Malte Reuscher Campione, Matteo Spanu grande terzo!

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Malte Reuscher Campione, Matteo Spanu grande terzo!

By Sailingsardinia   /     set 18, 2020  /     Varie  /  
119556890_3765339220161658_6859015356084019939_oQuindici giorni di attività intensa per gli amanti del windsurf veloce, quello che vola sui foils e plana senza deriva.

Dopo l’italiano Windfoil del Garda, tutta la banda dei surfisti si è spostata a Talamone, dove, dopo i nazionali giovanili, si sono disputati i Campionati Italiani Slalom, la regina delle discipline veloci. In pratica si sono svolti solo due tabelloni, con un terzo quasi terminato e un podio formato da dei veri specialisti della disciplina. Il toscano Malte Reuscher domina in scioltezza la classifica davanti ad un veterano dal nome di Andrea Rosati.119660015_3765342093494704_6835116895739976827_oBravissimo Matteo Spanu che, nonostante il fisico minuto, da sardo, riesce ad agguantare il podio.”Siamo in tour da quindici giorni, prima al Garda poi a Talamone. Ho partecipato al Campionato assoluto perché, essendo l’allenatore dei miei figli Nicolò e Maddalena, ho voluto capire certe dinamiche. Ho visto che il passo c’era e sono riuscito ad essere costante nelle prestazioni. Alla fine il terzo posto assoluto mi ripaga da tante altre regate che ho perso stupidamente. Essere arrivato, a quarantaquattro anni, sul podio assieme a Malte, atleta di Coppa del Mondo e Andrea, professionista di questa disciplina, mi rende felice, soprattutto perché lo Slalom non lo considero una mia specialità. Ottima l’organizzazione in acqua che ha sempre fatto ottime scelte, soprattutto nella gestione delle batterie corse al limite del vento. 119487912_3765341933494720_5631733993553302670_oHo dato una bella lezione di vita ai miei figli, soprattutto a Nicolò che pensa di essere ormai fortissimo in Slalom. Io gli ho fatto intendere che l’allenatore ( che sono io) conta tanto quando ne sa…Ho sempre dato tanti consigli ma spesso pensano di poter “volare”da soli. Questa volta sono stato zitto. Ragazzi facciamo cosi: qui io penso a me e voi pensate a voi, ok? Il risultato è stato questo che poi abbiamo analizzato. Nicolò aveva tutte le carte in regola per fare molto meglio di me ma diversi errori di trimmaggio lo hanno penalizzato. È giovane e una lezione come questa ci voleva proprio. Comunque non sono andati male: Nicolò è arrivato sesto e Maddalena, a soli tredici anni, è arrivata ventunesima.”

Comunicato AICWL’atleta italo-tedesco dell’Isola d’Elba Malte Reuscher, numero velico ITA-7777, bissa il successo del 2019 e riconquista a Talamone, presso il Talamone Windsurfing Kitesurf Center, che nei giorni immediatamente precedenti ha ospitato anche il Campionato italiano giovanile, il titolo italiano assoluto slalom windsurf. Sui gradini più bassi del podio salgono Andrea Rosati ITA-0 dello Yacht Club Anzio e terzo l’atleta della Sardegna Matteo Spanu ITA-66 dell’Eolo beach Sport. Il titolo femminile invece va a Anna Biagiolini ITA-188 del Vela Club marina Julia, dopo quello già vinto nella categoria under 20 nel 2019.
Una edizione che, a differenza dello scorso anno quando il campionato si era sviluppato su quattro tappe, quest’anno è tornato al format della tappa unica in tre giorni di gare. Due i tabelloni portati a termine, vinti entrambi da Reuscher, impensierito dal solo Rosati nel suo assolo vincente.
119583880_3765339546828292_7376313258762768318_oNel primo giorno di gare di domenica vento sui 16-18 nodi e con vele dalla 8mq per i piu’ leggeri alla 8.8mq per i piu’ pesanti. Reuscher mette subito in chiaro le intenzioni vincendo il primo tabellone davanti a Rosati e Christopher Frank. Anna Biagiolini precede la sorella Caterina e Maddalena Spanu, fresca vincitrice di entrambi i titoli under 15 Foil e divisione Pinna al campionato Giovanile. Secondo giorno di gare e secondo tabellone completato con vento un pò più leggero e rafficato: il podio cambia di poco, con Matteo Spanu che scalza Frank al terzo posto. terzo giorno di gare con solo quattro batterie portate a termine per calo di vento, con il terzo tabellone che dunque non è stato completato. “Sono naturalmente soddisfatto del titolo – ha commentato il nuovo campione italiano 2020 – in questo anno molto particolare con poche gare era per me importante farne più possibile. Con Andrea Rosati è stata una bella battaglia soprattutto in partenza nei momenti in cui il vento era più leggero, poi preso il via riuscivo ad allungare e a tenerlo a distanza. Mi dispiace non aver potuto partecipare al Campionato Foil per questioni di attrezzatura, adesso cerco di dare tutto nel finale di Coppa del Mondo PWA“.

Le classifiche delle altre categorie. Tra gli under 20, il cui titolo italiano è stato assegnato nell’apposito Campionato Giiovanile, primo Giulio Milianelli ITA-206 e settimo posto assoluto davanti a Nicolò Spanu ITA-15, ottavo assoluto, e terza Anna Biagiolini. Nella categoria master primo Rosati, secondo Matteo Spanu e terzo Massimiliano Brunetti ITA-95. Categoria Gran Master primo Antonino Finocchiario ITA-21, secondo Philip  Adamidis di nazionalità greca(la regata era open), terzo Carlo Lignola ITA-98. Per la classifica italiana di quest’ultima categoria viene dunque premiato come secondo Lignola e terzo Graziano Marzi ITA-963. 

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami