Vela e solidarietà all’Asinara

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Vela e solidarietà all’Asinara

By Sailingsardinia   /     lug 01, 2021  /     Varie  /  

EECE355B-FC49-4654-BDAF-146AD1AEC80BLega Navale sez. di Castelsardo, Golfo dell’ Asinara e Porto Torres, organizzano per il secondo anno consecutivo un raduno nel molo di Cala Reale, all’ Asinara.
Nel weekend del 3⁄4 luglio il popolo del mare si incontra, per il secondo anno consecutivo, negli ormeggi della splendida isola dell’ Asinara, parco e riserva naturalistica del nord- ovest della Sardegna.


Un’ idea nata lo scorso anno dalla sezione di Castelsardo, nel cui porto turistico, allo scoppiare della pandemia rimasero bloccate oltre venti imbarcazioni impegnate nel campionato invernale a tappe Vele Nel Golfo. La voglia di stare insieme, di condividere la passione per il mare e per la vela, la voglia di lasciarsi tutto alle spalle fecero il tutto esaurito nel molo galleggiante che nella stagione estiva viene piazzato di fianco l’ attracco del traghetto. Furono ventuno le imbarcazioni, tra vela e motore ed oltre settanta gli ospiti provenienti, oltre che dal borgo dei Doria, da La Maddalena, Porto Torres, Stintino e Alghero che ebbero modo di brindare nella cena sociale consumata nel punto ristoro.950D7D71-D205-4572-B275-BB4F4A55B5C5
Non sarà da meno l’ edizione 2021 che si svolgerà con una settimana d’ anticipo rispetto a quella 2020 per assumere un “colore” sociale. Si è scelta la data del 3 e 4 luglio in concomitanza con l’ evento nazionale “10.000 vele di solidarietà-cambiamo rotta insieme” che quest’ anno ha deciso di organizzare una manifestazione, senza raccolta fondi, in favore di un tema che, purtroppo, riempie quotidianamente le pagine dei giornali ed indigna qualsiasi persona di buon senso.


Il mondo della Vela, nelle sue incredibili varianti e peculiarità, ha imparato da tempo a considerare la parità di genere come un fatto assodato. In barca non c’è differenza di genere, di età, di classe. Questa è una fortuna. E, come fanno di solito i marinai, la fortuna la condividono. Tutti coloro i quali potranno avere o procurarsi una barca, sono invitati ad uscire lungo tutte le coste italiane e i laghi issando un lungo nastro rosso sui loro alberi quale segno distintivo e di appartenenza a questa grande flotta solidale. Immagini e video verranno pubblicati in tempo reale nelle pagine dedicate.


“È un cambio di rotta deciso che dobbiamo fare. Tutti insieme, donne e uomini, senza schieramenti di parte, pregiudizi o pensieri che dividano. Al contrario, come in un buon equipaggio i singoli individui, ognuno con le proprie caratteristiche, lavorano all’unisono per il raggiungimento di un risultato comune. Insieme!”- le parole degli organizzatori.


Il Nord Sardegna non poteva non rispondere a questa chiamata che vale più di mille trofei. Ed infatti, con lo spirito di aggregazione, inclusione e grande sensibilità sociale che le contraddistingue, le marinerie che si affacciano sul Golfo dell’ Asinara non hanno avuto un attimo di esitazione ed hanno messo in atto una macchina organizzativa di tutto rispetto per contribuire a stendere un simbolico, lunghissimo nastro rosso lungo tutti gli 8000 chilometri di coste e laghi del nostro paese.
Un inizio, certamente. Ma qualsiasi lungo viaggio inizia sempre dal primo passo!

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami