Una delle più belle edizioni mai viste! I commenti dei protagonisti

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Una delle più belle edizioni mai viste! I commenti dei protagonisti

By Sailingsardinia   /     mar 17, 2021  /     Varie  /  

161360098_3887434474646915_6926867929372129010_oLuna Rossa e Te Ruhetai hanno dato vita a dieci regate fantastiche, che saranno ricordate nella storia della Coppa perché una battaglia così animata è lo spettacolo che la Auld Mug merita di avere.

Ci sarà certamente qualche rimpianto, ma il team italiano condotto da Max Sirena ha dimostrato il suo grande valore, la bravura dell’equipaggio con i suoi timonieri Jimmy Spithill e Francesco Bruni, la bravura dei designer e di tutto lo shore team che ha sostenuto fino alla fine il risultato.  Luna Rossa Prada Pirelli ha conquistato il ruolo di Challenger alla fine di una PRADA Cup che l’ha vista protagonista nei momenti chiave e in grado di migliorare e crescere in prestazioni a ogni nuovo incontro e dopo ogni pausa. Nel suo percorso verso il Match sono da ricordare la vittoria della semifinale vinta contro American Magic per quattro vittorie e zero e la finale contro INEOS TEAM UK conquistata con sette vittorie a uno. Luna Rossa ha issato con orgoglio il tricolore, una barca con tanto made in Italy e un equipaggio tanto italiano, e ha tenuto l’Italia sveglia per tante notti, una testimonianza di amore per lo sport della vela.

Emirates Team New Zealand ha vinto nelle acque di casa, amministrando tutta l’esperienza che il team ha accumulato in tanti anni di partecipazione al grande evento e usando al meglio il “fattore campo”, le acque di casa, su cui hanno ritagliato la loro barca e le scelte. Allo skipper Peter Burling va riconosciuto di aver condotto con bravura la sua barca verso questo risultato. New Zealand ha vinto per quattro volte il Match, come Defender in questa edizione e nel 2000, come Challenger altre due volte: nel 1995 e nel 2017.

165387EC-AB12-4BA8-AB60-B73111B15ADAMax Sirena, Skipper e Team Director Luna Rossa
“Siamo usciti questa mattina in mare con la voglia di vincere due regate, confidenti che ce la potevamo fare. I ragazzi a bordo sono stati bravissimi e concentrati, cosa che non era facile. Sono partiti bene, ma purtroppo dopo la partenza c’è stato un salto del vento di 20 gradi che ha compromesso la prima bolina e quindi tutta la regata. Ovviamente non siamo contenti del risultato finale della regata, perché dopo che vinci tre prove in Coppa America, inizi a crederci. Abbiamo dato tutto ogni giorno che siamo andati in mare. Voglio ringraziare tutte le persone che dall’Italia ci hanno seguito e il team per l’opportunità che mi ha dato e con cui ho lavorato per più di tre anni. Ringrazio Patrizio Bertelli per l’opportunità e ricorderò a lungo questi tre anni e mezzo.

161570558_3887436304646732_1658760397298646352_oJimmy Spithill, Timoniere
“Ovviamente non è il risultato che volevamo, oggi siamo andati lì per provare a vincere una gara e per tornare in competizione, ma alla fine della giornata, Emirates Team New Zealand era semplicemente troppo forte. A volte sembrava davvero di andare in uno scontro a fuoco armati solo di coltello, abbiamo combattuto più che potevamo ogni giorno. Sono molto orgoglioso del team, sono molto grato a tutti i fan, ai nostri sostenitori, ai nostri familiari, a tutte le persone in Italia. I kiwi erano semplicemente troppo forti ma sono molto, molto orgoglioso del team, e il sogno non è finito, credo ancora che l’Italia possa vincere la Coppa America.

Devo dire che questo è stato sicuramente un cambiamento per me. Nelle campagne precedenti sono stato 10 anni con lo stesso team ed entrando a far parte di una squadra italiana in cui ero davvero l’unico non italiano nel sailing team: che incredibile cultura e team di persone: così appassionato! Gli italiani, la Sardegna e Cagliari mi hanno accolto come in una grande famiglia. Sono così grato e spero davvero di poterlo fare di nuovo. Mi sono divertito ogni singolo minuto ed è stata sicuramente una delle migliori campagne della mia carriera, grazie alle persone.”

BF40D6E3-21B4-4BBE-B6BE-A192E8E10D43Vasco Vascotto-Coach Luna Rossa
Ok , cominciamo dalle cose che contano!
L’abbraccio a tutte le persone del team finita la regata in segno della enorme gratitudine per aver condiviso tre anni della nostra vita inseguendo un obbiettivo comune. L’abbraccio di tutti i bambini che tre anni fa erano col pannolino e ora mi vorrebbero come zio per sempre.

Il senso di appartenenza dei ragazzi dell’ aero group e la voglia di migliorarsi ogni giorno.
La soddisfazione di aver visto crescere un gruppo di ragazzi che fino a una settimana fa era solo conosciuto come la new génération e ora sono dei professionisti che il mondo velico ci invidia.
La riconoscenza per chi mi ha voluto e mi ha sopportato: Max Gillo Horacio e ovviamente Patrizio Bertelli
……e poi i ragazzi del Martedì da Leoni : Monge Shack Checco e capitan Mickey con relative famiglie per avermi adottato
Aver in minima parte aiutato un ragazzo ,conosciuto ora con il soprannome “killer”, a riprendere il controllo del suo talento dando un paio di gomitate alla sfiga che lo aveva perseguitato
Aver contribuito in qualche modo a…..farvi perdere qualche ora di sonno
Questo e’ quello che più conta
Grazie

8D8E84E2-F5F9-4517-A157-8ACFEC3450BAFrancesco Bruni – timoniere – Luna Rossa Prada Pirelli“E’ stata una fantastica esperienza, voglio congratularmi con Team New Zealand, hanno fatto un lavoro fantastico. Congratulazioni anche a Luna Rossa, un team fantastico: abbiamo provato al mondo che potevamo farcela. E’ andata male negli ultimi giorni ma il nostro team ha fatto un grande lavoro. Lavorare con questo team è stato un privilegio.

Tutti i membri di questo team hanno fatto un lavoro eccezionale, sono stati guidati da un’ottima regia. Voglio ringraziare tutto il team, ma in particolare i ragazzi che stavano in gommone che ci hanno costantemente supportato e hanno fatto un lavoro eccezionale.”Posso dire che la mia esperienza non è finita e sono sicuro che Patrizio Bertelli vorrà riprovarci, adesso abbiamo una grande esperienza e sono davvero contento di come è stato guidato questo gruppo. Grazie Italia per tutto il supporto”.

161102901_3887436484646714_6700059026104386479_oPeter Burling – Skipper – Emirates Team New Zealand
E’ irreale. Se guardo a tutte le persone coinvolte in questa campagna, se guardo a quanti neozelandesi ci hanno sostenuto per noi è stata la cosa più importante del mondo. Siamo attoniti per essere riusciti di raggiungere questo risultato e di aver vinto un’altra America’s Cup. Questa è stata una grande esperienza.
Abbiamo migliorato lungo tutta la settimana. La nostra barca era davvero veloce, e dopo la partenza ed aver preso la destra lo abbiamo dimostrato”.

161084499_3887436687980027_6416501531879066788_oBlair Tuke – Flight Controller – Emirates Team New Zealand
“Credo di aver avuto 10 o 11 anni quando Team New Zealand ha vinto nel 2000, ero qui sul campo a guardare e tanti dei ragazzi del team hanno ricordi simili. Adesso ho avuto l’opportunità di navigare per Team New Zealand e difendere la Coppa. E’ stato un grande onore”.

Foto Martin Gilles Raget

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami