Si ricomincia da Miami

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Si ricomincia da Miami

By Sailingsardinia   /     gen 25, 2019  /     Varie  /  

DSC00542Nel marasma del mondo della vela in cui una marea di categorie, una marea di competizioni, ed’un’infinità di Campioni, rende difficile capire il vero valore agonistico, c’è un esclusivo circus velico che è universalmente riconosciuto come quello dal più alto contenuto agonistico: il mondo delle classi olimpiche. Qualsiasi velista al mondo parla e guarda con rispetto tutti i velisti olimpionici e se nel curriculum non hai neanche un’Olimpiade, per quanto forte e affermato velista tu sia, ti porterai dietro sempre una carenza che segnerà indissolubilmente la tua “fedina”, anche se sei un velista di Coppa America. 

Le classi olimpiche, è vero, stanno passando un periodo di sbandamento, in cui la ricerca esasperata dello spettacolo  sta facendo perdere l’identità storica della vela: abbiamo classi che esistono solo per le Olimpiadi e che non hanno nessun tipo di diffusione e classi, ampiamente diffuse in tutto il mondo, che sono fuori dal mondo olimpico. Eppure, nonostante tutto, la vela olimpica rimane sempre il top! Ed è con orgoglio che possiamo dire che una nostra velista, una surfista per l’esattezza, fa parte stabilmente di questo esclusivo club, il club olimpico:  è la nostra Marta Maggetti!

50650280_348900245698947_1270384432041164800_nLa surfista cagliaritana inizia, i prossimi giorni a Miami, la stagione agonistica 2019, una stagione agonistica importante, importantissima, visto che si tratta della stagione da cui verrà fuori il nome del rappresentante azzurro per Tokyo 2020.

Comunicato AjotoTokyo

logoridottoAl via la Coppa del Mondo di Vela Classi Olimpiche che, come consuetudine, inizia da Miami. Domenica prossima e Lunedì saranno due giornate dedicate alla registrazione di tutti gli atleti e da Martedi fino a Venerdi ci saranno le regate di flotta per selezionare i migliori dieci che, Sabato, parteciperanno alla Medal Race, la regata finale con punteggio doppio che designerà il podio.

Nella categoria Rsx woman (il windsurf femminile) sarà presente la cagliaritana Marta Maggetti in forza nella squadra sportiva delle Fiamme Gialle. “Dopo un Inverno di duri allenamenti con la Nazionale fatti tra Civitavecchia e Marsala, alternati ai miei personali fatti nelle acque del Poetto, non vedo l’ora di riprendere le competizioni internazionali. Quest’anno mi sento molto in forma, molto meglio dell’inizio stagione dello scorso anno, che è stato caratterizzato da una serie di piccoli infortuni.”

Per la Maggetti inizia un anno agonistico molto importante perché sarà quello da cui verrà fuori il nome dell’atleta che rappresenterà l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo. In lizza per un posto per le Olimpiadi ci sono attualmente Flavia Tartaglini, già azzurra a Rio, Veronica Fanciulli e la new entry Giorgia Speciale che non sarà però presente a Miami.

In giornata si prevede l’arrivo della squadra azzurra in Florida, giusto per avere qualche giorno per ambientarsi alle condizioni del campo di regata di Biscayne Bay, sede delle regate americane.

 

50844681_10157286345596807_5127555300559159296_o

Comunicato FIV

LA VELA ITALIANA A MIAMI PER LA SECONDA TAPPA
DELLE WORLD CUP SERIES 2019

Sono partiti ieri – giovedì 24 gennaio – dall’Aeroporto di Roma Fiumicino gli azzurri della vela che prenderanno parte alla seconda tappa delle World Cup Series 2019 che si terrà a Miami dal 28 gennaio al 3 febbraio.

Miami essendo stata una tappa fondamentale anche delle World Cup Series 2018, rappresenta un pilastro del circuito invernale per i velisti impegnati nella campagna di preparazione alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020.51035506_10157286345856807_5973566903279419392_o

La delegazione italiana vedrà scendere in acqua 29 atleti, tra cui:

  • Flavia Tartaglini (SV Guardia di Finanza), Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare) e Marta Maggetti (SV Guardia di Finanza) negli RS:X femminili;
  • Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari), Mattia Camboni (GS Fiamme Azzurre) e Daniele Benedetti (SV Guardia di Finanza) negli RS:X maschili;
  • Carolina Albano (RYCC Savoia), Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza), Valentina Balbi (YC Italiano), Francesca Frazza (FV Peschiera del Garda) e Isabella Filippo (SV Cosulich) nei Laser Radial;
  • Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza), Marco Gallo (SV Guardia di Finanza), Nicolò Villa (CV Tivano), Gianmarco Planchestainer (SV Guardia di Finanza) nei Laser Standard;
  • Elena Berta con Bianca Caruso (Aeronautica Militare – Marina Militare) e Bendetta Di Salle con Alessandra Dubbini (Marina Militare – SV Guardia di Finanza) nei 470 femminili;
  • Giacomo Ferrari con Giulio Calabrò (Marina Militare) e Matteo Capurro con Matteo Puppo (YC italiano) nei 470 maschili;
  • Maria Ottavia Raggio con Jana Germani (CV La Spezia – Sirena CN) nei 49er FX;
  • Uberto Crivelli Visconti con Gianmarco Togni (Marina Militare) e Simone Ferrarese con Valerio Galati (CV Bari – LNI Trani) nei 49er.

In partenza per Miami anche Michele Marchesini, Direttore Tecnico della Federazione Italiana Vela:

“La stagione appena iniziata va affrontata in modo particolare in quanto sarà lunga e impegnativa. Le regate di Miami rappresentano il primo importante appuntamento di verifica sul lavoro della squadra che potrà confrontarsi con equipaggi stranieri. L’anno culminerà con la Pre-Olimpica, la Coppa del Mondo a settembre e, per quattro classi su dieci, il Campionato del Mondo a fine anno.
Per questo ci presentiamo a questo primo appuntamento con una squadra quasi al completo, ad eccezione dei Finn e dei Nacra 17. Nel catamarano misto in questa fase dell’anno vogliamo lavorare molto al di fuori delle competizioni, concentrandoci sulla messa a punto, sull’affinamento della conduzione, la velocità e le manovre per arrivare pronti agli altri eventi in calendario, fino al mondiale di dicembre.
Le condizioni meteo che ci aspettiamo a Miami sono abbastanza standard: è una baia chiusa con venti medio-leggeri a meno che non ci sia passaggio di perturbazioni; al 70% troveremo condizioni di vento  medio-leggero con un 20% di possibilità di trovare vento medio-forte e un 10% di vento forte, il tutto prevalentemente con poca onda.


La preparazione del team in vista Olimpiadi è indirizzata molto sulle classi più prestative: nei Nacra 17 stiamo facendo un lavoro molto intenso a Trapani e Cagliari coinvolgendo figure nello shore-team che su questa barca sono sempre più essenziali; nelle tavole lo staff tecnico è stato potenziato con Luca De Pedrini che ha assunto l’incarico di Performance Manager in affiancamento ai tecnici Adriano Stella e Chicco Belli Dell’Isca e nei 470 stiamo portando avanti un intenso programma di allenamenti con Gabrio Zandonà, Pietro Zucchetti e Marco Iazzetta che stanno lavorando a sei mani sia sulla squadra femminile che su quella maschile.”

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami