Miami World Cup: emozioni al femminile!

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Miami World Cup: emozioni al femminile!

By Sailingsardinia   /     gen 28, 2018  /     Varie  /  

27072584_1406495282806440_6097305472579439326_nE’ stata una Medal Race pazzesca, che ci ha tenuti attaccati al pc dall’inizio alla fine. Venticinque nodi di vento non sono condizioni da signorine, ma da super woman, super come le nostre due regine del windsurf Flavia Tartaglini e Marta Maggetti. 27072295_10154952698860738_5754417321792633268_nUna partenza in cui la nostra Marta, nel traversino iniziale (percorso tipo Coppa America) è schizzata di potenza avanti a tutte ed è riuscita a tenere la testa fino a tre quarti della seconda bolina; poi una virata troppo anticipata sulla lay line di sinistra, le fa perdere metri preziosi sulle avversarie, avversarie che si stavano giocando la vittoria finale:  Blanca Machon,  Hélène Noesmoen e Flavia Tartaglini. Una guerra a tre, ai vertici della Medal, che valeva la vittoria finale.

Flavia, dopo un inizio in controllo, ha iniziato a carburare, ed ad un certo punto sembrava che la medaglia d’oro fosse sua: è riuscita a tenere sotto la titolata spagnola ma la francese, che si è rivelata la numero uno con il ventone, ha preso il largo andando a vincere Medal e tappa di Miami. Grazie Flavia, grazie Marta (ottima settima) e grazie tutte quante per lo spettacolo che ci avete regalato in condizioni veramente toste!

26992713_10213502454468635_6688801341534899972_nGrazie anche a Lorenzo Bressani e Cecilia Zorzi per la bella Medal Race condotta sempre ai vertici che ha sfatato la credenza che voleva questo equipaggio specialista dei venti leggeri: avete idea cosa vuol dire fare una regata con 20-25 nodi su un catamarano che vola, stando al trapezio a 20-30 cm dall’acqua? Lorenzo e Cecilia l’hanno fatta da primi della classe e il loro quinto posto in generale è un grandissimo risultato che testimonia l’alto livello raggiunto dal gruppo di Nacra che si sta allenando a Cagliari. Li aspettiamo a Cagliari dove si preannuncia un evento particolare dedicato proprio a tutti i Nacra che stanno svernando a Cagliari

26992140_1688203001239561_5256127586910145684_nRipetiamo la domanda: avete idea cosa vuol dire fare una regata con 20-25 nodi su un catamarano che vola, stando al trapezio a 20-30 cm dall’acqua? Rufo non è più giovanissimo ed è già considerato eroico nel tenere il passo con le nuove generazioni di velisti volanti, ma Santiago Lange (oro a Rio) è ormai leggenda! Nella prima giornata, con vento leggero, ha faticato non poco a trovare il passo giusto (10-10-7) ma, appena è arrivato il vento fresco è decollato. Sì, avete capito bene: un velista di 56 anni ha dato il meglio in condizioni toste, sulla barca più atletica delle classi olimpiche! E’ incredibile vederlo andare fortissimo quando gli altri faticano a rimanere attaccati alla barca. Lange-Carranza sono terzi nella durissima Medal Race e chiudono secondi la tappa americana di Coppa del Mondo 

 

 

27336278_1586480328139466_550391761741628561_nInfine i Laser. Giro “negativo”, questa volta, per Francesco Marrai frenato da un BFD e un 43esimo. Il virgolettato è d’obbligo perchè concludere sedicesimo finale, con due piazzamenti così osceni è un segnale più che positivo per quanto riguarda l’analisi delle sue prestazioni. Ma, per commentare ulteriormente, aspettiamo di sentire lui e il suo tecnico Enrico Strazzera

Aspettiamo ora un consuntivo dai ragazzi di AjòtoTokyo, Marta Maggetti e Carlo Ciabatti su questa trasferta a Miami

Miami-2018-Gradient_Landscape

 

 

 

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>