Rotta verso l’Atlantico

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Rotta verso l’Atlantico

By Sailingsardinia   /     set 23, 2019  /     Varie  /  

WhatsApp Image 2019-09-23 at 20.52.01 (2)Da sempre le storie di mare e navigazione sono affascinanti :   il mare rivela la vera natura degli esseri umani ed il mettersi alla prova è prima di tutto un viaggio di conoscenza all’interno di sé stessi.   Ma l’impresa  di Salvatore e Marielle  Nurra , attraversare l’Atlantico in due su una barca a vela di 10 metri, ci incanta ancora di più perché si inserisce in una storia umana di bei sentimenti.

Salvatore nasce a Romana,  paese dell’entroterra di Alghero;  quando ha 10 anni si trasferisce in alta Savoia con tutta la famiglia al seguito del padre.   La sua parlata lo tradisce,  quando si esprime in italiano traduce dal francese mentre quando parla in sardo è privo di accento.   Le estati le trascorre lavorando,  gli inverni studiando. 

Quando ha 17 anni entra come apprendista in un  ufficio di ingegneria;  il  padrone si rende conto subito di quanto è bravo quel ragazzo e lo sprona a continuare gli studi di ingegneria,  consentendogli di studiare 20 ore a settimana dopo il lavoro e di raggiungere così la laurea.  L’amore per il mare e per la sua Sardegna lo facevano  ritornare appena possibile,  ma in una sola settimana ad estate era difficile coltivare la passione  per  la vela. Fino all’incontro con Marielle,  indomita ragazza di montagna,  molto più giovane di lui ma che con lui condivide questo entusiasmo. 

Insieme frequentano la mitica scuola di Les Glénans ,  acquistano la prima barca nel 2009 (un 12 m) per ridimensionarsi nel 2012 a 10.6 m e scendere a 10 metri di scafo  con Su Cantu e Su Entu un JPK 1010. Salvatore in persona si reca presso il cantiere in Bretagna e ne sovrintende l’allestimento: il sogno si sta per realizzare,  viaggiare con Marielle intorno al mondo in barca a vela.  La barca è di stanza ad Alghero e dal 2018 partecipa con successo alle regate del Campionato Vento de l’Alguer,  organizzato dalla locale sezione della Lega Navale Italiana di cui sono entrambi soci.  Per l’impresa si stanno preparando da tempo con  il loro JPK 1010;   questo tipo di barca ha rivoluzionato il concetto crociera/regata in termini di comfort,  pur rimanendo estremamente performante in regata.

WhatsApp Image 2019-09-23 at 20.52.32Lunedì 23 settembre la partenza da Alghero,  poi, passando per Gibilterra Canarie e Capo Verde, si dirigeranno alle Antille.  Se il tempo lo consentirà risaliranno la costa est degli Usa altrimenti taglieranno per tornare indietro verso le Azzorre, di qui di nuovo Gibilterra e Baleari,  per far ritorno ad Alghero a luglio del 2020.  Una media di 130 miglia nautiche al giorno!  

Il tempo che si stanno prendendo in più è per aver la possibilità di visitare i posti che toccheranno durante la navigazione.  Dopo diversi mesi di navigazione nel Mare Nostrum, partecipando tra l’altro alla Giraglia Rolex Cup 2019,   affronteranno l’Oceano dicendo che sarà come andar per mare con una maggiore attenzione al meteo ed ai consumi idrici.  Ma oltre questo ci sono i giorni interi senza vedere terra cullati solo da” Su cantu e’ su entu”. WhatsApp Image 2019-09-23 at 20.52.01 (1)

Rimarremo in contatto  attraverso la pagina Facebook  Lega Navale Italiana sezione di Alghero,  e pubblicheremo tutto quello che riusciranno ad inviarci. Quindi Buon Vento Marielle e Salvatore,  la Lega Navale di Alghero è con voi!4199B871-67BE-46EC-9360-083F714B1234

Ufficio Stampa Lega Navale Alghero: Luisa Teatini

WhatsApp Image 2019-09-23 at 20.52.01

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami