Ma quanto è forte la new generation dei laseristi del Nordest?

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Ma quanto è forte la new generation dei laseristi del Nordest?

By Sailingsardinia   /     giu 13, 2018  /     Varie  /  

35206656_10214831999025181_2229870273312587776_nIl problema della classe Laser è che ci sono i velisti galluresi che, con i loro risultatoni, occupano tutta la scena, mettendo in ombra gli altri velisti che portano a casa risultati più che dignitosi, in una classe che con dei numeri da capogiro: infatti nel post su l’Italia Cup di Bellano, ci sono sfuggite le belle prestazioni dei laseristi di La Caletta e Portorotondo…

35143318_2131348620475136_5774407401453125632_nA Bellano oltre al solito Crisi anche qualche piacevole sorpresa…… All’ Italia Cup di Bellano la spedizione sarda non si è esaurita con il nutrito squadrone gallurese di Cannigione. In effetti stavolta accanto ai Crisi, Paulon, Stangoni e company, nei 4.7 hanno fatto capolino anche Davide Casula e Tobia Dal Cero. Davide, laserista di Posada in forza al Circolo Nautico la Caletta, nel corso del 2018 si è messo in evidenza grazie ad alcuni buoni piazzamenti nelle varie tappe del Campionato Zonale, culminati nella recente vittoria nella prova di Arbatax.

Il Circolo della Baronia, sulla base delle “insistenze” del suo coach Italo Achenza,  lo ha “spedito” a farsi le ossa in campo nazionale, prima sul Garda, nello scorso Aprile, dove ha centrato la Gold alla sua prima esperienza al di fuori delle acque sarde e poi, confermando il buon momento di forma, a Bellano con un 23° posto, grazie alla costante frequentazione del primo terzo della flotta. A conferma del buon momento che attraversano i Circoli del Nord Est Sardegna, c’è anche il 39° posto a Bellano per Tobia Dal Cero (nella foto d’apertura), atleta dello YCPR, che si è messo in evidenza con buoni parziali tra cui la vittoria in una prova di qualificazione.

Risultati che premiamo il lavoro dei Tecnici locali, spesso in contesti complicati, grazie a sinergie ed allenamenti collegiali, che favoriscono la crescita complessiva del movimento, che vede anche all’ orizzonte la progressione di altri atleti come Edoardo Papitto ,Stella Deiana, Enrico Tanferna, solo per citarne alcuni. Il futuro ci dirà di più. Per adesso godiamoci il momento

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>