ma molto agguerrito.

Sul podio troviamo i Vezzi miei. La veloce imbarcazione timonata da Antonello Spano ha pagato le troppe assenze legate ai lavori di ammodernamento. Dal cantiere è comunque venuta una barca ancora più veloce e pronta a battagliare nelle prove del campionato zonale d’altura.

Tra i gran crociera la classifica generale viene dominata da Annamaria I. La vittoria di Apache nell’ultima prova non è servita a scalzare la barca di Giancarlo Campus dalla prima posizione che quest’anno ha dimostrato di avere passo anche in condizioni di vento leggero.

Festeggia comunque il secondo posto l’equipaggio di Apache con una costante presenza “rosa” a bordo. La barca di Ferracin e Montalbano infatti non passa inosservata, oltre che per le prestazioni, anche per le belle veliste che imbarca.

Al terzo posto Wild Wind di Salvatore Muzzetto. A loro andrebbe dato anche il premio per la combattività. Infatti sono stati presenti a tutte le prove del campionato e hanno sempre preso il via anche in giornate come quella di ieri nella quale, dopo aver rotto la trozza del boma, hanno comunque deciso di prendere parte alla regata navigando d bolina con il solo genoa.

La giornata si è conclusa con un ottimo pranzo, con torta finale, offerto dal circolo organizzatore.

Appuntamento il 18 Giugno per la Olbia-La Caletta per proseguire con il trofeo Cinzia Cocco a Luglioa

 

Un saluto a tutti Marco Frulio

 

170514 classifica generale

170514 classifica giornata

IMG-20170514-WA0048  IMG-20170514-WA0050 IMG-20170514-WA0051 IMG-20170514-WA0061 IMG-20170514-WA0063

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>