A Pescara i Campioni Italiani sono…tedeschi!

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

A Pescara i Campioni Italiani sono…tedeschi!

By Sailingsardinia   /     mag 06, 2019  /     Varie  /  

59533659_10157534359691807_6773981733026004992_nSi pensava che, dopo l’arrivo in Italia della flotta dei Nacra 15, le regate Hobie Cat avrebbero perso dei numeri importanti rispetto agli anni passati, anni che sono stati caratterizzati da una crescita non indifferente. Invece la “Hobie Way of Life” sembra avere il sopravento su tutto, soprattutto sull’operato di World Sailing che impone sistematicamente nuove classi a discapito di tante solide realtà  già esistenti (vedi anche la “vicenda Laser”).

Così il richiamo Hobie Way Of Life a Pescara ha portato quasi cinquanta equipaggi per cercare di conquistare il titolo italiano; cinquanta equipaggi che andavano dai piccolissimi dei Dragoon fino ai tanti team oltre “quota cento” (la somma dell’età di timoniere e prodiere)  che hanno affollato  le partenze delle regate HC16. Uomini, donne, ragazzi, ragazze, giovani e meno giovani, belli, brutti, brune, bionde, ecc. hanno formato la variegata comunità Hobie Class Italia.

59403966_2059631830996803_6290468445284728832_nE i vecchi continuano a dettare legge…Jens Goritz e Kerstin Wishardt, abbondantemente oltre “quota cento” vincono abbastanza facilmente la regata ma, contrariamente quanti scritto nel titolo, pur vincendo la regata, non possono fregiarsi del titolo di Campioni Italiani per evidenti problemi di nazionalità; titolo quindi al solito duo Antonello Ciabatti-Luisa Mereu che portano a nove le loro vittorie ai Campionati Italiani.

59733546_2059632184330101_4868842228883128320_nAltro team stagionato, quello formato da Piero Gessa e Roberto Dessy conquista il bronzo (ma argento Nazionale) confermando la bontà della grande attività agonistica della flotta cagliaritana.

59295720_2059630697663583_6558571977622159360_nPoi il cuore della Hobie Way of Life…Rudy Ruggero e Pietro Tibuzzi, protagonisti qualche anno fa dell’attivita Giovanile della classe, ritornano in regata concludendo al quarto posto, 59593115_2059629367663716_9090898104231657472_nLeonardo Morelli e Victoria Giannetti, appena fuori dalla categoria giovanile ISAF, tornano in regata dopo un rallentamento dell’attivita per motivi di studio; 59526912_2059631764330143_3028879128334958592_nLorenzo Rossi e Diana Rogge, preceduti in classifica dagli austriaci Kitzmuller, anche loro giovani ma ormai fuori dalla “fascia protetta” di mamma FIV. Ecco questo sono gli equipaggi più rappresentativi della tanto osannata “Hobie Way of Life”, perché regatano spinti dalla sola e pura passione per la regata in catamarano, con il solo obbiettivo di fare il meglio possibile in mare e, a terra, godersi la variegata comunità Hobie.

Anche se gli anziani sono risultati migliori, poco importa (tanto hanno le ore contate); importante è regatare in una flotta bella agguerrita con un buon livello agonistico ma ancora a dimensione umana, senza le esasperazioni agonistiche che ne ostacolerebbero la diffusione. Qui abbiamo professori che regatano contro studenti, affermati imprenditori contro impiegati, velisti navigati e velisti alle prime armi, tutti con gli stessi mezzi, nello stesso campo di regata e nella stessa categoria.

55943842_1200075100163601_8608941677710671872_nA questi andrebbero  aggiunti altri ragazzi che, nonostante la giovane età sono (ahimè) diventati allenatori. Checco Porro e Ferdinando Trambaiolo, giusto per citare i più rappresentativi, sono giovani, sono fortissimi e purtroppo non sono in mare a regatare ma in gommone a seguire i teams più giovani.

Per carità, fanno un lavoro fondamentale per tutto il movimento: è grazie a personaggi come loro che continuiamo ad avere nuovi giovani teams che si affacciano alle regate. Però è un vero peccato non vedere velisti del loro calibro sulla linea di partenza, pronti a dar battaglia per la vittoria finale. Un trentenne ha ancora tante cartucce da sparare e vederli appendere la barca al chiodo…insomma vorremmo tanto vederli nella bagarre!

E chissà, magari se qualche allenatore si butta nella mischia, potremmo vedere nuovamente in regata anche Roberto Rogge e, perché no, anche il nostro Presidente Domenico De Toro!

CLASSIFICA

CLASSIFICA DRAGOON

 

Comunicato Classe Hobie Cat

C.S. N.1 –  5 maggio 2019

Pescara re loaded! Per il Campionato Italiano Hobie Cat 2019 gli ingredienti ci sono stati tutti! Il vento, il sole, le regate, i concorrenti, l’organizzazione e l’ospitalità si sono perfettamente miscelati fra di loro ed il risultato è stato fantastico: 10 e lode!

58 Hobie Cat a Pescara hanno confermato la grande vitalità della classe che proprio a Pescara ha un nutritissimo numero di appassionati e veri cultori della Hobie Way of Life.

Per il Campionato Italiano Hobie Cat 2019 gli ingredienti ci sono stati tutti! Il vento, il sole, le regate, i concorrenti, l’organizzazione e l’ospitalità si sono perfettamente miscelati fra di loro ed il risultato è stato fantastico: 10 e lode!

Iniziamo dalle regate: 8 bellissime prove fra i 10 e i 15 Kn con vento prevalentemente costante fra est e sud-est ma a tratti con quel pizzico di imprevedibilità nella direzione e nell’intensità che ha reso le regate per niente scontate e interpretate al meglio solo dai più bravi. Il tutto si è svolto in due bellissime giornate di sole, con quattro prove al giorno che hanno messo comunque alla prova la resistenza degli equipaggi. Il brutto tempo del terzo giorno non ha permesso di far disputare la 9.a prova per completare il programma e far entrare il secondo scarto, ma le posizioni di testa non sarebbero cambiate. Complimenti comunque al CdR che ha spinto al massimo per anticipare il programma in previsione delle difficoltà di sabato già prannunciate dai vari meteo. Il CdR si è poi complimentato con i regatanti per l’ottima correttezza di tutti anche nel massimo della attività agonistica.

I concorrenti: livello molto alto con la presenza anche di alcuni equipaggi di punta europei. 49 imbarcazioni nella classe Hobie Cat 16 che disputava il Campionato Italiano e 10 nella classe Hobie Dragoon che disputava la Coppa Italia.

I risultati: Lotta molto serrata al vertice della classifica Hobie Cat 16 per l’aggiudicazione del titolo di Campione Italiano 2019. A sorpresa quest’anno il primo posto se lo aggiudicano i tedeschi Jean Goritz – Wichardt Kerstin ma a pochissimi punti si piazzano al secondo posto Antonello Ciabatti – Luisa Mereu che si portano a casa il titolo di Campioni Italiani per la nona volta! Al terzo posto troviamo gli altri agguerritissimi cagliaritani Pierandrea Gessa – Roberto Dessy, seguiti da Rudy Ruggiero – Pietro Tiburzi e Leonardo Morelli – Victoria Giannetti. Primo equipaggio femminile Caterina Degli Uberti – Giulia Ancillotti, primo equipaggio della Flotta 808 Luca Di Nisio – Bianca Appignani, primo equipaggio esordiente Marco Esposito – Sara Tringali.

Gli Hobie Dragoon correvano per aggiudicarsi la Coppa Italia che se la sono aggiudicata con autorevolezza Andrea Brociner – Andrea Mauceri, seguiti da Giulia Grilli – Pietro Bellot e da Beatrice Sebastiani – Camilla Di Tillio quest’ultime si sono aggiudicate anche il premio di prime esordienti. Primo equipaggio femminile Enrica Morelli e Alice Cirelli.

L’organizzazione e l’ospitalità: In acqua tutto è filato liscio, complici un CdR attento e previdente e l’organizzazione del Circolo Svagamente che sostenuto al meglio l’operato del Comitato. Anche a terra tutto è andato benissimo: la segreteria, la logistica per le barche e i carrelli, l’ospitalità per i regatanti, le loro famiglie e amici, la pasta al ritorno e l’ottima cena con gli immancabili arrosticini (a cui nessuno vuol rinunciare) il venerdì sera. Le facilities dello stabilimento Ammiraglia sono state tutte apprezzatissime: l’ottimo bar, il campo di beach volley, il bigliardino e il ping pong che sono stati utilissimi per scaricare la tensione prima e dopo le regate.

La Hobie way of life: un mix davvero perfetto di regatanti di tutte le età e di tutte le esperienze e come sempre il fifty/fifty di uomini e donne che è assolutamente naturale per la nostra classe e solo un obiettivo, non facile da raggiungere, per qualunque altra classe. E poi i nostri amici tedeschi ed austriaci ci hanno resi felici sia per la loro simpatica presenza sia per aver agonisticamente stimolato e messo in difficoltà tutti gli equipaggi italiani, anche i più bravi.

L’Associazione di Classe e Bolsena Yachting hanno anche voluto ringraziare gli allenatori della classe Hobie Cat per il loro prezioso lavoro con i giovani equipaggi della Classe dando loro un apprezzatissimo gilet riservato ai soli COACH.

Venerdì 3 maggio si è anche tenuta l’assemblea nazionale della classe durante la quale sono stati condivisi il consuntivo della stagione 2018, le previsioni del 2019, la bozza di calendario 2020 ma soprattutto è stato approvato il nuovo statuto dell’Associazione Italiana Hobie Cat.

Sabato 4 mattina abbiamo avuto anche l’onore di avere fra noi il Presidente della FIV Francesco Ettorre che ha molto apprezzato la piena riuscita della manifestazione e la sempre ottima atmosfera che si respira nella nostra classe.

Sempre sabato pomeriggio si sono tenute le premiazioni del Campionato a cui è stata associata anche la premiazione della Ranking List Hobie Cat 16 2018 a cui hanno partecipato ben 92 equipaggi.

57191785_2059628380997148_4745608471720755200_oI ringraziamenti vanno veramente a tutti ma in particolare a Mauro Di Feliciantonio di Svagamente, ad Alessandra e Federico di Bolsena Yachting, a Sandro Marino Commodoro della Flotta 808, a tutto il CdR e a tutto il team di assistenza in mare e a terra.

Prossimo appuntamento Regata Nazionale Multiclasse a Devio 1-2 Giugno. Ultima occasione per pre qualificarsi al Campionato Europeo Hobie Cat 16 che si terrà a La Rochelle in Francia a fine Luglio.

 

Credits: Ammiraglia e Gian Marco Sardi

59138231_2059630487663604_1164794954581540864_n 59295720_2059630697663583_6558571977622159360_n 59299233_2059630667663586_6545447489573486592_n 59403966_2059631830996803_6290468445284728832_n 59526912_2059631764330143_3028879128334958592_n 59527480_2059632047663448_8805758158912880640_n 59534812_2059631970996789_5972398435951706112_n 59593115_2059629367663716_9090898104231657472_n 59733546_2059632184330101_4868842228883128320_n 59777428_2059629134330406_1743652865571815424_n 59805158_10157534359736807_2372621603113533440_n

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami