Niente Medal, Carlo Ciabatti sesto

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Niente Medal, Carlo Ciabatti sesto

By Sailingsardinia   /     lug 20, 2015  /     Varie  /  

IMG-20150720-WA0000Carlo voleva fare la Medal per riscattare la sua brutta ultima giornata delle regate in Gold Fleet del Mondiale Giovanile RSX ma, dopo una settimana ininterrotta di venti robusti, Gdynia ha chiuso il rubinetto del vento appena dopo la Medal delle ragazze. Quindi, senza Medal, si chiude un mondiale con i punteggi relativi alle regate di qualifica e a quelle di Gold e Silver. Il surfista de Windsurfing Club Cagliari ci è sembrato non troppo soddisfatto dell’andamento delle sue regate, nonostante il sesto posto sia un risultato più che dignitoso. “L’ultimo giorno ho perso la regolarità con cui ho affrontato tutto il Campionato” E con la regolarità ha perso anche la possibilità di giocarsi il podio in una eventuale Medal Race. Ora chiude il capitolo Mondiale, una settimana di “vacanza” in Sardegna e subito pronto per affrontare l’Eurosaf a Brest.

Ecco le sue dichiarazioni al suo arrivo a Cagliari

Abbiamo regatato  con venti molto rafficati, divertenti, ma avrei preferito condizioni un pò più leggere. Ottimo il livello dei regatanti, in pratica eravamo20150719_234351 gli stessi di due settimana fa a Mondello. Meritata la vittoria di Yoav Omer che è sempre stato al top. Le giornate sono state impegnative, soprattutto il secondo giorno perchè ci hanno fatto stare in mare sei ore: io all’ultima regata ero proprio stanco. In un’altra giornata abbiamo fatto tre prove in meno di due ore. Non so, forse più che limitare il numero di prove giornaliere, bisognerebbe far sì che ci fosse un limite di tempo per non farci stare troppo tempo in acqua.  Non sono contento delle mie prestazioni: l’ultimo giorno poi ho fatto piazzamenti disastrosi. E pensare che, proprio nell’ultima giornata, ho fatto le mie partenze migliori: purtroppo poi mi sono perso nei vari e numerosi salti di vento. Peccato, perchè bastava fare tre piazzamenti intorno al decimo per agguantare il podio. L’organizzazione è stata buona, ma ci è mancata tanto la festa finale, anche perchè avevamo ancora tutti in testa la bellissima festa finale dell’Europeo di Mondello. A furia di fare tante regate siamo ormai un bel gruppo di regatanti amici che vengono da tutte le parti del mondo e noi italiani abbiamo legato abbastanza con Israeliani, Olandesi e, questa volta, anche con i francesi. Ci rivedremo tutti tra una settimana a Brest per l’Eurosaf.

yw2015header

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami