Sardinia Grand Slam Foil – Cagliari 2017

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Sardinia Grand Slam Foil – Cagliari 2017

By robertomarci   /     ott 06, 2017  /     Varie  /  

ph©robertomarci.comIl Sardinia Grand Slam 2017 entra nel vivo con la prima giornata di gare! Alle 14.00, con il vento variabile tra i 10 e 15 nodi

, i 39 kiters migliori al Mondo sono partiti per la prima regata della finalissima della Kite Foil Gold Cup che domenica 8 ottobre assegnerà il titolo di Campione del Mondo di Kite Foil nello splendido scenario del Poetto di Cagliari.

Tre le regate svolte durante la giornata che hanno offerto al pubblico un chiaro anticipo di quello che sarà l’andamento della competizione.

000image13Dominio francese con Axel Mazella e Nico Parlier rispettivamente primo e secondo nelle prime due regate della giornata. Terzo, sempre in entrambe le occasioni, l’inglese Guy Bridge. Andamento totalmente diverso in occasione dell’ultima regata della giornata con il ritorno di fiamma del campione del Mondo in carica Maxime Nocher che si piazza al primo posto davanti al francese Theo Lhostis e al nostro Mario Calbucci!
ph©robertomarci.com
Domani mattina skipper meeting previsto per le ore 10.00 con partenza delle regate per le 11.00. Atteso per tutta giornata di domani un forte maestrale che dovrebbe permettere lo svolgimento di diverse prove.

Il Sardinia Grand Slam, tappa finale della Kite Foil Gold Cup organizzata dalla GLE (Good Looking Entertainment) e dallo Yacht Club Cagliari, che si occupa del coordinamento tecnico sportivo, sotto l’egida della IKA (International Kiteboarding Association), e con il contributo della Regione Autonoma della Sardegna con l’assessorato al Turismo e del Comune di Cagliari.

ph©robertomarci.com


ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

ph©robertomarci.com

 

 

CONVERSATION

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>