L’ultima decisiva prova

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

L’ultima decisiva prova

By Sailingsardinia   /     mar 18, 2017  /     Varie  /  

ImmagineNell’ultima giornata del CICO, riflettori puntati sulla classe RSX femminile per l’ultima decisiva prova per l’assegnazione del titolo italiano 2017. Marta Maggetti conduce di una misura su Flavia Tartaglini e domani chi arriva davanti tra le due diventerà campionessa italiana. Nelle prove odierne si è mantenuto lo stesso distacco che si aveva ieri, grazie ad i risultati delle due prove disputate, che hanno visto entrambe le concorrenti portare a casa un primo ed un secondo posto. Domani (previsto vento leggero) vedremo quale approccio useranno le due surfiste: match race o regata regolare? Per Marta compito leggermente (ma proprio leggerissimamente) più facile perchè se Flavia finisce oltre il terzo posto, cosa che finora non è mai capitata, la vittoria andrebbe alla sarda, mentre se entrambe chiudono nei primi tre posti, la vittoria sarebbe della prima arrivata tra le due. Insomma sarebbe bello avere la diretta di questa regata! Per Veronica Fanciulli, la regata di domani sarà ininfluente, perchè non ha nessuna possibilità di perdere e neanche di guadagnare: il terzo posto, comunque vada è suo. Neanche Giorgia Speciale, al quarto posto, può fare niente per cambiare la sua posizione in classifica. La nostra Enrica Schirru, al suo esordio nella categoria assoluta, finirà il Campionato al sesto posto.

17353112_10155779831126988_1579449446363933237_nTra i maschi Mattia Camboni, con le due vittorie di oggi, si porta a casa il titolo con una giornata d’anticipo, sul suo amico rivale storico Daniele Benedetti, ribaltando le posizioni del CICO dello scorso anno a Formia. I due, con una marcia in più sul resto della flotta, domani potrebbero non andare in acqua, visto che una sola prova non può matematicamente cambiare le loro posizioni in classifica. Discorso diverso per il terzo posto…Luca Di Tomassi, velocissimo con vento, ha patito le due prove odierne corse con vento leggero e ora si ritrova a soli quattro punti di vantaggio su un Matteo Evangelisti in gran rimonta…insomma sarà battaglia! I nostri Carlo Ciabatti e Michele Cittadini occupano rispettivamente la quinta e sesta posizione.

Sempre molto bene il rappresentante dello Yacht Club Cannigione che si porta al dodicesimo posto nella classe Finn, classe che, assieme al Laser, ha numeri degni da regata valevole per assegnazione titolo italiano. “Oggi è andata abbastanza bene, soprattutto nell’ultima prova…Buona tattica nella corrente di oggi. Sono contento perchè ho regatato assieme ai primi”

foto Marco Corti

 

image

COMUNICATO STAMPA – 18 MARZO 2017

Proseguono nelle acque del litorale romano di Ostia le regate del Campionato Italiano Classi Olimpiche (#CICO2017): quando manca una giornata dalla conclusione dell’evento, i leader delle undici classifiche sono Mattia Camboni (RS:X M), già matematicamente Campione Italiano, Giovanni Coccoluto (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er), Raggio-Bergamaschi (49er FX), Giorgio Poggi (Finn), Ferrari-Calabrò (470 M), Berta-Carraro (470 F) e Antonio Squizzato (2.4 mR).  

 

Terza giornata di regate nel mare di Ostia per i 300 atleti impegnati nella 24ma edizione del Campionato Italiano Classi Olimpiche (#CICO2017), la manifestazione velica iniziata giovedì, con base logistica al Porto Turistico di Roma, valida per l’assegnazione dei titoli Italiani delle discipline Olimpiche.

Dopo due giorni di vento e sole, oggi il litorale romano ha offerto condizioni decisamente diverse, frutto del passaggio di un fronte depressionario che ha portato un Libeccio, ruotato a Sud nel corso della giornata, d’intensità tra i 9 e i 12 nodi, accompagnato da un’onda lunga che ha messo a dura prova il lavoro dei Comitati di Regata coordinati dal PRO Guido Ricetto. Dopo una mattinata passata in attesa che le condizioni si stabilizzassero, finalmente verso mezzogiorno sono scese per prime in acqua le Tavole a vela RS:X, seguite, dopo un paio d’ore, dai Singoli Laser Standard e Radial, dai Finn, dai doppi 470 e dai Catamarani Nacra 17. Ottimo, in proposito, il lavoro dell’organizzazione, sia a mare che a terra, che in una giornata difficile è comunque riuscita a gestire al meglio la situazione, consentendo a tutte le classi, eccetto i Doppi acrobatici 49er e 49er FX, di portare a termine le regate in programma per oggi.

Una giornata positiva per l’Olimpionico di Rio Mattia Camboni (Fiamme Azzurre), che grazie a due vittorie parziali ha portato a cinque i successi ottenuti sulle sette prove disputate e quando manca solo una regata al termine, in programma domani, si è già laureato Campione Italiano davanti a Daniele Benedetti (Fiamme Gialle) e Luca Di Tomassi (LNI Civitavecchia). Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato che il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle), è rimasto immutato – per entrambe oggi una vittoria e un secondo posto – e domani, con una regata ancora da disputare, sarà grande battaglia tra le due, separate da un punto (terza è Veronica Fanciulli dell’Aeronautica Militare).

Particolarmente intensa anche la lotta nel Singolo Laser Standard tra Giovanni Coccoluto e Francesco Marrai, entrambi delle Fiamme Gialle, che dopo le due regate di oggi – la prima vinta da Marrai, azzurro ai Giochi di Rio, e la seconda da Coccoluto – e alla vigilia dell’ultima prova in programma per domani, sono ancora molto vicini in classifica, con il primo distante soltanto due punti dal rivale. Uno scenario simile a quello del Laser Radial, con le prime quattro atlete racchiuse in cinque punti, e ancora una prova da disputare domani, decisiva per le sorti del Campionato: al momento, Joyce Floridia (Fiamme Gialle) guida la classifica con un punto di vantaggio sull’Olimpionica di Rio Silvia Zennaro (Fiamme Gialle), due su Valentina Balbi (YC Italiano) e cinque su Francesca Clapcich (Aeronautica Militare).

Più definita la situazione nel Catamarano Nacra 17, con Erica Ratti e Francesco Porro (CV3V-CC Aniene) che mantengono la prima posizione della classifica, seguiti da Gianluigi Ugolini-Maria Giubilei (Compagnia della Vela di Roma) e Lorenzo Bressani-Cecilia Zorzi (CC Aniene-Marina Militare), protagonisti di giornata con due vittorie parziali, e nel 470 maschile, con Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) che proseguono nella loro marcia inarrestabile e dopo aver conquistato altri due successi (in totale sei su sette regate), sono sempre più primi davanti a Matteo Capurro-Matteo Puppo (YC Italiano) e Mattia Panigoni-Cesare Massa (YC Italiano). Nel femminile, invece, Elena Berta-Sveva Carraro (CC Aniene-Aeronautica Militare) e Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano) sono appaiate al comando, con terzo posto per Maria Vittoria Marchesini-Cecilia Fedel (SVB Grignano-TPK Sirena), mentre nel Singolo Finn, Giorgio Poggi (Fiamme Gialle) chiude la giornata con un primo e un secondo, e a una prova dal termine, è primo in classifica con cinque punti di vantaggio su Alessio Spadoni (CC Aniene) e sette su Filippo Baldassari (Fiamme Gialle).

Niente regate invece oggi per i Doppi acrobatici 49er e 49er FX, e per i timonieri del Singolo paralimpico 2.4 mR, con leadership quindi invariate rispetto a ieri (Ruggero Tita e Pietro Zucchetti delle Fiamme Gialle, Maria Ottavia Raggio e Paola Bergamaschi del CV La Spezia-SC Garda Salò, Antonio Squizzato della Società Canottieri Garda Salò).

Classifiche complete e tutte le informazioni in tempo reale durante la manifestazione, che troveranno spazio anche sui social network attraverso l’hashtag #CICO2017, all’indirizzo http://www.federvela.it/cico2017

 

“Ostia ha offerto in queste prime tre giornate condizioni splendide, un campo di regata molto tecnico e assolutamente all’altezza dei Campionati Italiani. In alcune classi stiamo assistendo a testa a testa ravvicinati ed intensi, come nel Laser e nell’RS:X femminile, anche se va sottolineato che quello per il titolo, aperto a ben quattro atlete nel Laser Radial è davvero avvincente”, ha dichiarato il Direttore Tecnico della FIV Michele Marchesini. “Da un punto di vista tecnico stiamo vedendo cose molto interessanti, ma preferirei attendere la fine delle regate per parlare dei dettagli, lasciando ora che la competizione entri nella giornata finale. Intanto, i miei complimenti a Camboni, Campione Italiano con una giornata di anticipo nell’RS:X maschile, che ha avuto ragione di un ottimo Daniele Benedetti e di una flotta dai numeri in crescita che fa piacere vedere”.

“I primi due giorni sono stati davvero molto belli, oggi le condizioni erano differenti, ma l’organizzazione è stata molto brava nel riuscire a far disputare comunque una serie di regate andando avanti con il programma, questo anche grazie al supporto dei Tecnici federali al lavoro qui ad Ostia, una location perfetta per un evento del genere”, sono le parole della campionessa olimpica Alessandra Sensini, attuale Direttore Tecnico dell’Attività giovanile della FIV. “Vedo molto entusiasmo tra i regatanti e questo mi fa piacere, così come il fatto che i numeri siano in crescita. È una bella edizione del CICO e il merito è di tutti coloro che hanno creduto fin da subito in questo progetto”.

Il Campionato Italiano Classi Olimpiche (#CICO2017), organizzato dalla FIV con il supporto della IV Zona FIV e del Gruppo Vela della Lega Navale Italiana di Civitavecchia, Gruppo Vela della Lega Navale Italiana di Ostia, Nauticlub Castelfusano, Tibi Sail e Tognazzi Marine Village, si va ad inserire in un progetto di valorizzazione e riqualificazione del Porto Turistico di Roma attraverso lo sport, accordo siglato a dicembre scorso fra la Federazione Italiana Vela, tra i promotori del progetto che successivamente ha coinvolto altre Federazioni sportive, e l’Amministrazione giudiziaria che da luglio 2016 ha in carico la struttura portuale di Ostia.

 

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>