Luca Di Tomassi number one a Marsiglia!

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Luca Di Tomassi number one a Marsiglia!

By Sailingsardinia   /     mag 12, 2017  /     Varie  /  

18222712_1034629940002977_8068242239194170572_nChi si trova in testa dopo tutte le regate di flotta è, e deve essere, il Campione! Luca Di Tomassi, al termine delle sette prove di flotta disputate al Campionato Europeo Youth di Marsiglia, occupa la prima posizione con ben tre primi posti e due secondi. Oggi ci sarà la Medal Race tra i primi dodici, con un formato ancora da collaudare: una prima regata per avere i sei semifinalisti che, a loro volta, si giocheranno in regata la possibilità di accedere alla finalissima a tre, che designerà il podio. Luca si presenta da leader con otto punti di vantaggio sul secondo e ben quarantaquattro sul dodicesimo, che avrà (sì, proprio il dodicesimo!) nell’ultima giornata, nonostante il pesantissimo gap dal primo, la stessa possibilità di vittoria. Non conta nulla ora, tutto il punteggio accumulato in una settimana di regata, conta solo essere tra i primi dodici! Tutto questo per spettacolarizzare la competizione, per rendere avvincente l’ultima giornata (ma svilendo terribilmente tutta la settimana di regate). “Secondo me questo nuovo format non è giusto” dice ovviamente Luca “Dopo una settimana di regate mi ritrovo in testa ma con la stessa possibilità di vincere il titolo di chi ha concluso le regate di flotta al dodicesimo posto” Quindi, da sportivi, da appassionati, da tifosi di Luca, non ce ne frega niente di questa benedetta Medal Race, ci interessa solo sapere che Luca Di Tomassi, alla fine delle regate, è stato il migliore e quindi per noi è lui il “Campione Europeo”! Grandissimo Luca!!!

World Sailing's 2017 World Cup Series Miami 2017Stessa cosa per chi ha regatato nella categoria assoluta. Abbiamo il nostro Daniele Benedetti che conclude le regate di flotta in una brillantissima quinta posizione che non vuol dire niente: lui e tutti i primi dodici oggi si giocheranno tutto partendo alla pari. Nella classifica saltano agli occhi quei tre DNF di tal VAN RIJSSELBERGE Dorian  (Oro olimpico a Londra e a Rio) che avrebbe concluso le regate di flotta in seconda posizione ma oggi in partenza da Marsiglia. Partenza che ha tutto il sapore di una protesta contro questo format, che vuole gli atleti come comparse di un reality promozionale della vela tra il grande pubblico. Mattia Camboni, l’implacabile, ha agguantato, all’ultimo, anche lui la Medal grazie proprio al ritiro del campione olimpico.

18403447_1177866182336019_1046805955028570962_nTra le donne c’è stato il gran ritorno di Flavia Tartaglini che chiude le regate di flotta in quinta posizione. Per lei è la prima regata internazionale dopo le Olimpiadi e, per essere una che si è tanto riposata e poco allenata, il quinto posto è strepitoso. Poi con la Medal può succedere ancora tutto…2017RSX-ECYEC-Logo-New-Web-Header-192x93

E ora le note dolenti, i nostri…Trasferta da dimenticare per la banda sarda che con Marsiglia non ha avuto un buon feeling

18301872_10211004950937658_6003338035945959321_nMarta Maggetti Chiude le regate di flotta al 35° posto. No, non ci siamo, e probabilmente ci deve essere qualcosa che non va. Non sono piazzamenti a cui ci aveva abituato, soprattutto dopo qualche bella scintilla vista a Palma e a Hyeres. Ora bisognerà lavorare per trovare la causa di questo calo prestazionale che, vista la discutibile qualità di monotipia dell’RSX (un unico costruttore che, non avendo concorrenza, spesso produce pezzi non ottimali) potrebbe essere proprio nei materiali.

18342065_10154542563567423_3460816068557138047_nMichele Cittadini ITA 38 che sta appunto in 38° posizione. Il nostro talentuoso surfista centra la Gold e, dopo la mediocre prestazione a Palma, sembra intenzionato a lavorare duramente per scalare le classifiche internazionali. E i primi risultati si vedono. Il piazzamento di per se non è strepitoso, ma è sicuramente un buon punto di partenza per un suo ritorno ai ritmi  a cui ci aveva abituato quando regatava in categoria Youth. Sembra che ora, superato lo shock dei primi scontri con i bigs della classe, Michele abbia acquisito la serenità per raschiare ogni singolo punto necessario per il raggiungimento di traguardi importanti.

ImmagineCarlo Ciabatti In medal a Palma, ventesimo a Hyeres e ora 57° in Silver. Sicuramente non è contento delle sue prestazioni, ma come gli dicono i più esperti “calma, calma, non avere fretta”. Vento forte, un pò di sfortuna (ha rotto il boma in regata) gli hanno complicato la vita. Ora speriamo si concentri per prendere la Maturità Scientifica e poi avrà tempo di dedicarsi alle regate

18341777_1940491186184937_7491661810532616384_nEnrica Schirru. In regata tra le donne Youth, sfiora la Medal con un tredicesimo posto. Pare non sia ancora totalmente a posto con un problema al polso che le sta dando problemi da un pò di tempo. “Poi ieri in una brutta caduta mi sono anche fratturata l’alluce sinistro, una brutta frattura scomposta”  Enrica rimane comunque la più fotografata a Marsiglia!

 

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>