Un freddo Europeo scaldato dagli azzurri

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Un freddo Europeo scaldato dagli azzurri

By Sailingsardinia   /     lug 11, 2016  /     Varie  /  

imageSi è concluso la settimana scorsa ad Helsinki il Campionato Europeo RSX. Ultimo appuntamento prima delle Olimpiadi è stato un pò snobbato da diversi atleti che parteciperanno alle Olimpiadi, ma questo toglie ben poco al valore agonisitco della regata. La squadra azzurra ha avuto diversi risultati utili primo tra tutti i due atleti della squadra olimpica Mattia Camboni e Daniele Benedetti che sono rispettivamente settimo e nono. Michele Cittadini, appena conclusa la prima sessione di esami di ingegneria, non ha voluto mancare l’appuntamento e alla fine manca per pochissimo la Medal, prendendosi la soddisfazione di vincere l’ultima prova. Marta Maggetti, infallibile come sempre, centra un bel quarto finale chiudendo al secondo posto la Medal. Giorgia Speciale è sesta tra le signorine Youth, mentre i giovani chiudono al settimo ottavo e nono posto con Luca Di Tomassi, Matteo Evangelisti e Carlo Ciabatti. Abbiamo sentito alcuni dei protagonisti

imageHo trascorso una settimana di regata fantastica grazie al fantastico team italiano! Grazie all’ambiente che si è creato tra noi sin da subito e dal supporto tecnico che mi ha dato Riccardo Belli , son riuscita a stare tranquilla, concentrata sino alla fine , mi sono divertita ogni giorno in acqua, perché le regate non erano monotone a causa del vento oscillante e rafficato terra , si potevano perdere posizioni o recuperare da un momento all’altro e questo a me faceva salire l’adrenalina! . Sono veramente soddisfatta di come ho regata e delle partenze che finalmente ho affrontato con più aggressività e con una flotta da 52 ragazze in linea di partenza non è facile! E della medal race che dire. …. un duello sin da subito con Charlie Picon la francese che ho sempre stimato per i suoi grandi risultati in questo quadriennio. Veramente emozionante

Marta Maggetti

 

 

imageSono super soddisfatto della prestazione e di aver conquistato un altro podio internazionale.Campo di regata molto difficile sia per le raffiche che per la temperatura dell acqua (10 gradi).Arrivavo a questa regata senza grandi aspettative poiché a causa degli esami all’università ho potuto fare veramente poco allenamento circa 6-7 uscite in Rsx nel mese prima della regata;il primo obbiettivo che mi ero posto prima della partenza era quello di riconfermare la buona prestazione dell’eursaf di Palma de mallorca e magari riuscire ad entrare nei primi 20.Dopo una settimana di regata termino 11 a soli 3 punti dalla medal terzo under21.Questo risultato mi permette di entrare nella squadra nazionale senior e mi da la carica per allenarmi sempre di più.

Michele Cittadini

 

 

imageMi sono divertita molto sia in acqua che a terra a terra eravamo un bel gruppo italiano unito. In acqua nonostante le condizioni fossero difficili andavo in acqua super contenta. Ringrazio chicco del sostegno in mare

Elena Vacca

 

 

imageUn europeo con un livello più alto di quello dello scorso anno molto combattuto dove chi riusciva ad essere più costante aveva la meglio…..Campo di regata molto difficile che portava spesso a molti errori da parte di tutti…..Io personalmente sono abbastanza soddisfatto del mio campionato dato che non mi sono potuto allenare i 20 giorni prima dell europeo (periodo più importante per la preparazione di una regata del genere) per una distorsione a ginocchio

Matteo Evangelisti

 

 

imageL’europeo a Helsinki è stato all’altezza di tutti gli altri fantastici eventi .
Il campo di regata era abbastanza difficile , visto che abbiamo trovato sempre vento da ovest tra gli 8 e i 18 nodi , quindi rafficatissimo perché veniva da i palazzi della città . Dopo qualche giorno peró si riusciva anche a interpretare qualcosa da quelle raffiche che , chi le prendeva i primi giorni , sembrava essere baciato dalla “fortuna”.
Io non sono soddisfatto della mia nona posizione , perché abbiamo trovato condizioni che a me piacciono tanto , e c’è stato un giorno in cui purtroppo non ho potuto dare il massimo perchè non ero in ottima forma(mi è mancata anche un po’ di lucidità a leggere il vento) , e quindi ho collezionato ben 65 punti , che mi hanno così allontanato dalla zona podio e inizialmente anche dalla medal race , che fortunatamente sono riuscito a riacchiappare con le ultime 2 prove . Il comitato di regata degli youth non è stato all’altezza di un evento simile , facendoci aspettare davvero troppo tempo in acqua ( Abbiamo preso tutti tantissimo freddo, con l’acqua a 11°)
A terra invece c’era un bellissimo clima , soprattutto tra noi italiani che eravamo una dozzina e siamo stati tutti molto uniti . Grandissima Marta che ha finito 4ª tra le grandi , ma anche Michele che ha finito 11º e per tre punti non ha preso la medal race dei grandi.

Carlo Ciabatti

 

 

imageSono molto soddisfatto di essere riuscito a stare tra i primi fin dal primo giorno . E di essere riuscito a fare tutti bei piazzamenti soprattutto nelle qualifiche nonostante le condizioni del campo di regata fossero molto difficili con vento oscillante e rafficato. Sono molto soddisfatto di essere entrato in meda ma con un po’ di rammarico per essermi distaccato da i primi l’ultimo giorno prima della medal. Nonostante ciò sono molto contento di essere riuscito a concludere la medal al secondo posto.

Luca Di Tomassi

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami