Zonale per Club: nulla di fatto ma…

La vela della Sardegna sul web
Sailingsardinia
Follow Me

Zonale per Club: nulla di fatto ma…

By Sailingsardinia   /     nov 30, 2021  /     Varie  /  

2829b9a2-0a65-4c1e-aab7-103c6e428573“Bella iniziativa, anche molto coraggioso da parte di Pierluigi Pibi che merita veramente un grande applauso per lo sforzo.

Fossero state due giornate di meteo normali saremo qui a parlare di un grande successo, purtroppo il meteo ha rovinato i piani.” Evero Niccolini sintetizza così le due giornate del Campionato Sardo per Club organizzato dal Circolo Nautico Oristano, un evento in cui tutti i circoli della Sardegna avrebbero potuto contendersi il titolo di miglior club della Sardegna.

0f56912d-e3c2-4d46-acd6-59b2f95a90d8Purtroppo è stato un weekend molto impegnativo dal punto di vista meteo e il programma prevedeva almeno undici regate per poter avere una classifica. Tra groppi, pioggia, e tempo incerto, alla fine del weekend si sono portate a termine due sole regate, quindi non si è potuta stilare nessuna classifica.

Unica certezza è che tutti gli equipaggi hanno mostrato un grande entusiasmo  per il format dell’evento e sicuramente in tanti si ripresenteranno ad Oristano per un evento simile.e8e8a1aa-32f6-45fc-b3dc-45c098060b91

Gianluca Manca, storico regatante della Sardegna, ha avuto qualche idea dopo la partecipazione a questo originale evento

“Che il meteo non sarebbe stato favorevole era annunciato. Lo sapevano anche gli organizzatori che per loro motivazioni non hanno rimandato; per cui l’evento in mare non è andato benissimo.

Il vento forte ha creato problemi agli equipaggi ed avarie alle barche, credo di aver preso un colpo di vento intorno ai 45/50 knt. Le due regate e la terza annullata durante il fortunale hanno mostrato ai giovani ed ai novizi quanta perizia ci vuole per fare certe regate, lasciando loro la soddisfazione di aver affrontato condizioni molto dure.08e7d578-b8a4-435a-9737-6c1df7c6ee9e

Però, promuovo a pieni voti la formula.

A me diverte molto perché mette alla pari agli equipaggi in quanto i mezzi ruotano tra i team; Si fanno molte partenze, le regate sono veloci e poco fartcose e si possono fare cambi e prove all’interno di ogni team.

Vedere schierate 11 squadre, con volti nuovi e molti giovani è un ottimo successo e un grande piacere.
Ancora di più in questo periodo di ripresa della attività sportiva che soffre i due anni di intermittenza a causa delle regole covid.0318de61-63d4-4c1a-afef-c3dab8fffcf9

Come CN Arbatax abbiamo interpretato la formula per cercare di portare in mare chi non viene mai coinvolto in regate di livello un pó più alto.
Credo che al momentaccio in cui versa il nostro sport, la vela di base non le grandi regate, contribuisca il fatto che non esiste più la vita di circolo. Quei pochi che si dedicano a ravvivare i nostri club spesso si ritrovano solo a faticare e mai a divertirsi; pian piano all’organizzazione delle attività si è rallentata perché in pochi si sono divisi i tanti oneri e presi pochi onori.

Nel tempo tutto ciò si è manifestato in poca disponibilità dei sodalizi ad eventi internazionali o di classi diverse dalle derive; si sono ridotte drasticamente le situazioni divertenti, stimolanti e sfidanti che aumentano l’attaccamento alla vela sopratutto di quei giovani, spesso bravissimi, che della vela non fanno una scelta di vita ma solo di passione e che quindi l’abbandonano. È un danno grave anche per quegli atleti che puntano ai grandi risultati perché non possono contare su circoli robusti e i numerosi rivali con cui programmare sfide ambiziose. Danno grave per i circoli che non vedono aumentare i soci, la loro economia, il loro peso politico perdendo occasioni con sponsor, enti e grandi eventi.84557f0b-d859-4c98-99d2-03c5c869613e
Organizzare regate che coinvolgono i circoli potrebbe mettere in mare non veterani e rafforzare l’attaccamento ai colori del proprio guidone sociale, con una ricaduta a livello locale molto utile alla salute di tutta la piramide della Fiv.

Ribadisco, Promossa a pieni voti la manifestazione con un sincero ringraziamento agli organizzatori.d5820f60-da89-47cb-a4fa-d9e5efeb146c

Aggiungerei: Questo primo evento di sfida tra club fatto con i j24 mi ha posto una domanda: come co-armatore, potrei rinunciare alla mia barca, convogliare i miei sforzi non solo economici , su una flotta consorziata di mezzi tutti uguali, gestita da fiduciari che la mantengono in perfetta efficienza, la spostano se serve.. Etc ? Credo di si….

Questa è un’idea che merita un approfondimento…”

Elenco iscritti

11 iscritti al Campionato Zonale per Club:
CN Oristano youth
YC PortoRotondo
YC Cannigione
Veliamoci
LNI Olbia
LNI La Maddalena
CN Arzachena
LNI Alghero
LNI Sulcis
CN Arbatax
CN Oristano senior

5 Categoria B:
CN Oristano
YC PortoRotondo
YC Cannigione
Veliamoci
LNI Sulcis

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami