Quando il windsurf era ancora tutto da scoprire

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Quando il windsurf era ancora tutto da scoprire

By Sailingsardinia   /     mag 15, 2018  /     Varie  /  

TC7_PREMIAZIONE TROFEO VELA SHOP APRILE 1983 WCC Regata al Windsurfing Club Cagliari. Il primo Presidente del circolo della Prima Fermata del Poetto, Franco Melis, premia i vincitori di una regata sociale di allora. Di che anno si tratta?

Probabilmente siamo intorno al 1982/1984. Ma con il vostro contributo  potremmo riuscire a capire meglio di che regata si tratta, di che anno si tratta e, soprattutto, chi sono i personaggi nelle due fotoTC9_ premiazione trofeo vela shop aprile 1983 WSCC

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • andrea sailis scrive:

    Ciao Roby
    veramente tempi indimenticabili ed irripetibili !
    Regate sociali con 50/60 tavole tutte uguali, triangolo olimpico che non finiva mai (di rado si usava il trapezio) e tanto sano divertimento.
    Bye, Gallo.

  • Roberta scrive:

    Che tempi, sono stati anni bellissimi che mi hanno riempito di gioia. Come non ricordare il Presidente Franco che mi ha aiutata tanto nel realizzare il mio sogno: acquistare un windsurfer usato, liscio come una saponetta, con il boma in legno. I fratelli Busanca, sempre sorrdenti con i quali ho condiviso tante avventure in mare. L’amico d’infanzia Gallo, che con la sua visione della vita mi ha sempre ricordato di vivere con gioia ogni momento.Un grazie a chi ha voluto condividere questi scatti ed un caro saluto a tutti coloro che hanno vissuto con me quei momenti.

    • andrea sailis scrive:

      Ciao Roby, è vero , sono stati anni indimenticabili. Regate sociali con 60 tavole e più, tutte uguali, triangolo olimpico che non finiva mai ( qualcuno anche senza trapezio) e tanto sano divertimento.
      Bye
      Gallo