Tre giorni di belle regate a Portorotondo

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Tre giorni di belle regate a Portorotondo

By Sailingsardinia   /     set 24, 2017  /     Varie  /  

22046458_1154128774688187_8638463206299691702_nSi è concluso a Portorotondo la locale tappa del circuito nazionale Este 24, il piccolo monotipo prodotto nel Lazio. La classe si è presentata a Portorotondo con una quindicina di barche grazie al fondamentale  impegno di Paolo Brinati & C . Tre giorni di regate bellissime, con condizioni meteo sempre diverse, disputate in uno degli scenari più affascinanti del Mediterraneo. Lo spirito respirato a Portorotondo è stato di sano agonismo, con degli equipaggi che hanno saputo vivere un sano agonismo senza esasperazioni, neanche quando un qui pro quo nella regata costiera, avrebbe potuto infervorare gli animi, mentre, grazie anche una sensata decisione  dal Comitato di Regata, è stato vissuto all’insegna della serenità.21761490_1153453668089031_2679413278679652040_n La regata costiera…Una bella novità che sta prendendo sempre più piede tra i monotipo per offrire un’alternativa ai soliti percorsi a bastone. Se poi riesci a farla lungo una costa così variegata come quella della Gallura…!21768118_1154127594688305_2044955195564311968_n I vincitori sono stati i giovani rappresentanti dell’Aniene, comandati da Luca Tubaro, veri dominatori dei tre giorni di regata con una condotta esemplare, supportata da un passo sempre al top in ogni condizione. Sono i primi della classe e sembra che abbiano un lungo futuro di militanza ai vertici delle classifiche nazionali. 21764862_1154128731354858_6853963217736207805_nAl secondo posto il team rappresentante lo Yacht Club Portorotondo comandato da Camillo Zucconi. Il team formato da velisti sardi doc non è riuscito a mettere in difficoltà i vincitori e si accontenta del secondo posto in generale, parando gli attacchi dei romani di SuperSilvietta e Wasabino.21768067_1154128404688224_2595346559515016635_n I primi avevano a bordo l’esperto Federico Chiattelli mentre i secondi avevano un altra vecchia volpe: Gigi Ravioli. 21764838_1154128068021591_3596611895153952600_nDa segnalare l’altro team interamente sardo capitanato dal cagliaritano Stefano Loddo che ha concluso al settimo posto.21765146_1154127688021629_6114355459891606591_n

 

 

COMUNICATO STAMPA

ANIENE YOUNG VINCE LA 5 A TAPPA DEL CIRCUITO NAZIONALE ESTE 24

21686445_1153453428089055_7504844485179291997_nIeri Chestress si era aggiudicato La Lunga Bolina & Coastal Race Sardinia

Porto Rotondo, 24 settembre 2017 – Si è conclusa la prima edizione de La Lunga Bolina & Coastal Race Sardinia con la premiazione nella clubhouse dello Yacht Club Porto Rotondo, dove hanno fatto gli onori di casa il Conte Luigino Donà delle Rose, Presidente Onorario, Roberto Azzi, Presidente del sodalizio e Alessandro Maria Rinaldi, Presidente della classe Este 24 e delegato all’Altura del Circolo Canottieri Aniene.

Dopo una partenza con 32 imbarcazioni di cui 14 monotipi E24, 14 imbarcazioni Altura a vele bianche , dell’organizzazione “Vita da Amare” e 3 imbarcazioni Altura race, la regata offshore si  è estesa lungo 40 miglia tra Mortoriotto, Bisce, Secca tremonti, Monaci, Mortoriotto e traguardo a Porto Rotondo. Ha tagliato per primo l’imbarcazione del Circolo Canottieri Aniene , Loli Fast Aniene, aggiudicandosi così la line honour, davanti al J109 Chestress  e terzo classificato Vezzi Miei. Vincitore in compensato l’imbarcazione Chestress.

Per i monotipi Este24, è stata una tre giorni intensa caratterizzata da 3 prove il venerdì , una Coastal Race con un percorso ad hoc di 16 miglia tra le isole di Li Poveri e di Li Nibani, e altre tre regate a bastone la domenica, che costituivano la 5ª tappa del Circuito Nazionale.  La vittoria finale è andata all’equipaggio Aniene Young di Luca Tubaro, che porta i colori del Circolo Canottieri Aniene , che con questa vittoria conferma la sua leadership nel Circuito Nazionale E24. Secondo classificato Esterica 2 dello Yacht Club Porto Rotondo che ha schierato il team che si era qualificato alla finale della Lega Italiana Vela proprio nelle acque della Costa Smeralda. Terzo classificato si impone SuperSilvietta di Michelangelo Tardioli.

Aniene Young, già leader del circuito, ha sempre trovato il passo giusto e incrementato – regata dopo regata – il vantaggio su avversari comunque combattivi, a dimostrazione dell’alto livello tecnico e tasso agonistico raggiunti dalla flotta. Oggi, nella manche decisiva, ha colto un 3-1-1 che ha messo a tacere le velleità di Esterica 2 e Supersilvietta (Michelangelo Tardioli), le più accreditate a ostacolare il suo cammino trionfale, in virtù della classifica cortissima scaturita sabato dopo la regata costiera.

Non sono mancati gli eventi social nella cornice suggestiva del Club , con il crew party del venerdì e il cocktail party alla premiazione che hanno concluso una tre giorni divertente e piena di emozioni che, contro ogni previsione, ha visto splendere il sole e  portare un bel venticello che ha consentito di concludere il programma delle regate.

“Siamo molto felice di aver organizzato questo format di regata in collaborazione con gli amici del circolo romano” – dichiara il Presidente Onorario Donà delle Rose – , “da grandi appassionati di mare e di sport, in questo week end abbiamo assistito ad una bella festa della vela. Arrivederci al prossimo anno!” 

“E’ stata una vittoria combattuta, rendiamo merito a Esterica che ci ha dato filo da torcere tutti i giorni”, il commento di Luca Tubaro , skipper di Aniene Young, “oggi è stata una partenza in salita, ma ci siamo ripresi, vincendo bene le due prove seguenti, il passo della barca è veramente buono, siamo molto soddisfatti” 

“Ringrazio il Club per la grande ospitalità e gentilezza nell’accogliere una delle flotte più numerose di monotipo e la famosa regata Coastal Race abbinata alla regata offshore La Lunga Bolina”, il saluto di Alessandro M. Rinaldi, anche in qualità di rappresentante dell’Aniene, “Con grande soddisfazione abbiamo portato a termine questa bellissima prima edizione, in un teatro spettacolare dell’arcipelago della Maddalena. Ci siamo diverti molto nel match race ingaggiato nell’Altura tra Chestress e Loli Fast Aniene, con l’inserimento del half ton Vezzi Miei”.

IMG-20170924-WA0017

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami