Quattro chiacchiere con Steddu

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Quattro chiacchiere con Steddu

By Sailingsardinia   /     lug 15, 2016  /     Varie  /  

12108217_10205584219385105_3244344315766520435_nCon la Wind Techno Cup, Stefano Pisciottu, per tutti Steddu, ha dato un’altra grande lezione su come organizzare una regata. Gestire per una settimana 230 giovani surfisti che poi si sono rivelati poco meno di 400 (c’erano fratellini e sorelline) e riuscire a farli divertire tutti è una gran bella impresa.13567375_10210001227415836_6183945848386704944_n “Ho voluto dare una mia impostazione alla manifestazione, memore dell’esperienza fatta con l’organizzazione dei Gran Slam di windsurf. Il concetto è stato lo stesso: tanta comunicazione, tanta visibilità, con percorsi attaccati alla spiaggia e animazione a terra. La comunicazione è stata fatta, oltre che con i tradizionali comunicati stampa, molto live con i social, che ormai sono fondamentali per eventi moderni.13645145_910437025734578_7327784162095152060_nI percorsi venivano piazzati esattamente dove dicevo io, perchè era fondamentale che da terra tutta la gente (tra accompagnatori e famiglie questa volta in spiaggia avevamo il pienone) potesse vedere e seguire tutte le regate; Poi Coluccia si presta benissimo a mettere le boe a trenta metri dal bagnasciuga.  13709882_10210053308517831_6409164927846266446_nPer l’animazione ormai mi rivolgo solo all’OVO Team, dei ragazzi che, oltre a capire di windsurf, sanno come gestire e far divertire la gente e soprattutto i ragazzi: ogni momento si inventavano un gioco, un ballo, un’iniziativa per tenere alta l’attenzione. Qui però, la differenza rispetto ai Gran Slam, era la presenza di tanti genitori, anche di nonni! E tutte queste persone in più che non regatavano, andavano gestite. Sai cosa ho fatto? Grazie alla collaborazione di Roberto Ricci ho procurato venti SUP gonfiabili e li ho dati ai genitori che, a turno, andavano a vedere sul campo le regate.” Sì, Steddu è proprio vulcanico con le idee ed è sempre pronto a sperimentare nuove soluzioni per rendere le sue organizzazioni decisamente più frizzanti. “Durante l’anno organizzo un paio di regate locali che uso come laboratorio per testare le novità da mettere in pratica per gli eventi più importanti, e devo dire che capisco subito, con la messa in pratica, quando una cosa è positiva o no. 13567375_10210001227415836_6183945848386704944_nOrmai regate in giro ce ne sono tante e se vuoi fare qualcosa di allettante, devi inventarti qualcosa di nuovo, qualcosa che renda accattivante la tua manifestazione. Qualche tempo prima delle regate Techno, dalla classe mi dicevano che ci sarebbero state massimo 120, 150 regatanti. Ne abbiamo messo in acqua 230! La Sardegna tira tanto e questi eventi sono un bellissimo veicolo promozionale. Se poi fai le cose bene, la gente ritorna e si crea un bel movimento. Certo ho già individuato alcuni aspetti migliorabili.13592618_255268221532182_1971444396157835542_n Un esempio? I ragazzini sono infaticabili e se non gli dai uno stop, non si arrendono fino a quando non finiscono l’ultima briciola di energia: non si sanno regolare. Durante tutta la settimana abbiamo avuto diversi svenimenti per sfinimento. Avevamo pensato di non far mancare mai l’acqua (non so quanti pallet di acqua ci portavano ogni giorno), ma con così tanta attività i ragazzi devono mangiare di più. Abbiamo avvertito i coach, ma spesso anche loro sottovalutavano l’aspetto. Ora ci hanno già chiesto di replicare l’anno prossimo…Per il momento ci godiamo i tantissimi complimenti che ci arrivano ogni giorno da quando abbiamo calato il sipario sulle regate.”

 

Un particolare ringraziamento va alla Bic Sport Italia (Rossella Marchi presente all’evento…) e BIC INTERNATIONAL come cantiere costruttore della Classe One Designs TECHNO 293… per il grandissimo supporto dato all’evento come sponsor ufficiale ed, inoltre, per aver messo in palio il RIG 5.8 OD per il campione assoluto Techno 293 e numerosi altri gadget per i giovani atleti della Wind Techno Cup di Culuccia!

Grazie, Marco Rossi, Vasco Renna e Francesca Alvisa, ed a tutta la Classe Italiana Techno 293!!!

Grazie a tutti PARTNERS ALLE REGATE Techno 293 Culuccia 2016 che hanno reso possibile con il grande supporto dato la realizzazione dell’evento “Wind Techno Cup Culuccia 2016!”

 

BIC SPORT ITALIA

AICS
SMERALDINA
PIZZELLA
ATRIA CHARTER- PALAU
“SALTIWIND” SCUOLAWINDSURF LA SCIUMARA . PALAU
BALNEARI SARDI
PUBBLICITAS SS
HOTEL LE DUNE
NORTHWEST PORTOPOZZO
COLLINE DEL VENTO
PETAG -PALAU
F.lli Mariano – TELTI
ROBERTO BULCIOLU GEOMETRA – SAN PASQUALE
LUCIANO MOLINO IMPRESA EDILE – SAN PASQUALE
BAR GALLURA – SAN PASQUALE
MARKET “LA BRUTTEA” – SAN PASQUALE
AMICI COMITATO FESTA DI SAN PASQUALE BAYLON
PROTEZIONE CIVILE “AVA” AMBULANZA LA MADDALENA
MARIO DI “MASSIDDA”

SERVIZIO TAXI “GLED VIAGGI” PALAU
CLUB PORTO LISCIA
G D V LEGA NAVALE ITALIANA S.TERESA GALLURA
ASSOCIAZIONE ITALIANA TECHNO 293
FEDERAZIONE ITALIANA VELA
BIC SPORT ITALIA
CHALLENGER SAILS
RRD – ROBERTO RICCI DESIGNS
GO-PRO ITALIA
PROJET AUTOMATION
4WINDSURF
RIW MAG
WIND NEWS
CASA DEL GRANO
VACANZE – IN
FC-BOOKING
KINGII

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami